Aircove è un potente router Wi-Fi dotato di ExpressVPN integrato, che è in cima alla nostra migliore classifica VPN. Nessuna complicata configurazione manuale, nessuna perdita di tempo a giocherellare con impostazioni criptiche in pannelli di controllo pieni di gergo: basta aprire la confezione, seguire le istruzioni e forse cinque o dieci minuti dopo, Aircove è pronto per proteggere tutti i tuoi dispositivi collegati.

L'utilizzo di questo tipo di VPN a livello di rete presenta tutti i tipi di vantaggi, soprattutto se si dispone di molto hardware da proteggere. Non è necessario installare app su tutto: Aircove può proteggere tutti i dispositivi abilitati Wi-Fi, anche se non possono eseguire app ExpressVPN. Puoi dire addio ai fastidiosi limiti dei dispositivi VPN poiché il router supporta più di 100 connessioni simultanee. E poiché la tua protezione è gestita dal router, è molto più affidabile. Usa un'app e potrebbe bloccarsi o ti dimentichi semplicemente di attivarla; con il router funziona.

Non devi credere alla parola di ExpressVPN (e nemmeno alla nostra). Aircove ha superato un audit di sicurezza indipendente da parte di Cure53, una delle migliori e più complete società di test di penetrazione.

    Opzioni di abbonamento ExpressVPN:

  • Piano 15 mesi – €6.67 al mese (costo totale €100.05) (Si apre in una nuova scheda)

Aircove ottiene buoni risultati anche nelle specifiche tecniche del router. È un box Wi-Fi 6 dual-band con quattro antenne, un veloce processore quad-core da 1,2 GHz, cinque porte Ethernet da 1 Gbps (quattro LAN, una WAN), sicurezza WPA3, MU-MIMO e tecnologia OFDMA intelligente. .

ExpressVPN suggerisce che Aircove può gestire velocità Wi-Fi fino a 1200 Mbps. La copertura può raggiungere fino a 1,600 piedi quadrati, a seconda della disposizione della tua casa, mentre il potente processore supporta velocità VPN fino a 180 Mbps per più dispositivi contemporaneamente: perfetto per Streaming 4K su più display.

Aircove y embalaje

(Credito immagine: futuro) (si apre in una nuova scheda)

Prezzi di Aircove ExpressVPN

Aircove è disponibile per € 189 su Amazon - si apre in una nuova scheda o € 200 su FlashRouters - si apre in una nuova scheda per i clienti al di fuori degli Stati Uniti.

Il prezzo di FlashRouters include un abbonamento gratuito di un mese, ma in caso contrario dovrai iscriverti a ExpressVPN separatamente. I lettori di TechRadar possono richiedere tre mesi gratuiti esclusivi sul piano annuale di ExpressVPN, che equivale a un prezzo ragionevole di € 6.67 al mese (si apre in una nuova scheda).

È un prezzo equo per quello che ottieni (e include un abbonamento di 12 mesi a BackBlaze, un popolare servizio di backup su cloud), ma ci sono alcune alternative.

Se Aircove non soddisfa le tue esigenze hardware, FlashRouters vende molti altri prodotti ed è compatibile con altri provider VPN.

Ma se hai un budget limitato, tieni presente che puoi scaricare e installare l'app per router di ExpressVPN gratuitamente, esattamente come ottieni con Aircove, su qualsiasi router supportato. Ci vuole più tempo e impegno, ma se sei interessato, controlla le istruzioni relative al tuo router - si apre in una nuova scheda - per avere un'idea di cosa comporta.

Inizia con Aircove

Il nostro Aircove è arrivato ben imballato in una scatola piccola (25x21x6cm) ma resistente.

Al suo interno troviamo il router, un alimentatore con adattatori a due e tre pin e un cavo Ethernet.

C'è anche una guida di installazione rapida semplice e diretta. Spiega solo i passaggi hardware iniziali, ma è ben progettato, privo di gergo e dovrebbe rassicurare anche i neofiti che sarà molto più semplice di quanto pensassero.

Iniziamo accendendo l'Aircove e poi collegandolo a una porta libera del nostro router. Un singolo LED si è acceso sulla parte anteriore del router per indicare che era attivo. (Anche questo lampeggia e cambia colore in seguito per indicare lo stato.)

Parte posteriore delle porte esposte Aircove

Non abbiamo riscontrato perdite DNS durante i nostri test (credito immagine: futuro) (si apre in una nuova scheda)

Esistono due modi per connettersi alla rete Wi-Fi Aircove. Se disponi di un dispositivo mobile, scansiona semplicemente un codice QR sulla tua base per connetterti automaticamente. L'altra opzione è accedere manualmente con il nome di rete e la password mostrati sulla stessa etichetta.

Abbiamo provato ad accedere manualmente a un sistema Windows 10 e in pochi secondi una guida all'installazione si è aperta automaticamente nel nostro browser. Richiede alcuni passaggi aggiuntivi, ma ancora una volta non c'è nulla di tecnico o complesso che ti stupisca.

La guida è iniziata chiedendo il nostro codice di attivazione ExpressVPN. Se non hai già un abbonamento, ora è il momento di registrarti; se lo fai, troverai il codice nella parte inferiore del pannello di controllo del tuo account web - si apre in una nuova scheda. Basta copiarlo e incollarlo nella guida.

Successivamente, la guida chiede se desideri condividere rapporti sugli arresti anomali o altri dati anonimi con ExpressVPN. Non c'è nulla di sensibile alla privacy qui e Aircove non ne condividerà nulla a meno che tu non accetti espressamente.

Configurazione Aircove

(Credito immagine: futuro)

Puoi impostare il tuo nome di rete Aircove preferito, il Wi-Fi e le password amministrative. Buone notizie e molto meglio che attenersi a valori predefiniti non sicuri, come a volte vedrai altrove.

Il nostro router ha quindi scaricato e installato automaticamente un aggiornamento. Ci ha lasciato in attesa, ma solo per pochi minuti, un piccolo prezzo da pagare per ottenere l'ultima app con tutte le nuove funzionalità e correzioni di sicurezza.

Infine, la guida ci ha mostrato le informazioni di cui avevamo bisogno per connetterci, il nostro nuovo nome di rete e password, e ci ha indicato di configurare il nostro dispositivo di conseguenza. Lo abbiamo fatto e immediatamente il sito Web ha rilevato la modifica e si è aggiornato per visualizzare un messaggio "Impostazioni complete". Ecco fatto, avevamo finito: dopo un processo di configurazione molto semplice e diretto, il nostro dispositivo era ora connesso a Internet tramite Aircove ed ExpressVPN, nessuna app richiesta.

Una volta configurato il router, la connessione di altri dispositivi non richiede passaggi speciali. Basta collegarli alla rete Aircove come faresti con qualsiasi altro e sono pronti per essere utilizzati immediatamente.

Pannello di controllo di Aircove ExpressVPN

(Credito immagine: futuro) (si apre in una nuova scheda)

scheda router

Sebbene tu possa utilizzare molto facilmente Aircove solo con le sue impostazioni predefinite, la dashboard del router ha molto altro da esplorare. Non è nemmeno necessario provare a ricordare il tuo indirizzo IP: vai su expressvpnrouter.com (si apre in una nuova scheda) nel browser del tuo dispositivo, accedi con la password di amministratore che hai impostato in precedenza e il gioco è fatto.

La parte principale della dashboard assomiglia molto alle app, assicurando che gli utenti abituali di ExpressVPN si sentano subito a casa. Questo mostra i tuoi dispositivi attualmente connessi, con la posizione corrente visibile in alto, e puoi passare a un altro dall'elenco delle posizioni familiari - facile.

QR Code

(Credito immagine: futuro)

L'opzione "Condividi accesso Wi-Fi" mostra un codice QR, che secondo ExpressVPN consente ai suoi visitatori di connettersi senza condividere la propria password. Questo è vero, in teoria, ma c'è un problema: la tua password è chiaramente visualizzata immediatamente sopra il codice, quindi chiunque può vederla.

Gli esperti possono accedere alle varie caselle delle impostazioni, dove troveranno varie opzioni di rete e VPN. Ad esempio, puoi impostare il tuo protocollo VPN su Lightway, OpenVPN o IKEv2. Il port forwarding e il DNS dinamico sono supportati tramite duckDNS.org, noip.com, nsupdate.info, dynu.com, duiadns.net. Le opzioni Wi-Fi includono il controllo completo sulle impostazioni a 2,4 GHz e 5 GHz e c'è anche l'accesso SSH se ne hai bisogno.

Ma per noi, il clou è la funzione Gruppi di Aircove, una risposta semplice ed efficace a un fastidioso problema del router VPN.

Gruppi Aircove ExpressVPN

(Credito immagine: futuro) (si apre in una nuova scheda)

Scelta di diversi slot per ogni dispositivo

Un problema con molti utenti VPN è che solo ammettere una posizione alla volta. Se ti connetti al tuo dispositivo più da vicino a Londra, ad esempio, questa è la posizione di cui avrai bisogno per utilizzare tutti i tuoi dispositivi. Pero, ¿qué sucede se desea que sus televisori inteligentes desbloqueen Netflix de EE. UU.? Puoi spostarti a Los Angeles, ad esempio, ma tutto il traffico proveniente dall'altro dispositivo viene inviato in California e viceversa, il che ti rallenta e può causare altri problemi (i siti Web ti tratteranno come se fossi negli Stati Uniti, ad esempio .)

Aircove risolve ampiamente questo problema con i suoi Gruppi. Puoi creare un gruppo chiamato US Netflix con pochi clic e appare come una nuova finestra simile a un'app sulla dashboard, proprio come la prima. I gruppi hanno posizioni separate, quindi puoi connettere il gruppo Netflix a Los Angeles (o in qualsiasi altro luogo) senza influire sui dispositivi nel gruppo principale predefinito.

Infine, trascina e rilascia le tue smart TV dal gruppo Home a Netflix e tutto è pronto. La maggior parte dei dispositivi può ancora utilizzare il tuo server locale più veloce, ma i televisori sono ancora connessi negli Stati Uniti, pronti per lo streaming di contenuti Netflix esclusivi ogni volta che ne hai bisogno.

È un'idea intelligente che va oltre lo sblocco per aiutare con alcune attività comuni di gestione dei dispositivi. Stanco di guardare i tuoi figli navigare sul web dopo essere andati a letto, per esempio? Trascina e rilascia i tuoi dispositivi in ​​un gruppo "No Internet" quando le luci si spengono e la tua connessione Internet verrà bloccata fino a quando non li riaccenderai.

Aircove supporta anche un pool No VPN, che invia il traffico attraverso il tuo ISP anziché ExpressVPN. Se determinate app o dispositivi semplicemente non funzionano con una VPN, configurali per utilizzare invece questo pool e non dovresti avere problemi.

L'interfaccia di Gruppi presenta alcuni problemi. Ogni gruppo che aggiungi viene sempre visualizzato completamente sulla dashboard, ad esempio, anche se è vuoto. Ne abbiamo creati cinque e hanno sovraccaricato il nostro schermo di 1920 pixel. Non c'è alcuna opzione per comprimere o nascondere un gruppo vuoto, nessun modo per riorganizzare i gruppi in modo che il più importante appaia a sinistra: tutto ciò che puoi fare è eliminare un gruppo e ricrearlo in seguito. Questi non sono problemi enormi e potremmo conviverci nel mondo reale, semplicemente non corrispondono alla facilità d'uso del resto di Aircove.

In generale, comunque, i gruppi funzionano molto bene. Se hai avuto problemi a cambiare posizione con altri router VPN, la funzione Gruppi di Aircove potrebbe valere la pena acquistare il router da solo.

prova camera d'aria

Le app ExpressVPN hanno sempre funzionato bene per noi per le loro connessioni affidabili e stabili, e abbiamo riscontrato che Aircove funziona altrettanto bene. Non ci sono state interruzioni della connessione durante i test, non abbiamo mai dovuto disconnetterci e riconnetterci per ripristinare le normali operazioni: la VPN ha sempre funzionato alla grande.

La dashboard presentava uno strano problema, in cui a volte veniva sostituita con un avviso di "connessione al router persa", prima che il nostro browser si aggiornasse pochi istanti dopo per portarlo...

Condividi questo