Kioxia, l'azienda precedentemente nota come Toshiba, ha iniziato a distribuire un nuovo dispositivo di archiviazione basato su un nuovo fattore di forma, XFMEXPRESS, che mira a offrire il meglio dei mondi SSD e microSD.

L'XT2 è un dispositivo di archiviazione NVMe collegato PCIe rimovibile che, secondo i materiali di marketing di Kioxia, "migliorerà le applicazioni mobili e integrate di prossima generazione".

La tecnologia -che ha tre anni di sviluppo- è rimovibile come una scheda microSD, con dimensioni (18 x 14 x 1,4 mm) leggermente maggiori di quest'ultima (14 x 11 x 1 mm). Il suo connettore è simile a quello utilizzato dagli smartphone per le schede nano SIM, richiedendo che il coperchio scorra lateralmente per accedere alla scheda.

Un portavoce dell'azienda ha detto a TechRadar Pro che l'XT2 avrà un prezzo competitivo con altri fattori di forma SSD con prestazioni simili e sarà offerto con capacità che vanno da 128 GB a 1 TB di velocità, dato che viene fornito con corsie PCIe Gen 4. x 2, letture sequenziali e le scritture devono superare rispettivamente 2500 Mbps e 650 Mbps.

Un rivale microSD?

Non aspettarti che XFMExpress sostituirà presto la microSD, anche se la domanda di piccole schede è stata su una traiettoria discendente poiché gli smartphone tradizionali abbandonano del tutto lo spazio di archiviazione rimovibile.

C'è anche l'enigma associato al formato rivale SD Express, che è anche uno standard PCIe NVMe, può arrivare fino a 4 GB/s, offre funzionalità di sicurezza avanzate ed è supportato dalla SD Association.

Il che ci porta alla domanda se il mercato abbia bisogno di un altro nuovo fattore di forma quando l'attuale incumbent gode di un maggiore supporto del mercato, prestazioni migliori, retrofit minimo e maggiore sicurezza. Abbiamo posto questa domanda a Kioxia e aggiorneremo l'articolo quando ti contatteremo.

Per quanto riguarda i casi d'uso che richiedono prestazioni elevate e grande capacità di archiviazione, ce ne sono molti (ad es. fotocamere consumer avanzate, server IoT/edge, ecc.), ma è probabile che siano di nicchia e difficilmente supportino un mercato in cui esistono formati concorrenti.

Condividi questo