Secondo una nuova ricerca di IDC, le vendite di smartphone dovrebbero registrare un forte calo nel 2022, poiché il mercato lotta per superare una serie di sfide.

La casa degli analisti prevede che le spedizioni di smartphone diminuiranno del 3,5% a 1310 miliardi di unità nel 2022, dopo tre trimestri consecutivi di ribassi e nuove sfide di domanda e offerta.

Tuttavia, IDC prevede che si tratterà di una battuta d'arresto a breve termine e prevede che il mercato degli smartphone si riprenderà per raggiungere un tasso di crescita annuale composto (CAGR) quinquennale dell'1,9% fino al 2026.

Cosa c'è dietro la caduta?

IDC incolpa molteplici fattori, tra cui l'indebolimento della domanda, l'inflazione, le continue tensioni geopolitiche e i continui vincoli della catena di approvvigionamento.

Tuttavia, gli attuali blocchi in Cina sono stati individuati come il problema più grande.

Nabila Popal, direttrice della ricerca presso IDC, ha affermato che i blocchi stanno cambiando "offerta e domanda globali contemporaneamente riducendo la domanda nel mercato più grande del mondo e stringendo il collo di bottiglia di una catena di approvvigionamento già tesa".

Secondo IDC, è probabile che Apple sia il fornitore meno colpito a causa di un migliore controllo sulla sua catena di approvvigionamento e perché la maggior parte dei suoi clienti nel segmento dei prezzi elevati è meno influenzata da problemi macroeconomici come l'inflazione.

Tuttavia, le mutevoli condizioni di mercato non dovrebbero essere percepite allo stesso modo ovunque.

IDC prevede che il calo maggiore nel 2022 si farà sentire nell'Europa centrale e orientale, con le spedizioni nella regione in calo del 22%.

Si prevede che le vendite di smartphone in Cina diminuiranno dell'11,5%, ovvero circa 38 milioni di unità, ovvero circa l'80% del calo globale del volume delle spedizioni quest'anno.

Si prevede che l'Europa occidentale vedrà un calo di appena l'1%, mentre la maggior parte delle altre regioni vedrà una crescita quest'anno.

La regione Asia-Pacifico (esclusi Giappone e Cina) vedrà una crescita del 3% secondo IDC.

Contrariamente alla tendenza, i dispositivi 5G dovrebbero essere esentati dalla riduzione della domanda.

Si prevede che le spedizioni di dispositivi 5G aumenteranno del 25,5% anno su anno nel 2022 e rappresenteranno il 53% delle nuove spedizioni con quasi 700 milioni di dispositivi e un prezzo medio di vendita (ASP) di € 608.

Condividi questo