I prezzi delle schede grafiche stanno di nuovo scendendo ma

I prezzi delle schede grafiche sono nuovamente diminuiti, anche se di un importo più modesto per i cartellini dei prezzi al dettaglio, con i maggiori cali ancora osservati nel mercato dell'usato.

Ciò include gli ultimi numeri di Tom's Hardware (si apre in una nuova scheda), il nostro sito gemello che monitora regolarmente i prezzi al dettaglio e eBay.

I prezzi delle GPU di ultima generazione (Nvidia RTX 3000 e AMD RX 6000) presso i rivenditori sono diminuiti del 3% durante il mese di luglio, il che potrebbe non sembrare molto, ma continua una tendenza al ribasso ben consolidata in questo stato. ; una lenta ma costante erosione delle etichette di precios che han estado muy por encima de los niveles recomendados (MSRP) en el pasado.

Ci sono un certo numero di schede grafiche che ora sono al di sotto del prezzo consigliato e, sebbene la maggior parte di esse siano GPU AMD, ce ne sono anche alcune di Nvidia, in particolare l'RTX 3090 Ti, che è inferiore del 17% rispetto al suo prezzo consigliato misurato da Tom's Hardware. L'RTX 3080 Ti è anche il 10% più economico e l'RTX 3090 è inferiore del 3% rispetto al prezzo consigliato, quindi sono i modelli di fascia alta che scendono in questo modo.

Altre GPU Nvidia sono ancora circa il 15% sopra il prezzo consigliato e, nel caso dell'RTX 3050, il 31% in più.

Al contrario, la stragrande maggioranza delle schede grafiche AMD della generazione attuale è ora al di sotto del prezzo consigliato e alcune di una buona parte, come la RX 6900 XT con il 15% in meno o la RX 6600 con il 17% in meno.

In effetti, solo Radeon RX 6800 e 6800 XT di AMD rimangono al di sopra del prezzo consigliato, e non di molto, rispettivamente del 3% e del 6% in più.

Diminuzioni molto maggiori sono state osservate per le GPU vendute su eBay, che sono diminuite in media del 14% dal 1° giugno. I modelli usati delle generazioni precedenti alle attuali schede RTX 3000 e RX 6000 sono diminuiti ulteriormente, infatti, in media del 17%.

Tom's osserva che il calo complessivo dei prezzi delle GPU dall'inizio del 2022 è in media del 57%, il che mostra quanto i prezzi siano diminuiti nella prima metà di quest'anno.

Analisi: evitare il campo minato della GPU e giocare d'attesa

A questo punto, dovremmo ripetere i nostri avvertimenti sulle GPU usate vendute sui siti di aste. Mentre questi ripidi cali di prezzo possono rendere molto allettanti le schede grafiche usate, in particolare i modelli di fascia alta, tieni presente che una buona parte di queste schede usate che attualmente inondano eBay saranno ex minatori che scaricano il loro hardware dopo il recente crollo delle criptovalute.

Il problema con queste GPU è che probabilmente funzioneranno in modo irregolare 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX per un considerevole periodo di tempo, il che non fa ben sperare per le loro prospettive in termini di longevità a lungo termine. È l'equivalente di acquistare un'auto usata con un mucchio di miglia sull'orologio (che è stata guidata duramente) - la possibilità che qualcosa vada storto è scomodamente alta.

Ricorda che i minatori sanno che le loro GPU usate non sono una proposta allettante per questi motivi, quindi potrebbero affermare che la scheda grafica venduta è stata utilizzata in un normale PC per influenzare gli acquirenti (o addirittura mentire apertamente e fingere che la GPU sia effettivamente nuova, inutilizzato). Fai attenzione a tutto ciò che sembra troppo bello o troppo costoso per essere vero...

In effetti, a causa dell'eliminazione di questo stock minerario, l'acquisto di una GPU usata è praticamente un campo minato (letteralmente) in questo momento e suggeriamo di evitare del tutto il mercato, almeno per il momento.

La cosa migliore per noi è aspettare ora e vedere le nuove schede grafiche nel negozio, sperando che le pressioni dei rilasci delle GPU di nuova generazione si avvicinino e facciano abbassare ulteriormente i prezzi.

Se la voce è vera, potremmo vedere forti cali dei prezzi al dettaglio da parte di Nvidia, che, come notato sopra, ha resistito al movimento al ribasso dei prezzi più ostinatamente di AMD (principalmente a causa della domanda di schede grafiche RTX 3000). Tuttavia, non è detto che questa situazione non continui, dal momento che il Team Green dovrebbe avere una "enorme" riserva di GPU di attuale generazione da buttare prima del lancio delle schede RTX 4000, che è in arrivo (magari tra qualche mese). poche falene).

Tanto che la teoria è che Nvidia voglia ridurre gli ordini di produzione per le schede grafiche di nuova generazione e ritardare un po' le spedizioni, e dal momento che possiamo aspettarci che vengano forzati tagli di prezzo più profondi mentre i rivenditori cercano di liquidare detto accumulo di inventario. -sopra i modelli RTX 3000- mentre i potenziali acquirenti stanno diventando più cauti e disposti ad aspettare le GPU RTX 4000, sapendo che si stanno avvicinando.

Questo è il motivo per cui i soldi intelligenti, per noi comunque, stanno aspettando in particolare che i prezzi di Nvidia scendano ulteriormente, e questo anche prima di considerare l'ulteriore disgregazione del mercato delle GPU da parte di Intel che finalmente lancia le sue schede grafiche desktop Arc Alchemist.

Mentre il ronzio intorno alle GPU Arc è stato preoccupante negli ultimi tempi, con punti interrogativi sulle prestazioni (e sui driver in particolare), Intel potrebbe decidere di attaccare sul fronte dei prezzi e ha il potenziale per fornire una potente concorrenza, specialmente nella fascia più bassa. fornendo così un'altra fonte di pressione per ulteriori riduzioni dei prezzi delle GPU da parte di AMD e Nvidia in risposta.

Condividi questo