Spotify sta lanciando un'altra nuova funzionalità, ma non quella che tutti vogliono

Spotify sta lanciando un'altra nuova funzionalità, ma non quella che tutti vogliono

L'ultima funzionalità di Spotify ha iniziato la sua fase di test e ora è disponibile per un numero limitato di utenti. In teoria, dovrebbe aiutare i suoi ascoltatori ad ampliare drasticamente i loro orizzonti musicali più o meno allo stesso modo di altre funzionalità lanciate negli ultimi mesi.

WhatHifi segnala (si apre in una nuova scheda) che il nuovo sistema dei curatori in primo piano consiglia playlist utente curate da famosi influencer di Spotify, selezionati personalmente dall'azienda come utenti che hanno creato playlist pubbliche popolari, seguite da molti abbonati o con contenuti unici ed esclusivi. storie interessanti. dire attraverso la musica che popola le tue playlist.

È un'altra estensione gradita alle già fantastiche funzionalità della playlist di Spotify e, sebbene possa aiutare o meno la maggior parte degli utenti a trovare nuova musica da amare, resta da vedere, almeno è un modo interessante per evidenziare le canzoni. e dischi consigliati da importanti amanti della musica.

Un altro fiore all'occhiello di Spotify?

Spotify è stato mirabilmente coerente nel trovare modi creativi per presentare la sua libreria monolitica di musica e podcast ai suoi abbonati. Spotify Blend ha recentemente ricevuto un grande aggiornamento, ad esempio, che consente agli ascoltatori di creare playlist con un massimo di 10 amici o i loro artisti preferiti, invece di un'altra persona. .

Altrove, Spotify ha rinominato la sua funzione Greenroom Spotify Live e l'ha integrata nell'app principale, consentendo agli ascoltatori di partecipare a conversazioni dal vivo con artisti famosi e creatori di contenuti, in modo simile alla funzione Twitter Spaces vista sul gigante dei social media sempre popolare.

Spotify ha anche rafforzato la sua presenza nei podcast quest'anno, ampliando significativamente il suo repertorio acquisendo Chartable e Podsights, due grandi società di marketing e analisi dei podcast. In effetti, potrebbe essere stata la scintilla che ha spinto YouTube a creare il proprio gioco di podcast.

Detto questo, tuttavia, gli abbonati si chiederanno senza dubbio dove si trova l'elusivo Spotify HiFi in mezzo all'espansione di tutte queste funzionalità già consolidate. La società insiste sul fatto che la funzionalità sia ancora disponibile, ma le difficoltà di licenza l'hanno ritardata indefinitamente.

Nel frattempo, piattaforme rivali come Apple Music e Amazon Music HD hanno preso la palla dell'audio ad alta risoluzione e l'hanno seguita, offrendo entrambe enormi raccolte musicali che supportano la funzione premium. Apple Music, in particolare, offre anche Spatial Audio senza costi aggiuntivi, che è probabilmente uno dei motivi principali per cui il numero di abbonati sta aumentando rapidamente su Spotify.

Mentre siamo sicuri che Spotify HiFi verrà lanciato (si spera prima della fine dell'anno), possiamo capire la frustrazione che gli ascoltatori potrebbero provare per la sua continua assenza. Certo, i componenti aggiuntivi come i curatori in primo piano sono carini, ma probabilmente non sono in cima alla lista quando si tratta delle funzionalità Spotify più richieste come l'audio ad alta risoluzione.

Le migliori offerte Spotify di oggi