RAM virtuale, espansione della RAM attiva, RAM estesa: se hai monitorato i lanci di smartphone negli ultimi mesi in India, è probabile che tu abbia sentito almeno uno di questi termini. La RAM è una cosa che viene fornita con ogni smartphone e la maggior parte delle persone lo sa.. Tuttavia, termini come RAM virtuale o RAM estesa sono in parte nuovi e qui cercheremo di spiegarti di cosa si tratta, come funziona e se devi davvero preoccuparti.

Ognuno dei termini menzionati in precedenza è esattamente lo stesso in Android, ma le cose possono cambiare a seconda di come si attiva la funzione e il limite del marchio.

sreahari

(Credito immagine: Realme)

INTERAZIONE

Questo articolo contiene contributi di Sreehari, Product Manager, Realme Global

Per il contesto, il Realme Narzo trenta 5G annunciato poche settimane fa in India viene fornito con sei GB di RAM, ma con la funzione Dynamic RAM Expansion, il telefono può ottenere fino a cinque GB di RAM ausiliaria, che porta la RAM totale a undici GB. Espansione RAM dinamica è il termine di marketing di Realme per RAM virtuale. Inoltre, iQoo utilizza "RAM estesa" e Vivo la chiama semplicemente RAM virtuale. Nell'articolo cercheremo di capire con precisione cos'è la RAM virtuale e tutto quello che c'è da sapere sulla RAM virtuale sul tuo smartphone.

Sebbene la funzione sia presente solo in una manciata di dispositivi, in futuro questa funzione potrebbe essere un punto fermo della maggior parte degli smartphone in India. Quindi, prima che diventi mainstream, ecco cosa devi sapere sulla RAM virtuale.

Cos'è la RAM virtuale?

Per capire il termine RAM virtuale, dobbiamo prima capire cos'è la RAM. La RAM del tuo smartphone è una memoria volatile più veloce di qualsiasi altro tipo di archiviazione.. Quando apri un'app sul telefono, verrà chiamata processo e quei processi (più app) verranno salvati nella RAM fisica in background. La RAM ti consente di caricare le app più velocemente senza troppi ritardi o ritardi.

(Credito immagine: Aakash Jhaveri)

In una nota correlata, la RAM virtuale utilizza effettivamente la memoria interna del telefono come RAM improvvisata, notoriamente come RAM virtuale.

In breve, la RAM virtuale è una funzione in cui una parte della memoria interna del telefono verrà utilizzata come RAM ausiliaria, aumentando sicuramente la quantità di RAM del tuo smartphone. Come suggerisce il nome, si tratta di RAM "virtuale", il che significa che la quantità di RAM estesa non è fisicamente presente come RAM sul tuo smartphone.

Ad esempio, se un telefono ha sei GB di RAM e XNUMX GB di spazio di archiviazione ed espande la RAM di cinque GB, tecnicamente ora avrà undici GB di RAM e circa centoventitré GB di memoria interna.

Come va?

Per chi ha familiarità con Linux, questa funzionalità è usata frequentemente ed è in realtà presa in prestito dal pianeta dei computer agli smartphone. Anche se avremmo dovuto ottenere l'accesso come root alcuni anni fa per espanderci e ottenere RAM virtuale ausiliaria, ora è notevolmente più semplice: basta uno switch e ottieni più RAM. La quantità di RAM che puoi espandere dipende dal dispositivo e finora abbiamo visto un'estensione da 1 GB a 7 GB di RAM.

Quando attivi la funzione di memoria virtuale sul tuo smartphone, il telefono assegna effettivamente la quantità di memoria che hai scelto come virtuale, ma per allocare spazio sulla memoria interna, dovrai riavviare il telefono. Ad esempio, la configurazione da sei GB del Realme Narzo trenta 5G accetta un'espansione di cinque GB, portando il totale a undici GB.

Ora diamo un'occhiata a come funziona questa funzione nella vita reale. Prima di tutto, se espandi la RAM, non vedrai un aumento della quantità di RAM utilizzata dal sistema 一 mentre lo spazio di archiviazione è allocato alla RAM virtuale, la tua RAM fisica avrà esattamente la stessa capacità.

Per capire il termine di funzionamento della RAM virtuale, prendiamo un caso qui. Tieni presente che hai dieci applicazioni aperte sul tuo smartphone Android e non c'è più spazio nella RAM reale del telefono, quindi ciò che accade realmente su Android chiude le applicazioni che non sono in esecuzione: pianifica o non svolgere alcun lavoro attivo in lo sfondo: il sistema semplicemente interrompe l'applicazione con la priorità più bassa e quella più vecchia tra le dieci applicazioni.

È qui che la RAM virtuale torna utile. La RAM virtuale gestisce ogni singola applicazione che non ha funzioni in background attive e manterrà questo tipo di applicazioni in memoria per un periodo di tempo più lungo. Il sistema Android si occuperà e darà la priorità a quali applicazioni devono essere salvate nella memoria virtuale e quali no.

Per abilitare la RAM estesa, è necessario riavviare il telefono.

App come calcolatrice che non hanno molto da fare in background verranno spostate nella RAM virtuale quando necessario. Questo perché la memoria interna è notevolmente più lenta della RAM e non sarà in grado di gestire app attive come giochi o app pesanti come app o giochi a pagamento. Solo le app meno essenziali verranno spostate nella memoria virtuale di Android, mentre le attività più pesanti verranno mantenute nella memoria reale.

La RAM virtuale verrà utilizzata solo quando la RAM fisica raggiunge il limite per la gestione dei processi. Utilizzando la funzione di memoria virtuale, più applicazioni possono continuare in background per un periodo di tempo più lungo, specialmente quelle leggere, il che consentirà anche alle applicazioni pesanti e ai giochi di continuare in memoria. Vale anche la pena ricordare che la RAM virtuale non migliorerà davvero le prestazioni di gioco.

Perché arriva solo ora sugli smartphone?

Come affermato in precedenza, questa tecnologia non è nuovissima, poiché in precedenza abbiamo visto la stessa cosa su computer e smartphone con accesso root. Questa è una tecnologia piuttosto vecchia e gli utenti ora vogliono più RAM negli smartphone poiché utilizzano applicazioni pesanti e giocano sui loro smartphone.

Qualche anno fa bastavano 4 GB, ma ora le applicazioni sono diventate notevolmente più grandi e richiedono più risorse. Poiché l'aggiunta di più RAM tramite il percorso hardware è piuttosto difficile e costosa, la RAM virtuale è un modo più semplice per i marchi di fornire più memoria agli utenti senza incorrere in costi accessori.

Come il 5G sugli smartphone, anche questo contribuirà alla sostenibilità del dispositivo. Con app come Google Chrome e giochi come Genshin Impact e BGMI che occupano molta memoria, ogni bit di RAM sarà utile. Inoltre, sarebbe utile quando si tratta di registrazione video 4K e applicazioni AR, che sono destinate a diventare mainstream nel prossimo futuro. Si tratta più di fare spazio a tutto ciò che i potenziali utenti possono fare nel prossimo futuro.

(Credito immagine: Srivatsa Ramesh)

È più utile su dispositivi a basso budget o di fascia alta?

Sebbene non ci siano differenze nell'implementazione, saranno i telefoni con meno memoria che utilizzeranno più RAM virtuale, che come regola generale saranno dispositivi economici.

La RAM virtuale può essere espansa tramite aggiornamento OTA?

Sì, gli OEM di smartphone possono aggiungere funzionalità di espansione della RAM tramite un aggiornamento software. Tuttavia, non è semplice come premere un interruttore e richiede molti test e ottimizzazione.

Il genere di memoria interna utilizzata nei telefoni influenzerà le prestazioni della RAM virtuale?

Sebbene la differenza sulla carta tra qualcosa come UFS ventuno e UFS trentuno spazio di archiviazione possa essere significativa, nessuno dei due si avvicina alla velocità effettiva della RAM. E poiché solo i processi compressi a bassa priorità vengono inviati alla RAM virtuale, le differenze di prestazioni evidenti sono sicuramente minori.

(Credito immagine: Realme)

Cosa aspettarsi in futuro?

Realme ci dice che vuole monitorare come gli utenti utilizzano questa funzione, se aiuta le loro abitudini e anche se è utile. Secondo la risposta, prenderai in considerazione l'aggiunta o la riparazione per altri dispositivi.

Il fatto che l'espansione della memoria sia ancora un termine parzialmente nuovo sugli smartphone significa che i marchi vorrebbero utilizzarlo anche come motivazione di marketing prima che diventi fin troppo comune.

Telefoni con questa funzione di RAM virtuale in India

Continua LaComparacion India su Twitter, Fb e anche Instagram

Condividi questo