Il DOT vuole fermare il dispiegamento della banda 5G

Verizon e AT&T hanno concordato di ritardare elementi delle loro implementazioni 5G nei principali aeroporti statunitensi fino a luglio 2023, dando all'industria aeronautica più tempo (si apre in una nuova scheda) per affrontare eventuali rischi causati dallo spettro della banda C.

La banda C di fascia media offre un compromesso tra la portata e le caratteristiche di penetrazione interna delle onde radio a corto raggio e l'enorme capacità offerta dalle frequenze in banda alta.

I due vettori avevano pianificato di attivare la banda C 5G all'inizio di quest'anno prima che la Federal Aviation Authority (FAA) sollevasse preoccupazioni sul fatto che lo spettro potesse influenzare l'elettronica sensibile, come gli altimetri, che si basano su frequenze comprese tra 4,2, 4,4 GHz e XNUMX GHz

Minaccia aerea 5G

Questi timori sono contestati dagli operatori mobili, che hanno tuttavia accettato di ritardare di sei mesi il lancio dei rispettivi servizi in prossimità di alcuni aeroporti e di introdurre misure per alleviare eventuali problemi percepiti, comprese le zone cuscinetto negli aeroporti.

Con quella scadenza incombente, FAA, AT&T e Verizon hanno concordato un nuovo piano di attuazione graduale che darà alle principali compagnie aeree la possibilità di aggiornare i propri aerei con nuovi altimetri nei prossimi 12 mesi.

"Riteniamo di aver identificato un percorso che continuerà a consentire la coesistenza sicura dell'aviazione e della tecnologia wireless 5G in banda C", ha affermato l'amministratore ad interim della FAA Billy Nolen. "Apprezziamo la volontà di Verizon e AT&T di continuare questa importante e produttiva collaborazione con l'industria aeronautica".

"L'annuncio di oggi identifica un percorso da seguire che consentirà a Verizon di utilizzare appieno il nostro spettro in banda C per il 5G negli aeroporti su una linea temporale accelerata e definita", ha affermato Craig Silliman, amministratore delegato di Verizon. . "Come parte di questo accordo con la FAA, rimuoveremo le limitazioni volontarie all'implementazione della nostra rete 5G negli aeroporti in un approccio graduale nei prossimi mesi, il che significa che ancora più consumatori e aziende trarranno vantaggio dalle straordinarie capacità della tecnologia 5G. . .

"Questi progressi sono il risultato di mesi di stretta collaborazione con la FAA, la FCC e l'industria aeronautica e aprono la strada a un solido dispiegamento continuo del 5G".

Gli operatori mobili e gli organismi del settore affermano che non ci sono prove credibili di interferenza, osservando che altri paesi hanno implementato la banda C 5G senza problemi e che esiste un divario di spettro sufficiente tra la larghezza di banda assegnata ai dispositivi mobili e all'aviazione. Altri si sono chiesti perché la FAA abbia aspettato così a lungo per esprimere le sue preoccupazioni.

Condividi questo