Il mandato dell'Unione Europea (UE) che i produttori della maggior parte dei dispositivi mobili utilizzino USB-C entro l'autunno 2024 ha aumentato la pressione sulla speculazione che Apple potrebbe utilizzare la tecnologia wireless nei futuri modelli dei suoi iPhone e AirPods.

Sebbene la direttiva di una commissione del Parlamento europeo si applichi a tutti i produttori di dispositivi elettronici mobili, questo requisito senza precedenti dovrebbe interessare direttamente Apple, i cui prodotti, incluso il popolare iPhone, utilizzano il protocollo di connettore Lightning proprietario di Apple.

Il mandato è chiaro: “Telefoni cellulari, tablet, e-reader, cuffie, fotocamere digitali, auricolari e cuffie, console di gioco portatili e altoparlanti portatili ricaricabili tramite cavo devono essere dotati di una porta USB Type-C, indipendentemente dal produttore. ». .

Questa decisione significa che iPhone e AirPod sono venduti nell'UE senza dover passare porte USB-C e connettori per cavi fintanto che l'automne inizia nel 2024. Impone opzioni aggiuntive ad Apple e acquista il passaggio senza vincoli.

iPhone 8 carga inalámbrica con RavPower IDG/Ken Mingis

Un iPhone 8 caricato con un caricatore wireless RavPower, in grado di trasmettere fino a 7,5W di potenza.

L'analista senior di Forrester Andrew Cornwall ha affermato che la decisione dell'UE lascia almeno tre percorsi da seguire per Apple.

  • Apple potrebbe fornire una porta di ricarica USB-C separata dalla ricarica Lightning e dalla porta dati su iPhone e iPad. Questa è probabilmente l'opzione esteticamente meno gradevole ed è improbabile che Apple scelga una soluzione a due socket per questo motivo.
  • Apple potrebbe sviluppare una porta ibrida che accetti USB-C (solo per la ricarica) o Lightning (per ricarica e dati). Sebbene sia possibile che Apple sviluppi una porta ibrida, è improbabile che voglia costruire un nuovo connettore.
  • Apple potrebbe eliminare completamente la porta e passare al wireless utilizzando lo standard di ricarica Qi, la cui capacità è stata integrata nei suoi iPhone dal 2017.

"È nel carattere di Apple rimuovere completamente la porta Lightning/Charging a favore della ricarica wireless, aggirando la legislazione europea", ha affermato Cornwall. “Poiché il loro caricabatterie wireless supporta uno standard aperto, non violeranno futuri atti delegati.

"Apple sembra aver anticipato la legislazione europea ed è pronta a passare alla ricarica wireless con lo standard Qi", ha affermato Cornwall. “Il trasferimento dei dati sarà solo wireless. La porta Lightning scomparirà dai futuri iPhone, proprio come ha fatto il jack per le cuffie.

Tuttavia, l'analista Apple Ming-Chi Kuo ritiene che Apple stia già pianificando USB-C nell'iPhone 15 quando verrà lanciato nella seconda metà del 2023. Pertanto, in questo scenario, dovrebbe seguire la spedizione di un telefono con ricarica completamente wireless. La lineup di iPhone 14, prevista per settembre, continuerà quasi sicuramente a utilizzare un connettore Lightning, ha twittato.

La direttiva UE consente inoltre ai produttori di non includere un caricabatterie nei propri dispositivi. Infatti, una volta che tutti i produttori hanno lo stesso standard di ricarica, sarebbe superfluo spedire un caricabatterie con ogni prodotto. Questo è un attributo che il Parlamento europeo ha richiamato nella sua dichiarazione sulla direttiva.

Ciò danneggerà senza dubbio alcuni acquirenti: i pochi senza caricabatterie dovranno pagare di più, ha affermato Cornwall.

“C'è un rischio maggiore che le riparazioni in garanzia vengano negate a causa di 'caricatori difettosi.' Alcuni potrebbero acquistare caricabatterie di scarsa qualità che causano incendi", ha affermato. "I viaggiatori dovranno utilizzare un dongle per la ricarica fino a quando il Qi non sarà ampiamente implementato dagli hotel".

E se la porta Lightning di Apple scompare per il trasferimento dei dati, gli utenti Apple perderanno un po' di privacy perché è molto più difficile intercettare il traffico cablato rispetto a qualcosa dal vivo, ha affermato Cornwall. Inoltre, alcuni iPhone possono diventare più difficili da riparare e aggiornare un iPhone o ripristinarlo al firmware originale può diventare impossibile. E anche il jailbreak di un iPhone completamente wireless non funzionerebbe.

D'altra parte, gli iPhone potrebbero essere più facili da impermeabilizzare se la porta viene rimossa.

"Trovo che la legislazione dell'UE sia un po' scomoda per i consumatori", ha affermato Cornwall. "Questo è leggermente favorevole per i fornitori di dispositivi, che non hanno più bisogno di includere un caricabatterie con ogni vendita".

Jack Gold, analista principale di J. Gold Associates, si è chiesto se la direttiva UE avrebbe consentito ad Apple di rimuovere del tutto una porta, dal momento che il mandato prevede che i fornitori passino a USB-C. Inoltre, la ricarica wireless presenta ancora diverse sfide, la prima è che non è altrettanto efficiente dal punto di vista energetico.

"C'è molta perdita nella ricarica wireless, fino al 50%", ha affermato Gold. "E sei limitato nella quantità di energia che puoi utilizzare con il caricabatterie wireless. Pertanto, la ricarica rapida a cui tutti ci siamo abituati è molto difficile da eseguire in modalità wireless. Questo è probabilmente il motivo per cui Apple non ha fatto molti progressi con il wireless". caricare i loro telefoni.

Quindi la domanda è: gli utenti accetterebbero una ricarica più lenta?

“Immagino che Apple sarà molto resistente alla ricarica wireless completa fino a quando non sarà in grado di risolvere alcuni di questi problemi. Ma la fisica è contro di lui e ci vorrebbero alcuni importanti progressi per cambiare le cose. Gli utenti Apple sperano di non poter soddisfare la ricarica wireless come unica opzione.

Copyright © 2022 IDG Communications, Inc.

Condividi questo