Uno dei migliori originali Netflix è stato ufficialmente rinnovato, è in corso la stagione 3 di educazione sessuale, ora non ci resta che attendere la sua data di uscita. Dalla produzione di l'educazione sessuale nella stagione 3 è attualmente sospesa a causa della crisi sanitaria globale, mentre sono in corso i piani per un ritiro di agosto, speriamo nella tanto amata sitcom britannica torna nel 2021.

Ambientato nella splendida campagna pastorale del Galles, l'educazione sessuale esplora la vita, l'amore e i legami sessuali degli studenti, dei genitori e degli insegnanti della scuola.. Durante le prime due stagioni, i personaggi della serie si sviluppano in modo confortante, mentre Sex Education esplora una serie di questioni delicate con un tocco premuroso.

Ecco tutto ciò che devi sapere sulla Stagione 3 di Sex Education, inclusa la sua probabile data di uscita, il cast, dove pensiamo che la storia andrà dopo. Otis smetterà finalmente di perdere tempo e conquisterà il cuore di Maeve? Seguono gli spoiler.

Previsione della data di uscita della stagione 3 di Sex Ed: 2021?

Prevediamo che la data di uscita della terza stagione di Sex Education sarà l'inizio del 3, a seconda della durata dell'attuale interruzione delle riprese correlata alla crisi sanitaria. Il tempo sta finendo per le riprese nel 2020 poiché il film dovrebbe girare nei giorni più lunghi dell'estate britannica. Tuttavia, è possibile che possa riprendere ad agosto, secondo Deadline e Eleven, la società di produzione dietro lo show di successo, ma sembra che Netflix abbia dovuto prendere una decisione questo mese per evitare un ritardo significativo nella stagione 3.

Il che, secondo Deadline, sembra essere il caso. Capisce che Sony e i produttori dello show stanno facendo progressi nei preparativi per tornare alle riprese e stanno sviluppando i protocolli necessari. Gli attori avrebbero tenuto una data per le riprese di agosto sui loro giornali.

Ciò avviene quando il governo britannico ha autorizzato la ripresa delle riprese cinematografiche e televisive nel maggio 2020, a condizione che i produttori abbiano messo in atto piani di sicurezza sufficienti. Tuttavia, il contatto e la privacy necessari che il cast di Sex Education deve avere come parte dello spettacolo rappresenteranno un mal di testa per Eleven.

Se Netflix rimane fedele al suo attuale modello di uscita per lo spettacolo, che, dato il suo successo di ascolti, sembra possibile, prevediamo che la stagione 3 sarà rilasciata a gennaio 2021. I dettagli di produzione sono ancora piuttosto imprecisi, ma Production Weekly ha la terza stagione elencata in un recente programma di produzione del 2020 per maggio, quindi il programma si allinea abbastanza bene.

Trailer della terza stagione di Sex Ed: un'anteprima di cosa aspettarsi l'anno prossimo

Parliamo del sesso del bambino, parliamo della stagione 3 di Sex Education pic.twitter.com/qvRIiXwp9B Febbraio 10 2020

Fortunatamente, Netflix sembra capire esattamente quanto siano assetati i fan di Sex Education per più dello spettacolo e lo streamer ha segnato l'annuncio del rinnovo della Stagione 3 con un trailer. Proprio come il trailer di apertura della seconda stagione, in cui Gillian Anderson ha pronunciato un monologo sensuale sui benefici del sesso, il regista di Aristair Petrie Groff offre una divertente rivisitazione del trailer della terza stagione.

Vediamo il preside silenzioso che cammina per i corridoi della Moordale High, passando i ritratti del cast principale di Sex Education mentre guarda cosa potrebbe riservare il futuro per ciascuno di loro. Il trailer si conclude con un invito a saperne di più sulla terza stagione di educazione sessuale, ma termina prima di una data di rilascio adeguata.

Cast della terza stagione di Sex Education: chi stiamo aspettando

distribuzione della 3a stagione di educazione sessuale.

(Credito immagine: Netflix)

Mentre una lista di distribuzione per la terza stagione deve ancora essere confermata, siamo abbastanza sicuri di presumere che i personaggi presenti nel trailer del video torneranno.

I protagonisti della serie appaiono Asa Butterfield (Otis Milburn) e Gillian Anderson (Dr. Jean Milburn), oltre a una buona parte del cast di supporto, in particolare Emma Mackey (Maeve Wiley), Ncuti Gatwa (Eric Effiong), Connor Swindells (Adam Groff ) e Patricia Allison (Ola Nyman). Dato il peso della seconda stagione in un focus narrativo generale, sarebbe difficile immaginare il ritorno dello show senza che la maggior parte del cast prenda il posto dei propri ruoli.

Anderson ha twittato sulla stagione 3 di sex ed il giorno del rinnovo (nota i modelli sul soffitto sopra):

A presto ?? @ educazione sessuale S3 pic.twitter.com/sdONgVmzVQ Febbraio 10 2020

Trama della terza stagione di Sex Education: cosa ci aspettiamo dalla prossima serie di episodi

La creatrice e scrittrice della serie Laurie Nunn stava già lavorando alla sceneggiatura per la terza stagione molto prima che Netflix rinnovasse la serie.

In un'intervista con LADbible, Nunn discute il fitto programma dello spettacolo, notando che il processo di scrittura di un'altra stagione prima del rinnovo confermato è in genere parte del modo in cui funziona la produzione televisiva. Alla domanda sul potenziale per le storie future, Nunn ha detto: "Adoro scrivere questi personaggi. È un insieme eccellente e penso che il tema dello spettacolo, in termini di sesso e relazioni, offra davvero una storia infinita di opportunità".

La seconda stagione di Sex Education si è spostata dall'attenzione su Otis, scegliendo invece di dedicare quasi altrettanto tempo ai personaggi meravigliosamente diversi che lo circondano. Eric (Gatwa), l'ultima icona queer di Internet, ha beneficiato maggiormente di questo cambiamento nella struttura dello spettacolo, consentendo una panoramica sfumata e commovente delle lotte di un giovane uomo nero queer. La sua popolarità chiaramente non è passata senza preavviso, poiché il video trailer della terza stagione si concentra fortemente sul potenziale della sua storia d'amore in fiore con il suo tiranno ex Adam.

Storia della terza stagione

(Credito immagine: Sam Taylor)

Eric non è l'unico studente con l'amore nel cervello. PNaturalmente l'intramontabile "lo faranno, vero?" il ballo tra Otis e Maeve (Mackey) sembra stia per accadere. Le scene finali piuttosto controverse della seconda stagione hanno visto Otis confessare il suo amore a Maeve in un messaggio vocale, solo per essere rimproverato dal nuovo interesse amoroso di Maeve prima che potesse sentirlo.

Mentre alcuni fan hanno criticato questa trama come un'estensione artificiosa dell'attuale dilemma d'amore del personaggio, il regista dello show evita qualsiasi potenziale contraccolpo. In una conversazione con BT, Ben Taylor ha dichiarato: "Penso che le scarpe verranno lanciate sugli schermi 'in modo positivo'. Amo essere fottuto con le cose. Pensi di volerlo, ma non lo fai".

Ci sono molti altri bambini con il cast di supporto da raccogliere nella terza stagione di Sex Education. John conclude la seconda stagione con un nuovo apprezzamento per l'intimità emotiva con il suo partner Jakob ancora e ancora, grazie alla sua amicizia con la madre di Adam, divorziata da poco, Maureen. Altrove, diversi studenti sono alle prese con rivelazioni sulla loro identità e posto nel mondo mentre affrontano la realtà del trauma legato all'aggressione sessuale, identità non convenzionali e prospettive incombenti per il futuro.

Questo è uno dei migliori programmi su Netflix

Parlando con l'Hollywood Reporter dei nuovi sviluppi della serie, Nunn è entusiasta di sapere dove lei e i suoi scrittori possono portare il cast eclettico. “Questi personaggi hanno le gambe. Penso che potrei fare di più con loro se ne avessimo la possibilità", ha detto. "[Netflix] è molto solidale e vuole davvero che raccontiamo le storie che ci appassionano. È davvero come se fossimo tutti sulla stessa pagina, volendo fare lo stesso spettacolo".

È una prospettiva entusiasmante per uno spettacolo composto principalmente da giovani talenti diversi davanti e dietro la telecamera. Non è difficile capire perché l'educazione sessuale abbia colpito così tanto i fan. Offre uno sguardo molto umano e non giudicante sui problemi affrontati non solo dagli adolescenti, ma anche da molti adulti che ancora accettano la propria sessualità. La scrittura di Nunn è straordinariamente pulita e Il programma inclusivo dello spettacolo lo rende un'ottima aggiunta alla crescente libreria di media progressivi e storie di Netflix.

Condividi questo