Le CPU Intel Meteor Lake dovrebbero arrivare alla fine del quarto trimestre del prossimo anno, con i chip per laptop che arriveranno prima, secondo una nuova voce che insiste anche che le CPU desktop di 14a generazione richiederanno un nuovo socket (anche se non è una grande sorpresa; ne parleremo più dettagliatamente più avanti).

In altre parole, ciò significa che i proprietari di desktop che hanno acquistato Alder Lake, che ha introdotto il proprio nuovo socket, o il nuovo Raptor Lake di nuova generazione che continuerà a utilizzare questo socket, avranno bisogno di una nuova scheda madre se vogliono trasferirsi su Meteor Lake. (che è un grande passo per Intel per arrivare finalmente a 7 nm).

Questa voce proviene da Moore's Law is Dead (MLID) su YouTube (si apre in una nuova scheda), una fonte regolare di perdite hardware che insiste sul fatto che il presunto nuovo socket LGA 2551 non sarà molto diverso dalle dimensioni attuali dell'LGA 1700 (solo leggermente più grande), ma sarà molto più denso (in effetti, è più denso del 50%, secondo il leaker, facendo trapelare una foto di quello che dovrebbe essere un chip Meteor Lake che mostra una configurazione di pin).

Sapevamo già che Meteor Lake è previsto per il 2023, ma a quanto pare sarà il quarto trimestre prima del lancio dei chip desktop e le CPU per laptop debutteranno prima, molto probabilmente nel terzo trimestre (sebbene le CPU mobili potrebbero intrufolarsi nel mercato). MLID non sembra molto convinto).

Arrow Lake, che sarebbe la quindicesima generazione di processori Intel, dovrebbe ancora apparire nel 15 (nella seconda metà dell'anno), afferma il leaker, e non sorprende che manterrà lo stesso socket di Meteor Lake.

Con Arrow Lake, la teoria è che Intel caricherà effettivamente i core di efficienza, impilandone 32 con l'ammiraglia (insieme a 8 core ad alte prestazioni, che è apparentemente ciò che il Team Blue manterrà per le generazioni future, scegliendo di andare avanti con i core di efficienza invece).

Analisi: Qualche slittamento, ma nessuna vera sorpresa sul fronte del plinto

Come notato, Intel ci ha già detto che Meteor Lake è previsto per il 2023, ma voci precedenti hanno indicato che i chip di 14a generazione potrebbero arrivare prima di quanto MLID attualmente pensi. Quello che sembra essere successo è che la sequenza temporale prevista da Intel è stata leggermente spostata indietro, quindi il desktop Meteor Lake non arriverà fino all'ultimo trimestre del prossimo anno e infatti il ​​locatore crede che anche la prossima generazione di Raptor Lake sia stata ritardata.

Apparentemente, non vedremo questi chip desktop di 13a generazione forse fino a dicembre 2022 (sebbene una versione cartacea potrebbe essere intorno a settembre o ottobre, in altre parole una rivelazione anticipata per almeno stuzzicare l'appetito).

Ad ogni modo, tornando a Meteor Lake, con un apparente ritardo, questo silicio potrebbe finire per scontrarsi con Zen 5, teorizza MLID, invece di Zen 4 come intendeva Intel. Ovviamente, prendi una buona manciata di sale con tutto questo, e potremmo anche lanciare alcuni punti interrogativi sulla capacità di AMD di rilasciare Zen 5 a tempo debito l'anno prossimo, francamente.

L'altra notizia qui è che Meteor Lake cambierà i socket e richiederà un aggiornamento della scheda madre, il che significa che il nuovo socket LGA 1700 sarà valido solo per due generazioni di processori, Alder Lake e Raptor Lake.

Non è davvero una grande sorpresa, però, perché Meteor Lake è un grande cambiamento, passando a 7 nm, ed è pratica piuttosto comune, almeno per Intel, supportare solo poche generazioni di processori con un socket (LGA 1200, che ha preceduto LGA 1700, era buono solo per Comet Lake e Rocket Lake, se ricordi).

Le migliori offerte di processori di oggi

Via VideoCardz (si apre in una nuova scheda)

Condividi questo