La popolare piattaforma di messaggistica aziendale Slack ha annunciato che aumenterà per la prima volta il prezzo del suo piano Pro, apportando anche modifiche significative al suo piano gratuito.

A partire dal 1° settembre, gli abbonamenti Pro mensili aumenteranno del 9% da € 8 a € 8,75 per utente, al mese, e gli abbonamenti annuali Pro aumenteranno dell'8% da € 6,67 a € 7,25 € per utente, al mese.

I clienti che desiderano mantenere il prezzo annuale Pro esistente di € 6.67 al mese per un altro anno possono farlo rinnovando un piano annuale esistente prima del 1° settembre o passando da un piano Pro mensile a un piano annuale prima della stessa data.

Le aziende che attualmente hanno piani Business Plus di Slack a € 12.50 al mese o piani aziendali personalizzati non saranno interessate dagli aumenti di prezzo.

Cosa cambia per gli utenti gratuiti?

Le modifiche al livello gratuito di Slack entreranno in vigore anche il 1 settembre.

Attualmente, gli utenti del piano gratuito sono limitati a 10.000 messaggi e 5 GB di spazio di archiviazione di file. In futuro, gli utenti gratuiti avranno pieno accesso alla cronologia dei messaggi e all'archiviazione dei file degli ultimi 90 giorni.

Verrà inoltre ampliato l'accesso a funzionalità premium come "Clip", uno strumento di messaggistica video e audio che consente agli utenti di inviare brevi registrazioni ai colleghi tramite messaggi diretti o nei canali. I team gratuiti ora possono anche impostare un periodo di conservazione personalizzato per i propri messaggi e file.

In un post sul blog che illustra le modifiche, Slack ha affermato che gli aumenti di prezzo riflettono il valore aggiunto alla piattaforma dal suo lancio nel 2014 e aiutano "a garantire che [Slack] possa continuare a investire nell'innovazione.

Copyright © 2022 IDG Communications, Inc.

Condividi questo