Microsoft e Communications Workers of America (CWA) hanno raggiunto un accordo di neutralità che promette di rendere più facile l'organizzazione dei lavoratori di Activision Blizzard, lo studio di giochi che Microsoft prevede di acquisire per 68.700 miliardi di dollari.

Il personale addetto al controllo qualità della filiale di Activision Blizzard, Raven Software, ha votato per l'adesione al sindacato il mese scorso, al culmine di mesi di azione, incluso uno sciopero di cinque settimane a gennaio per il mancato licenziamento da parte di Activision di 12 tester dal controllo qualità, risultando nel primo sindacato in un video importante degli Stati Uniti Nonostante inizialmente si fosse rifiutato di riconoscere volontariamente il sindacato sostenuto dalla CWA, il CEO di Activision Blizzard Bobby Kotick ha cambiato rotta in un'e-mail allo staff la scorsa settimana.

Microsoft ha annunciato l'intenzione di acquistare Activision Blizzard, responsabile di giochi come Call of Duty e World of Warcraft, a gennaio, aumentando la possibilità di un sindacato formale dei dipendenti che operi all'interno di Microsoft.

Sebbene Microsoft abbia precedentemente indicato che non ostacolerà i sindacati ad Activison Blizzard, l'accordo in cinque punti annunciato lunedì dalla CWA e Microsoft ufficializza la sua posizione.

L'accordo promette un "approccio neutrale" all'organizzazione dei dipendenti senza interferenze da parte di Microsoft e garantisce che i dipendenti possano comunicare liberamente con i colleghi e gli organizzatori sindacali sull'organizzazione. L'accordo entrerà in vigore 60 giorni dopo la chiusura dell'acquisizione pianificata, ha affermato CWA.

L'accordo di neutralità darà ai lavoratori di Activision l'opportunità di "esercitare i propri diritti democratici per organizzarsi e contrattare collettivamente", ha affermato il presidente della CWA Chris Shelton in una nota. "Gli impegni vincolanti di Microsoft daranno ai dipendenti un posto al tavolo e garantiranno che l'acquisizione di Activision Blizzard avvantaggi la forza lavoro dell'azienda e il più ampio mercato del lavoro dei giochi", ha affermato.

Il presidente e vicepresidente di Microsoft Brad Smith ha accolto con favore l'accordo con CWA in una dichiarazione, affermando che "oggi vediamo la partnership come una strada per innovare e crescere insieme".

In un post sul blog di Microsoft la scorsa settimana, Smith si è impegnato a rispettare i tentativi di sindacalizzazione all'interno dell'azienda, una mossa descritta da un accademico come un "impegno audace e gradito" in un'organizzazione sindacale storicamente resistente all'industria tecnologica. L'approccio di Microsoft differisce da quello di altre grandi aziende tecnologiche che hanno adottato una posizione più combattiva nell'organizzare gli sforzi tra i propri dipendenti, tra cui Apple e Amazon.

Copyright © 2022 IDG Communications, Inc.

Condividi questo