Sam Bankman Fried dovrebbe essere molto preoccupato per il tempo cheSam Bankman-Fried. Fonte: screenshot da un video, FTX Official / YouTube

Il fondatore ed ex CEO di FTX Sam Bankman-Fried dovrebbe essere "molto preoccupato per il carcere" dopo il crollo del suo impero crittografico, ha affermato un ex procuratore federale degli Stati Uniti.

In un'intervista alla CNBC, Renato Mariotti, ex procuratore federale e avvocato che ha rappresentato i clienti in casi riguardanti transazioni di derivati ​​finanziari, ha chiarito che il caso FTX sembrava "un caso di frode impeachable".

“Se rappresentassi il signor Bankman-Fried, gli direi che dovrebbe essere molto preoccupato per le pene detentive. Questa dovrebbe essere una delle sue principali preoccupazioni", ha detto Mariotti nell'intervista.

Secondo Mariotti, la frode è un reato che può portare all'ergastolo. E nel caso di FTX, la questione centrale per determinare se ci sia stata frode sarà se Bankman-Fried abbia indotto in errore i clienti a credere che i loro fondi fossero disponibili, quando in realtà sono stati utilizzati per altri scopi, come la garanzia di prestiti.

"L'argomento sarebbe che Alameda stesse ingannando queste persone per ottenere i loro soldi in modo che potessero usarli per sostenere un'altra attività", ha detto Mariotti. Ha aggiunto che i pubblici ministeri potrebbero sostenere che FTX ha violato il proprio dovere fiduciario utilizzando i fondi dei clienti per altri scopi, come assumere posizioni in FTT, un token di scambio emesso da FTX.

Tre minacce legali negli Stati Uniti

Secondo Richard Levin, partner dello studio legale Nelson Mullins Riley & Scarborough, Bankman-Fried potrebbe potenzialmente affrontare tre diverse minacce legali negli Stati Uniti.

La prima delle minacce legali di Bankman-Frieds sarebbe un'azione penale da parte del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti per potenziali "violazioni penali delle leggi sui titoli, sulle frodi bancarie e sulle frodi telematiche", ha spiegato El wine.

In secondo luogo, Bankman-Fried potrebbe anche affrontare cause civili. Secondo Levin, ciò potrebbe essere fornito, ad esempio, da regolatori come SEC o CFTC, nonché da vari regolatori a livello statale.

In terzo luogo, Levin ha osservato che le potenziali azioni legali collettive rimangono una minaccia anche per il fondatore di FTX.

In altre parole, "ci sono vari livelli di potenziale esposizione per ... i dirigenti coinvolti con FTX", ha detto Levin.

Bankman-Fried: "Non è quello su cui mi sto concentrando"

La questione se sia stata commessa una frode alla FTX è stata posta direttamente a Sam Bankman-Fried durante la sua intervista altamente pubblicizzata con Andrew Ross Sorkin della CNBC al vertice di DealBook. Nella sua risposta, l'ex capo di FTX era indifferente alla responsabilità penale.

"Non penso ovviamente, personalmente non penso di averlo, penso che la vera risposta sia no, sembra strano da dire, ma penso che la vera risposta sia che non è quello che faccio." mi sto concentrando. È - ci sarà un tempo e un luogo in cui potrò pensare a me stesso e al mio futuro. Ma non credo che sia tutto", ha detto Bankman-Fried a Sorkin.

Ha aggiunto di non aver mai tentato di commettere frodi, osservando che FTX era un vero affare.

"Non ho mai cercato di frodare nessuno, l'ho visto come un business di successo e sono rimasto scioccato da quello che è successo questo mese", ha detto Bankman-Fried.

Condividi questo