Ofrecer otras tiendas en iPhones y iPads de Apple no

Guardare cos'altro puoi fare con i dispositivi che possiedi in modo non ufficiale può sempre essere allettante, ma a causa di un'imminente legge dell'UE, ci sono segnalazioni secondo cui Apple sta lavorando a un modo per consentire l'installazione di app store alternativi.

Secondo il rapporto di Mark Gurman a Bloomberg (si apre in una nuova scheda), ciò significa che altri negozi come Steam, Amazon, Microsoft e altri potrebbero essere autorizzati a offrire singoli negozi e installare app attraverso di essi, come l'App Store. Ciò significa che gli sviluppatori potrebbero prendere il 100% delle entrate e avere un maggiore controllo su ciò a cui l'app può accedere, come una maggiore potenza grafica e un maggiore controllo su ciò che offre il tuo dispositivo Apple.

Sin embargo, dessarrolladores como Riley Testut (se abre en a new pestaña) e Shane Gill (se abre en a new pestaña) han estado desarrollando un'alternativa pendente anni, chiamata Alt Store (se abre en una new pestaña). Offre app "sideload", il che significa scaricare app sul tuo dispositivo Apple senza utilizzare l'App Store che non sarebbero autorizzate da Apple, come emulatori e software di virtualizzazione per eseguire facilmente Windows XP su un iPad, ad esempio.

La cosa migliore che Apple può fare, se questa è la strada che intraprende, è prendere ispirazione dall'Alt Store e mostrare che questo percorso non è la fine della sicurezza sul tuo dispositivo Apple, ma un'opportunità per tutti.

L'alternativa è una prospettiva allettante per gli sviluppatori.

Giocare a GameCube sul mio iPad Pro è fantastico. Grazie mille @DolphinforiOS 😍 pic.twitter.com/WMn8eC4Fuq 4 maggio 2020

Scopri di più

Quando Alt Store è stato lanciato per la prima volta intorno al 2020, ero curioso e volevo vedere quanto bene alcuni giochi che ho sulla console PlayStation di Sony avrebbero funzionato sul mio iPad 2018 pollici 12.9 da un'app di emulazione offerta su Alt Store, e hanno funzionato. Nessun problema. . Avevo accoppiato il mio controller 8BitDo con il dispositivo e dopo aver collegato il tablet alla mia TV era come se stessi giocando a questi giochi attraverso la console Sony originale.

Quasi tre anni dopo, Apple potrebbe abilitarlo in un modo o nell'altro quando iOS 17 arriverà il prossimo anno. Certo, ciò è dovuto principalmente alle imminenti leggi europee che potrebbero costringere Apple a farlo comunque, ma è comunque bello vedere la società che presumibilmente lavora su questo.

Su un Mac, ad esempio, non ci sono problemi a installare app che non fanno parte dell'App Store, soprattutto perché si tratta di un dispositivo e di un sistema di exploit che esiste dal Macintosh originale nel 1984. Sarebbe stato un grande Critico se non potessi consentire l'installazione di app al di fuori dell'App Store su un Mac Apple Silicon perché gli utenti potrebbero farlo per anni.

La sicurezza e la privacy sono da anni i valori di Apple con iOS, e con buone ragioni. Ma come ha dimostrato Alt Store, potrebbe sbloccare l'innovazione soffocata insieme a una retribuzione più elevata per gli sviluppatori se potessero utilizzare librerie di codifica che in precedenza erano esclusive dei team Apple.

Testut ha anche fatto un'ottima discussione su Twitter (si apre in una nuova scheda) perché questa è una buona notizia per gli sviluppatori, e sono d'accordo. È un impegno offrire agli sviluppatori un'opportunità diversa da come è stato l'App Store da quando ha debuttato nel 2008, e anche se non mi aspetto che gli emulatori siano autorizzati indipendentemente dal fatto che questi cambiamenti arrivino nel 2023, è un futuro entusiasmante per i dispositivi Apple . . come un tutto.

Condividi questo