Uno de los peores programas del ano los criticos arremetieron

God's Favorite Idiot, la nuova commedia Netflix di Melissa McCarthy e suo marito Ben Falcone, è stata decisamente stroncata dalla critica.

Raccontata in otto episodi, la commedia è incentrata su Clark di Falcon, un anonimo lavoratore del supporto tecnico che, dopo essere stato colpito da un fulmine molto speciale, diventa in qualche modo l'ignaro messaggero di Dio.

Improvvisamente benedetto da un bagliore angelico, Clark è incaricato dall'Onnipotente di salvare l'umanità dall'apocalisse. McCarthy interpreta la sua collega e interesse amoroso, Amily, con Leslie Bibb e Kevin Dunn in ruoli secondari. Falcone ha scritto tutti gli otto episodi, con il comico Michael McDonald a dirigere la serie.

Il concept dello show, che è abbastanza vicino alla commedia di successo Evan Almighty, è una delle tante cose di cui i critici sono entusiasti dello show, che ha debuttato su Netflix mercoledì scorso (15 giugno). di cui sono stati gentili.

Lo spettacolo ha attualmente una valutazione del 22% su Rotten Tomatoes, che è il 3% in meno rispetto al veicolo Netflix di Mike Myers The Pentaverate, un altro spettacolo che è stato duramente colpito dalla critica.

John Doyle di The Globe and Mail (si apre in una nuova scheda) ha definito lo spettacolo "uno dei peggiori programmi dell'anno", aggiungendo che ci sono "... spot pubblicitari di 30 secondi in TV con più sfacciataggine e immaginazione di questo piatto . "Sciocchezze incentrate su Dio."

William Hughes dell'AV Club (si apre in una nuova scheda) si è lamentato della "volontà a volte infinita di impantanarsi nei giochi di parole della vita in ufficio", mentre Daniel D'Addario di Variety (si apre in una nuova scheda) ha messo l'accento su McCarthy, definendo lo spettacolo "... una perdita di tempo prezioso nella carriera di un'artista di talento, i cui fan la seguiranno ovunque e che li premia con così poco che può fare".

Marya E. Gates di Reading List (si apre in una nuova scheda) ha affermato che God's Favorite Idiot è stato incaricato di "una narrativa eccessivamente semplice ed eccessivamente complicata, con personaggi sottosviluppati e scenografie volgari". È stato più gentile di Anita Singh del Daily Telegraph (si apre in una nuova scheda), che ha accusato Falcone di aver dato a McCarthy "... carta bianca per rendere il suo schtick rumoroso, maleducato e generalmente odioso, nell'errata convinzione che tutto ciò che dice o fa è esilarante".

Solo Lucy Mangan di The Guardian (si apre in una nuova scheda) aveva qualcosa di buono da dire, ma anche lei ha aggiunto nella sua recensione a tre stelle che God's Favorite Idiot "non avrebbe sconvolto le giurie dei premi".

Analisi: a Netflix importerà?

Dipende da quante persone stanno guardando lo spettacolo. Dato che attualmente è al terzo posto nella classifica dei 10 programmi più popolari di Netflix, sembra che molti abbonati Netflix adorino lo spettacolo, anche se i critici non lo fanno.

McCarthy e Falcone hanno già diretto Thunder Force per Netflix e hanno lavorato insieme numerose volte in film tra cui The Boss e Superintelligence, tutti successi commerciali.

È interessante notare che Netflix ha originariamente ordinato 16 episodi di God's Favorite Idiot, per poi ridurre quell'ordine a otto per valutare le reazioni del pubblico. Se le recensioni sono buone, saranno solo otto e otto, ma Netflix non fa programmi per le recensioni, se lo facesse, non farebbe un'altra puntata del thriller erotico senza cervello 365 Days...

Condividi questo