Samsung e Son sono due dei principali produttori di TV con una base di installazione internazionale.All'inizio potrebbero non sembrare troppo diversi, ma se stai cercando di scegliere la tua prossima TV, ti consigliamo di acquistare sapendo cosa stai ricevendo e cosa potresti sacrificare lungo la strada.

Anche i set di marchi di consumo possono variare notevolmente in termini di supporto del formato, tecnologie dei pannelli, tecniche di elaborazione, nonché i tipi di custodie e supporti prodotti con lo schermo.

Sebbene i televisori Sony e Samsung abbiano più in comune, sono tutti fotogrammi per la visualizzazione di immagini in movimento. Dopo tutto, i due produttori di TV stanno cercando di distinguersi in un mercato sovraffollato.

Comunque sia, con così tanti televisori trasmessi ogni anno, solo una marca di televisori renderà il processo molto più semplice.

Se hai ancora intenzione di utilizzare i televisori LG, Panasonic, Hisense o TCL, puoi tuffarti nel nostro tour 24 ore su XNUMX, XNUMX giorni su XNUMX dei migliori televisori, ma se vuoi solo sapere come distinguerli la differenza tra tv samsung e sony, questa guida è per te.

Descrizione di Sony vs Samsung TV

TV Samsung Q900 8K

(Credito immagine: Samsung)

Prepariamo la scena. Innanzitutto, Samsung è un produttore sudcoreano e di gran lunga il più grande produttore di TV al mondo, seguito da LG e TCL. Sony, però, non è da meno e il produttore giapponese resta una forza da non sottovalutare.

Sony e Samsung soddisfano i budget di tutte le dimensioni e fanno di tutto, dai piccoli televisori da 32 pollici agli enormi schermi da 75 pollici con un ciclo di prodotti annuale che aggiorna la maggior parte di questi dispositivi ogni anno. La maggior parte sono TV 4K, anche se puoi trovare lo schermo HD economico con entrambe le marche.

Vendono televisori in tutto il mondo con una presenza nel Regno Unito e negli Stati Uniti a differenza di Panasonic o Philips che non hanno licenza in Nord America.

Entrambi i marchi realizzano anche molti prodotti di consumo al di fuori dei televisori. Non avresti una PlayStation 4 senza Sony e la prossima PS5 dovrebbe essere un enorme lancio di prodotti per l'azienda. Inoltre, assicurati che Sony produca TV in grado di visualizzare tutto ciò che la sua console di nuova generazione può fare e che entrambi i produttori dispongano anche di una TV di punta con risoluzione 8K.

Sony e Samsung competono anche per un territorio altamente competitivo nel mercato degli smartphone: entrambi producono telefoni Android, sebbene non confrontiamo i loro telefoni in questa guida. (Abbiamo pagine separate per i migliori telefoni Sony o Samsung, se lo desideri.)

Smart TV: Tizen contro Android TV

Piattaforma Smart TV Android di Sony

(Credito immagine: Sony)

Piattaforma Smart TV Android di Sony

Di solito c'è una piattaforma smart TV diversa per ogni marchio TV, ognuno con il suo stile.

Samsung utilizza il suo sistema operativo Tizen per i tuoi televisori di fascia media e alta. Tizen è facile da navigare e generalmente facile da pulire con un grafico "recente" in costante aggiornamento che ti consente di tenere traccia delle tue app più utilizzate. Nel complesso, è un'esperienza abbastanza competente, anche se la funzione di ricerca universale non è completa come la piattaforma webOS di LG.

Sony, invece, utilizza Android TV, che offre un po' più di contenuti e menu rispetto al suo concorrente. Un po' più affollato, ma anche più a portata di mano. Questo è in realtà quello che preferisci, anche se Android TV è anche noto per essere un po' più fuori sincronia e più soggetto a arresti anomali rispetto ad altre piattaforme di smart TV.

Ma e gli assistenti vocali? I televisori avanzati di Sony integreranno l'Assistente Google, il che ha senso, dal momento che Android TV è una piattaforma sviluppata da Google.

Tuttavia, Sony ha aggiunto un'app Amazon Alexa per la musica, telecamere e controllo TV sui tuoi televisori 2019 e su alcuni modelli di fascia media degli anni precedenti. Ciò ti consentirà di controllare prodotti e altoparlanti per la casa intelligente di terze parti tramite le funzionalità di base di Alexa come le telecamere di sicurezza Amazon Echo o Ring e di utilizzare i comandi vocali di Alexa per le funzioni D&C, l'alimentazione della fonte di alimentazione e il volume della TV.

L'assistente vocale Bixby di Samsung si trova nei dispositivi di fascia media e superiori, anche se è noto che è in ritardo rispetto ad Alexa o Google Assistant in termini di comprensione intelligente o riconoscimento vocale. Tuttavia, questo è sufficiente per i controlli TV minimi per i quali probabilmente utilizzerai Bixby e puoi comunque collegare la tua TV a un altoparlante Alexa se lo desideri.

Dolby Vision e HDR 10+

1563809407 263 TV Sony vs Samsung scegli il marchio TV per

(Credito immagine: Samsung)

Se acquisti una TV di fascia media che va a uno dei dispositivi di fascia alta, è probabile che sia accompagnata dal supporto per High Dynamic Range (HDR), ma potresti non rendertene conto.

Tutti i televisori HDR supportano il formato base HDR10 che offre una gamma di colori più ampia e un contrasto migliorato rispetto a un televisore SDR convenzionale. La maggior parte dei contenuti TV oggi è ancora in SDR, ma ogni anno più film, programmi e programmi sono in HDR.

Ma oltre a ciò, ci sono due formati HDR che aggiungono "metadati dinamici" per migliorare le immagini TV modificando le impostazioni dell'immagine della TV in base alla scena che stai guardando e al tipo di immagine sullo schermo.

Il primo è stato Dolby Vision, che è supportato da Sony e LG e si trova soprattutto nei televisori Vizeo, TCL e Hisense. Poi c'è l'HDR10+, supportato da Samsung e Panasonic, anche se quest'ultimo ha ora deciso di offrire entrambi i formati sui suoi televisori di fascia media e alta.

Dolby Vision è davvero il formato più avanzato, con una gamma di colori a 12 bit invece dell'HDR10+ a 10 bit ed è anche più diffuso. (Sebbene ci siano diversi programmi HDR10+ su Amazon Prime, non lo troverai supportato su Netflix o su dispositivi come Chromecast Ultra e Apple TV 4K.)

Certo, il formato HDR preferito è in realtà solo una preoccupazione per i prezzi più alti, ma coloro che spendono molto dovrebbero prendere seriamente in considerazione i servizi in cui probabilmente vorranno contenuti HDR.

QLED o OLED

(Credito immagine: display LG)

Il mercato odierno dei televisori di fascia alta è diviso in due tecnologie di pannello: OLED e QLED (essenzialmente un LCD-LED con punti quantici).

Negli ultimi anni Samsung ha utilizzato i suoi schermi QLED noti per i loro display luminosi da 1,000 a 2,000 nit, che consentono scene HDR vivide e immagini televisive ad alto impatto.

Sono sicuramente molto più luminosi degli OLED (LED organici) utilizzati da Sony per i loro televisori di fascia alta che faticano a diventare più luminosi di circa 800 nits, anche se il confronto non è del tutto corretto.

Sebbene i display OLED tendano ad essere più bassi, offrono un contrasto cromatico più naturale, data la pellicola organica utilizzata nella produzione. I display OLED sono anche autoemittenti, il che significa che ogni singolo pixel emette la propria luce, consentendo un controllo estremamente preciso della luce e dell'oscurità sullo schermo. I neri in realtà sembrano neri e, sebbene la luminosità complessiva ne risenta, le sezioni luminose non sanguinano nelle aree circostanti dello schermo (come spesso accade con i LED).

Parliamo spesso di schermi OLED "burn-in", ma è in gran parte un aneddoto e probabilmente avresti dovuto lavorare sodo per renderlo un problema.

Abbiamo approfondito questo dibattito la nostra guida QLED vs OLEDAnche se per ora basti dire che l'OLED è generalmente adeguato per formati video di alta qualità in ambienti di visione buia, mentre la configurazione di Samsung è meno contrastata (relativamente), ma compensa con un display luminoso e accattivante. Tuttavia, tieni presente che entrambe le tecnologie sono molto impressionanti e la maggior parte degli utenti ne sarà molto soddisfatta.

Samsung vs Sony TV: quale scegliere?

 

TV Samsung Q900 QLED

(Credito immagine: Samsung)

 

Sony e Samsung sono i due principali produttori di televisori tradizionali ed è improbabile che ti lasci ingannare dall'acquisto dell'uno o dell'altro. La maggior parte delle nostre richieste di premi per Sony e Samsung definiscono il supporto del formato: La qualità dell'immagine è generalmente brillante in entrambi i casi. E se accetti di utilizzare il formato HDR Dolby Vision o HDR10+, la tua decisione sarà presa a tuo favore.

I giochi QLED di Samsung avranno una grande luminosità e se sei più uno spettatore diurno che un appassionato di cinema rannicchiato nel buio, gli schermi più luminosi potrebbero essere quello che stai cercando. Altrimenti, gli OLED di Sony forniranno un'immagine nitida con un contrasto incredibile, ideale per le tue sessioni di film a tarda notte.

Va notato che i QLED 2019 di Samsung sono dotati della nuova tecnologia Ultra Viewing Angle, che migliora notevolmente la visualizzazione fuori asse. Per la sua parte, Sony è generalmente abbastanza competente per scalare digitalmente da sorgenti a bassa risoluzione e per gestire il movimento in scatti veloci.

I dispositivi Samsung saranno in genere un po 'più economici anche per quello che offrono, da qui il modo in cui Samsung è riuscita a superare Sony, sebbene questo sia un recente progresso nel mercato televisivo. Gli OLED costeranno per lo più più di un equivalente QLED, anche se questo potrebbe cambiare nei prossimi anni.

E mentre Sony tende ad armeggiare più spesso con i TV box e il design del piedistallo, nel 9 sono emersi alla ribalta display inclinati orientati in modo errato, come l'incredibile AF2019 OLED.

Poi, Quale marca di TV è la migliore? Dipende da cosa ti aspetti da una nuova TV. Se il prezzo è più importante per te di qualsiasi altra proporzione o confronto del contrasto, ecco un elenco degli ultimi prezzi offerti per i televisori Sony e Samsung. (Se stai cercando la migliore TV e il tuo budget è limitato, il Samsung NU7100 è probabilmente la soluzione migliore.)

 

Condividi questo