Twitter Blue verrà rilanciato lunedì ecco cosa

È stato un periodo piuttosto tumultuoso su Twitter da quando Elon Musk è subentrato alla fine di ottobre e gran parte dell'attenzione si è concentrata sulle controverse modifiche al piano di abbonamento di Twitter Blue. Ora, Twitter ha annunciato che il piano verrà rilanciato lunedì.

In un tweet dal loro account ufficiale (si apre in una nuova scheda), Twitter ha confermato che il costo di Twitter Blue rimarrà lo stesso a 8€ al mese, ma salirà a 11€ al mese se ti iscrivi tramite iOS (con applicazione Apple). Tassa di negozio inclusa). I prezzi internazionali per il boost iOS devono ancora essere confermati, ma il piano attualmente costa £ 7 al mese nel Regno Unito e AU $ 7 in Australia.

Uno dei cambiamenti più discussi in arrivo su Twitter Blue è che la verifica sarà integrata in esso. Il nuovo annuncio afferma che gli abbonati Blue con un numero di telefono verificato riceveranno un segno di spunta blu una volta che il loro account sarà stato approvato, quindi sembra che sia in corso anche una sorta di verifica manuale.

Lunedì rilanciamo @TwitterBlue: abbonati sul Web a 8 €/mese o su iOS a 11 €/mese per ottenere l'accesso a funzionalità esclusive per gli abbonati, incluso il segno di spunta blu 🧵 pic.twitter.com/DvvsLoSO5010 Dicembre 2022

Scopri di più

Cosa ottieni

Twitter afferma inoltre che i tweet dei follower di Blue avranno la priorità nelle risposte, nelle menzioni e nelle ricerche. Coloro che pagano il canone mensile vedranno anche meno annunci e potranno pubblicare video più lunghi, oltre all'accesso anticipato alle nuove funzionalità mentre lo provano.

Altre funzionalità di Twitter che saranno esclusive per gli abbonati Blue includono la possibilità di modificare tweet, pubblicare video in qualità 1080p e accedere a una modalità di lettura che semplifica l'analisi di tweet e thread sullo schermo.

Nel frattempo, le etichette "ufficiali" che apparivano su alcuni conti saranno sostituite con segni di spunta dorati per le imprese e segni di spunta grigi per conti governativi e "multilaterali". Al momento non è chiaro cosa accadrà ai singoli utenti che sono già stati verificati con il vecchio sistema.

Analisi: Twitter 2.0 decolla

In qualità di capo di SpaceX, Tesla e ora di Twitter, Elon Musk divide certamente le opinioni, ma non c'è dubbio che gli piaccia andare veloce con i suoi cambiamenti e le sue innovazioni. Abbiamo assistito a tutti i tipi di test e modifiche su Twitter negli ultimi due mesi.

Quando si tratta di Twitter Blue e del processo di verifica, si potrebbe sostenere che Musk si sia mosso troppo velocemente. Sebbene Twitter Blue fosse già disponibile prima del suo arrivo, l'offerta di un segno di spunta blu agli abbonati e l'aumento dei prezzi per coloro che si iscrivono tramite iPhone o iPad lo hanno reso più confuso e controverso.

Avere funzionalità extra che costano ha senso (Twitter ha bisogno di entrate, dopotutto), ma la verifica originariamente doveva essere un modo per confermare l'identità e l'affidabilità su Twitter. Ora chiunque se lo può permettere può acquistarlo, il che diluisce il fascino di avere quel marchio blu.

Dovremo aspettare e vedere come questi cambiamenti influenzeranno il social network e se il grande piano di Musk per Twitter 2.0 potrà diventare realtà. C'è sicuramente molto di più in arrivo mentre la piattaforma continua ad evolversi.

Condividi questo