Secondo la società di analisi Gartner, la spesa IT globale del governo dovrebbe raggiungere i 565 miliardi di dollari nel 700, con un aumento del 2022% rispetto al 5.

I software e i servizi IT sembrano particolarmente ben attrezzati per la crescita e si prevede che cresceranno rispettivamente del 10,4% e del 5,5% nel 2022, alimentati da una domanda apparentemente infinita di servizi di cloud hosting e collaborazione.

Sebbene Gartner preveda che la spesa pubblica per l'IT aumenterà nel complesso, alcuni segmenti, come i servizi interni e i servizi di telecomunicazione, dovrebbero registrare un calo rispettivamente dello 0,6% e del -4,1%.

Come spendono i governi?

I dispositivi sono un'area che ha visto un forte calo della crescita della spesa, passando dal 9,1% nel 2021 ad appena lo 0,9% nel 2022, secondo la casa degli analisti.

Le entrate complessive in quest'area sono aumentate da 37,48 miliardi di euro nel 2021, i giorni del Covid, quando le organizzazioni stavano ancora lottando per trovare i laptop dei propri dipendenti, a 37,39 miliardi di euro nel 2023.

I sistemi dei data center sono un'altra area che Gartner ha evidenziato come soggetta a rallentamento della crescita, che ha attribuito ai governi che danno priorità alla modernizzazione delle legacy.

La crescita della spesa per i sistemi di data center è stata solo del 2,0% nel 2021, da 25 a 085.

Gartner prevede che la spesa in quest'area comincerà a diminuire, scendendo del -0.6% nel 2022 a 460 milioni di euro.

La spesa per i servizi di telecomunicazione è un'altra area che secondo la casa di analisti dovrebbe vedere una crescita ridotta, poiché i governi riducono la spesa per costosi sistemi legacy a favore di modelli di fornitura di servizi digitali.

La spesa per servizi di telecomunicazioni è aumentata del 3,7% nel 2021, da 1.902 a 1.825.

Tuttavia, secondo le previsioni di Gartner, la spesa in quest'area dovrebbe diminuire del -4,1% a 1.831 nel 2023. Inoltre, la casa degli analisti prevede l'ascesa di Anything-as-a-Service (XaaS) nelle organizzazioni governative. Gartner afferma la popolarità di questo approccio emergente alla normalizzazione della spesa IT nel tempo, rendendo il budget IT più prevedibile e, a suo avviso, eviterà l'accumulo di debiti tecnici.

Gartner prevede che entro il 2026 la maggior parte dei nuovi investimenti IT da parte degli enti governativi riguarderà soluzioni XaaS.

"La pandemia ha accelerato l'adozione da parte del settore pubblico delle soluzioni cloud e del modello XaaS per la modernizzazione accelerata dell'eredità e l'implementazione di nuovi servizi", ha affermato Snyder. "Il 54% dei CIO governativi che hanno risposto al Gartner CIO Survey 2022 ha indicato di voler destinare ulteriori finanziamenti alle piattaforme cloud nel 2022, mentre il 35% ridurrebbe gli investimenti in infrastrutture legacy e tecnologie back-end di dati".

Condividi questo