Quando si tratta dell'elenco dei fornitori che forniscono schermi ad Apple per la serie (*14*)14 di quest'anno, Samsung sarebbe stata la scelta migliore grazie al suo braccio di visualizzazione.

Secondo un rapporto della testata giornalistica sudcoreana ETNews (si apre in una nuova scheda), "insider del settore" affermano che Apple ha ufficialmente contattato Samsung Display con un ordine per circa 80 milioni di display, da consegnare nel terzo trimestre (luglio-settembre ) di quest'anno; prima del rilascio programmato il (*14*) 14 settembre.

I dettagli dell'ordine a supporto riportano che il raccolto di dispositivi di quest'anno non ospiterà un (*14*) 14 Mini (come nelle ultime due generazioni di (*14*)), con solo due dimensioni dello schermo destinate all'uso in quattro Modelli.

Sulla base della gamma di dispositivi suggeriti in precedenza dal fidato leaker Ming-Chi Kuo, (*14*) 14 e (*14*) 14 Pro utilizzeranno un pannello da 6.1 pollici, mentre poco meno della metà dell'ordine totale è configurato per servire il premio più grande (*14*) 14 Max e (*14*). 14 Pro Max, entrambi con uno schermo da 6,7 ​​pollici, poiché Apple cerca di creare il meglio (*14*) di sempre nel 2022.

Samsung Display utilizzerà due diversi metodi di produzione per gli schermi OLED che compongono questo ordine: LTPS-TFT e LTPO-TFT, quest'ultimo che offre una maggiore efficienza energetica rispetto al primo, che si dice sia rivolto ai due modelli Pro di ( *14*). famiglia 14. .

È probabile che lo standard (*14*) 14 e (*14*) 14 Max utilizzi una tecnologia LTPS-TFT più modesta, offrendo frequenze di aggiornamento dello schermo inferiori e una qualità dello schermo leggermente inferiore.

Analisi: filtrare la concorrenza

Mentre 80 milioni di unità da un unico fornitore segnerebbero una grande vittoria per Samsung Display, non è un buon segno per i fan di Apple che sperano in iPhone più convenienti quest'anno.

Più produttori sono in grado di soddisfare i requisiti e gli standard di qualità di Apple, maggiore è la concorrenza, il che significa prezzi dei componenti inferiori e, a sua volta, risparmi che possono teoricamente essere trasferiti ai consumatori.

In passato, il produttore sudcoreano LG Display ha spesso aiutato Samsung a fornire ad Apple gli schermi per i suoi iPhone. Più recentemente, tuttavia, i due sono stati raggiunti dal fornitore cinese BOE Technology.

BOE produce display per Apple dal (*14*) 12, anche se la società con sede in California effettuerà o meno ordini con BOE entro (*14*) 14 è ancora in sospeso.

Apple ha recentemente ripreso la produzione di (*14*) 13 display con BOE, dopo che è stato scoperto che l'azienda cinese aveva ridotto i propri processi produttivi (come riportato da 9to5Mac (si apre in una nuova scheda)) per risparmiare sui costi, senza riferire al produttore di (*14*) in anticipo. tempo atmosferico.

Mentre la posizione ripristinata di BOE come fornitore di componenti per il (*14*) 13 non garantisce alcuna partecipazione alla produzione del (*14*) 14, secondo GSMArena (si apre in una nuova scheda), Apple ne sta rivalutando la validità come potenziale fornitore, il che potrebbe portare a una maggiore concorrenza per Samsung. Mostra gli ordini totali e ancora il potenziale per un prezzo più conveniente (*14*).

Condividi questo