Lo ami o lo odi, abbiamo un'opinione controversa sul caldo soffocante, ma i componenti all'interno dei nostri computer e laptop non amano il sole come le persone che li usano.

Le CPU e le schede grafiche sono particolarmente sensibili al calore, quindi è importante raffreddarle regolarmente, non solo quando il tempo inizia a sembrare che siamo pronti per un barbecue. La maggior parte verrà fornita con una sorta di soluzione di raffreddamento a seconda della qualità del prodotto, con le CPU in genere dotate di un dispositivo di raffreddamento della ventola standard e le GPU con un dissipatore di calore e una ventola incorporati nella scheda stessa.

Anche i blocchi di raffreddamento ad acqua e i dispositivi di raffreddamento AIO più fantasiosi possono richiedere una ventola e un dissipatore di calore per aspirare l'acqua raffreddata a ventola sulla superficie calda, e le ventole del case sono essenziali per garantire che anche altri componenti, come storage e memoria, ottengano aiuto nella gestione delle temperature. ma se è necessaria aria fresca, cosa succede se la stanza intorno al PC o al laptop è troppo calda?

Sfortunatamente, indipendentemente dal sistema di raffreddamento che hai, il sistema di solito "raffredda" solo alla temperatura ambiente dell'ambiente circostante, il che può mettere a dura prova i nostri computer e laptop. Può essere fastidioso sentire le ventole del tuo PC ronzare in un ambiente caldo, ma questo di solito significa che stanno facendo il loro lavoro. Se le ventole ronzano da molto tempo, potrebbe essere un segno che il tuo sistema ha problemi.

Quanto fa caldo?

Alcuni dissipatori per CPU a liquido all-in-one hanno un display integrato che puoi impostare per monitorare le temperature della CPU. (Credito immagine: Shutterstock/FeelGoodLuck)

Quindi quale dovrebbe essere la temperatura della tua GPU o CPU? È importante capire che le temperature oscilleranno a seconda di ciò che sta facendo il tuo sistema e sono previsti numeri inferiori quando è inattivo o esegue una singola attività, ma aumenterà se il PC è sottoposto a un carico di lavoro intenso, come giochi, streaming o anche solo l'apertura di più fogli di calcolo.

Le temperature tipiche delle GPU sicure sono generalmente comprese tra 150° e 185° (65° e 85° Celsius), sebbene alcune GPU AMD RDNA2, come la Radeon RX 6900 XT, abbiano una temperatura operativa massima di 230° F (110° Celsius). ).

Le temperature di lavoro accettabili per i processori sono di circa 140° e 160° Fahrenheit (da 60° a 70° Celsius), anche se non è raro vedere questo aumento a 175° Fahrenheit (80° Celsius) sotto carico, e non è una buona idea affinché il tuo PC mantenga questo livello di calore.

Esistono diversi modi per controllare la temperatura della GPU, anche se il modo più semplice, se stai utilizzando Windows 10 o Windows 11, è accedere al tuo task manager premendo contemporaneamente i tasti Ctrl, Alt e Canc sulla tastiera e selezionando l'applicazione. Da lì, seleziona le prestazioni e vedrai le informazioni visualizzate per vari componenti, inclusa la temperatura della GPU.

Il renderer è un po' più complicato e richiede tempo a seconda del metodo che si desidera utilizzare. Puoi accedere alle informazioni sul processore nel BIOS, ma ciò richiede il riavvio del sistema e occupa la maggior parte del tempo di ogni metodo che abbiamo provato. Il nostro suggerimento per quelli di voi che vogliono monitorare frequentemente le prestazioni del sistema è di installare un'applicazione di monitoraggio di terze parti come NZXT CAM (Apre in una nuova scheda) o CoreTemp (Apre in una nuova scheda) perché questo vi permetterà di controllare la vostra CPU Live temperatura (oltre ad altre informazioni utili come il consumo di energia).

Se desideri comunque accedere al tuo BIOS e aggiornarlo, abbiamo una guida completa su come farlo, ma tieni presente che ogni sistema avrà un aspetto diverso a seconda del produttore della tua scheda madre.

Ecco come il tuo computer può rimanere fresco

Uomo che usa un estintore per spegnere un incendio sul suo computer

Per favore non farlo. Esistono modi più semplici per ridurre la temperatura di esercizio del sistema. (Credito immagine: Shutterstock / SimoneN)

Quindi, controlli le temperature del tuo sistema e trovi alcuni numeri piuttosto allarmanti sullo schermo. Questo è sicuramente motivo di preoccupazione, ma fortunatamente ci sono alcune cose che puoi fare per aiutare.

Pulisci il tuo dispositivo e assicurati che le prese d'aria siano pulite
Polvere e lanugine possono accumularsi rapidamente attorno al desktop, il che significa che il tuo sistema potrebbe non ricevere tutto il flusso d'aria che pensi. Una bomboletta di aria compressa (del tipo venduto nei negozi di elettronica per spolverare) farà il trucco, oppure puoi usare un pennello o un pennello da trucco per rimuovere delicatamente la polvere. Se hai un case per PC che può essere aperto rimuovendo un pannello, dovresti anche dare un colpo alle ventole del case per pulirle e assicurarti che l'interno del tuo sistema sia privo di accumuli di polvere. .

overclock inverso
Ad alcuni appassionati di PC piace massimizzare le prestazioni tramite l'overclocking, ma questo non solo consuma energia aggiuntiva, ma aumenta anche la temperatura media di funzionamento. A meno che tu non abbia assolutamente bisogno che il tuo sistema sia sempre overcloccato, prendi in considerazione la possibilità di rinunciare nei giorni in cui il tempo inizia a diventare eccessivamente caldo.

Parte superiore del case del PC che mostra il pulsante di accensione e le porte

Cerca nella parte superiore del tuo PC un pulsante dedicato alla ventola: è una funzionalità obsoleta, ma alcuni modelli ce l'hanno ancora. (Credito immagine: Shutterstock)

Aumenta il numero di fan e potenzialmente aggiungine altri
Le ventole del case hanno un ruolo importante da svolgere nel mantenere la CPU e la GPU fresche. Alcuni casi hanno un controller della ventola integrato che ti consente di aumentare la velocità della ventola fino al 100% secondo necessità, oppure puoi controllarla direttamente nel sistema tornando nel BIOS.

Ci vuole tutto il tempo menzionato sopra per quanto riguarda le temperature della CPU. Una buona alternativa è installare più software di terze parti, come SpeedTemp, anche se potresti non essere in grado di accedere alla ventola della CPU a seconda del produttore della scheda madre.

Se le tue ventole sono in overdrive, potrebbe essere il momento di prendere in considerazione l'aggiornamento del case per consentire un migliore flusso d'aria o l'aggiunta di ventole del case aggiuntive se hai spazio libero. Potresti essere tentato di puntare un'intera ventola della stanza verso il PC e farla finita, ma è improbabile che riduca la temperatura dei componenti interni del tuo PC, anche se rimuovi un pannello laterale.

Sostituisci la pasta termica e le pastiglie termiche
Ciò richiede diversi livelli di conoscenza tecnica, ma è perfettamente possibile farlo da soli invece di portare la macchina in un negozio di computer, ma fai attenzione a non invalidare le garanzie. Se la tua build è indietro di qualche anno, considera di pulire la pasta termica dalla vecchia CPU e sostituirla con un set più nuovo, in quanto ciò può aiutare a ridurre il calore.

Allo stesso modo, alcune GPU non hanno pad termici della migliore qualità, anche se la maggior parte dei produttori non sarà felice che tu smonti i propri prodotti per sostituirli. Tuttavia, se sei felice di annullare qualsiasi garanzia e correre il rischio, puoi seguire questo meraviglioso video tutorial di TechteamGB per pulire la tua scheda grafica e sostituire i pad termici e la colla all'interno (si apre in una nuova scheda).

Se hai provato tutti questi suggerimenti, si spera che il tuo computer funzioni un po' più fresco, indipendentemente da fogli di lavoro, schede di Google Chrome o streaming di giochi. Non dimenticare che puoi sempre spegnere il PC per dargli il tempo di raffreddarsi se ciò ti preoccupa e dovrebbe impedirti di dover acquistare una nuova scheda grafica prima del previsto.

Condividi questo