Sappiamo che il prossimo Galaxy S23 sarà alimentato dai chip Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2 di nuova generazione e i benchmark mostrano che Qualcomm ha finalmente colmato il divario con l'A16 Bionic di Apple. Voci recenti di TheElec suggeriscono che Samsung non sta aspettando che Qualcomm superi finalmente Apple, e potrebbe copiare il modello di Apple e Google (*17*) progettare internamente i propri chip.

Questo sembra confondere, dal momento che Samsung produce già chipset mobili con la sua piattaforma Exynos. Il Galaxy S22 utilizzava Exynos in alcune regioni e molti altri dispositivi Samsung utilizzano chip Samsung con il marchio Exynos. In effetti, ci sono altri produttori di telefoni come Vivo che acquistano chip Exynos da Samsung.

Perché Samsung vende alla concorrenza? Perché la divisione chip agisce come un'attività in proprio. Samsung Semiconductor è divisa da un firewall aziendale legale di altre divisioni, inclusa la divisione Samsung Mobile Experience, che progetta e produce smartphone, tablet e dispositivi indossabili.

Questa volta la squadra telefonica porta i chip

Ciò che rende interessante questa nuova voce è che Samsung Mobile Experience si sta assumendo una responsabilità più diretta per la produzione dei nuovi chip. In passato, i chip Exynos sono stati progettati in collaborazione con il gruppo Samsung System LSI all'interno di Samsung Semiconductor. Ora, le voci suggeriscono che lo stesso gruppo che progetta i telefoni progetterà la piattaforma mobile che li alimenterà.

Il sito di notizie del settore coreano TheElec afferma che il gruppo sarà guidato da Choi Won-joon, che si è unito a Samsung da Qualcomm. Spostando il design dei chip nella stessa divisione del design dei telefoni, Samsung si comporta più come Apple e Google, che progettano chip (*17*) per i loro smartphone di punta.

Schermata iniziale dell'Apple iPhone 14 Pro

L'iPhone 14 Pro utilizza il nuovo chipset A16 Bionic di Apple (Image credit: Future/Lance Ulanoff)

Apple rende il chipset A16 Bionic (*17*) il suo iPhone 14 Pro e Pro Max. Google produce il chipset Tensor G2 (*17*) nei suoi Pixel 7 e Pixel 7 Pro. Quando diciamo che Apple produce l'A16 Bionic, intendiamo davvero che Apple ha progettato la propria piattaforma e un produttore produce i chip in una fonderia di semiconduttori.

Rallegrati con il Galaxy S25 (ammesso che si chiami così)

Samsung è in una posizione unica come l'unico grande produttore di telefoni sia a produrre telefoni che a gestire una fonderia per la produzione di chip, ma quei due lati del business erano completamente separati. Samsung potrebbe aver acquistato i suoi chip Exynos anche da Qualcomm.

Samsung dovrebbe utilizzare lo Snapdragon di Qualcomm per ora, ma il Galaxy S25 (se le convenzioni sui nomi continuano) utilizzerà un chipset che Samsung ha progettato specificamente (*17*) per quel telefono.

Ciò metterà la nuova piattaforma mobile interna di Samsung in diretta concorrenza con un iPhone 16 Pro quando verrà lanciato nel febbraio 2025 e un iPhone 17 Pro nel corso dell'anno. Il primo telefono potrebbe utilizzare un chipset Apple A18 e l'ultimo potrebbe presentare un Apple A19, se il marchio continua.

Analisi: un Galaxy S25 con chip Samsung sarà migliore

Invece di sviluppare funzionalità uniche, Samsung può concentrarsi interamente sulla potenza pura (*17*) battendo Apple nel benchmarking.

Lo sviluppo dell'hardware del chip e i nuovi smartphone non avvengono sempre contemporaneamente. Non sono strettamente correlati nell'attuale rapporto Samsung/Qualcomm.

Quando Google costruisce il suo telefono Pixel 7, può modificare l'aumento della produzione del chip Tensor G2 (*17*) e abilitare nuove funzionalità man mano che vengono create. Google Photo Blur, una delle nostre nuove funzionalità preferite per la famiglia Pixel 7, è unico per questo dispositivo perché è in qualche modo abilitato dal chip Tensor G2. Tutto ciò di cui un telefono ha bisogno (*17*) per far funzionare la sfocatura delle foto è esclusivamente sul Tensor G2.

Telefono Google Pixel 7 Pro

Google produce i (*17*) chip Pixel 7 Pro (Image credit: Future/Philip Berne)

Questo è il tipo di sinergia che speriamo Samsung crei. Un'interazione più diretta tra il team di progettazione dei chip e il team di telefonia, senza la burocrazia interaziendale (*17*) che blocca lo sviluppo, dovrebbe aiutare l'azienda a creare una piattaforma mobile con funzionalità davvero uniche.

Sfortunatamente, è più probabile che Samsung prenda di mira Apple con il suo modello di sviluppo, non Google. I chip Apple Bionic ottengono la corona delle prestazioni (*17*) nei benchmark per dispositivi mobili. L'ultimo Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2 sta per superare Apple, ma Samsung non sta dicendo che è vicino. Samsung vuole che il suo Galaxy S sia il telefono più potente che puoi acquistare.

Invece di sviluppare funzionalità uniche, Samsung può concentrarsi interamente sulla potenza pura (*17*) battendo Apple nel benchmarking. La società è stata delusa dal fallimento della piattaforma Exynos (*17*) nel battere Apple per anni, quindi l'obiettivo principale potrebbe essere un punteggio di riferimento. Si spera che Samsung ricorderà altre priorità, come un'efficiente gestione dell'alimentazione e funzionalità innovative, e non solo costruirà un altro grande motore.

Condividi questo