Telegram aggiunge un nuovo piano di abbonamento chiamato Telegram Premium.

Da settimane circolano scorci di un Telegram Premium, mentre l'azienda ha testato una versione beta su iOS. Il CEO e fondatore di Telegram Pavel Durov ha confermato le voci questa settimana, portando sul suo canale ufficiale (ecco una foto se non vuoi unirti) per rivelare il nuovo livello.

File più grandi e velocità più elevate

Ufficialmente, il piano di abbonamento, che coesisterà con il servizio gratuito, aggiungerà nuove funzionalità (come l'invio di "documenti extra large") e risorse e migliorerà la velocità dell'applicazione. I membri Premium riceveranno anche le prime informazioni su queste nuove funzionalità.

Durov chiarisce che nessuna delle funzionalità gratuite verrà lanciata improvvisamente dietro un paywall e ne aspetterà di nuove in seguito. Ci sarà anche una migliore interattività tra gli utenti Premium e Free. Ad esempio, gli utenti gratuiti saranno in grado di leggere file di grandi dimensioni inviati loro da membri a pagamento o toccare le reazioni Premium sui messaggi bloccati.

Non si può ricavare molto dalla dichiarazione di Durov, ma ci sono potenziali fughe di notizie. Secondo un canale Telegram trapelato, il nuovo livello Premium potrebbe includere una dimensione di download aumentata fino a 4 GB, avatar animati, nuovi strumenti di gestione della chat e conversione da voce a testo.

Abbiamo contattato Telegram e chiesto se potevano confermare qualcuno di questi dettagli, insieme al prezzo. Purtroppo la linea ufficiale di Telegram non ci ha risposto.

Analisi: necessità di finanziamento

La monetizzazione è stata un punto critico per l'azienda. Negli ultimi nove anni, Telegram è stato un servizio gratuito, ma le cose hanno dovuto cambiare perché, come ha spiegato Durov sul suo canale, Telegram ha bisogno di soldi.

Rivela che quando le persone hanno chiesto a Telegram di aggiungere più funzionalità, l'azienda ha riscontrato problemi di sostenibilità. Se Telegram avesse aggiunto tutto ciò che le persone volevano, i costi del server sarebbero diventati totalmente "ingestibili" e avrebbero potuto costringerlo a chiudere l'app, secondo Durov. Il livello Premium consente agli utenti di supportare direttamente l'app.

Telegram ha sperimentato vari metodi di crowdfunding in passato. Alcuni, come i post sponsorizzati, sono stati mantenuti e integrati nella piattaforma pubblicitaria dell'app. Altri sono stati più disastrosi come la sua piattaforma blockchain da miliardi di dollari, TON. La SEC alla fine ha scoperto TON, con Durov che ha rapidamente abbandonato la nave e ha abbandonato il progetto.

Sarà interessante vedere se Telegram Premium è la fonte di reddito che l'azienda vuole che sia. Rispetto a qualcosa come il progetto blockchain fallito, un livello Premium è più pratico. Se sei interessato alle app di messaggistica crittografate, TechRadar ha un elenco delle migliori per il 2022.

Condividi questo