Divulgazione: Microsoft è un client dell'autore.

Questa settimana, Microsoft ha tenuto una presentazione sul suo impegno "Microsoft Cloud For Sustainability", che dovrebbe favorire le aziende che cercano di essere coinvolte negli sforzi per invertire il cambiamento climatico e l'inquinamento. Le aziende stanno cercando di fare di più in quest'area poiché i clienti favoriscono sempre più i fornitori con una forte attenzione ai valori ESG (ambientali, sociali e di governance). La parte ambientale è attualmente sotto i riflettori come è sotto gli occhi del pubblico, con le preoccupazioni sui cambiamenti climatici che guidano le scelte di fornitori e soluzioni.

Ma costruire un ecosistema di monitoraggio e reporting non è banale, quindi essere in grado di basarsi sui successi degli altri è un vantaggio per coloro che tentano questo compito molto difficile.

Per quanto mi interessi questo sforzo di Cloud for Sustainability, è l'attenzione verticale e la maturazione di Azure che trovo interessanti. Perché rappresenta il livello successivo di maturità del cloud, in cui gli strumenti si evolvono per concentrarsi su esigenze specifiche per avere un impatto positivo sulla produttività.

Lo sforzo di Microsoft Cloud for Sustainability potrebbe avere implicazioni molto più ampie per il futuro del cloud.

Microsoft cloud per la sostenibilità

La durabilità è certamente importante, ma raggiungerla non è facile. Non solo devi tenere traccia degli inquinanti che generi, ma devi anche assicurarti che lo facciano anche i tuoi fornitori. (L'importanza di tracciare l'intera catena di approvvigionamento è cresciuta perché la buona reputazione ambientale di un'azienda può essere distrutta se è collegata a un unico fornitore inquinante visibile.)

I requisiti di acquisizione, importazione, calcolo e reporting dei dati per uno sforzo come questo sono enormi. Le aziende hanno "imparato facendo" piuttosto che imparare l'una dall'altra, rendendo lo sforzo complessivo più lungo e più difficile di quanto dovrebbe essere.

Creando un servizio incentrato sulla verticale, Microsoft è in grado di acquisire le best practice, creare modelli scalabili e fornire un supporto mirato che può ridurre drasticamente il tempo necessario a un'azienda per comprendere la propria catena di approvvigionamento e la quantità di rifiuti e sostanze inquinanti di cui è responsabile . .

Concentrando i propri sforzi, i clienti possono ottenere una serie di strumenti per il risparmio di manodopera appositamente progettati per garantire la durata. Sebbene questo sforzo inizialmente si sia concentrato sulle emissioni di carbonio, si evolverà nel tempo per supportare l'acqua e altre misure di mitigazione dei rifiuti. Oltre a un migliore monitoraggio della sostenibilità, semplifica anche la rendicontazione ESG, almeno per quanto riguarda le emissioni di carbonio, il che aumenta la precisione della rendicontazione e riduce sia il lavoro richiesto che il rischio di segnalazioni errate.

Segmentazione verticale: il presente della nuvola

Microsoft si è concentrata sullo sviluppo di questi sforzi cloud per l'assistenza sanitaria, la produzione, le organizzazioni non profit, la vendita al dettaglio e le imprese. Ciascuno fornisce un insieme unico di soluzioni che migliorano nel tempo e aiutano il relativo sforzo ad accelerare gli sforzi in modo migliore ed economico rispetto a se un'azienda costruisse una soluzione da zero.

E non credo sia la fine di questa evoluzione.

Passaggio successivo: cloud mirati personalizzati

Al momento, queste sollecitazioni verticali sono in gran parte poco appariscenti. Ma nel tempo, mi aspetto che i componenti diventino più modulari. Pertanto, un'azienda potrebbe scegliere i componenti che attualmente risiedono in una zona verticale e utilizzarli per la propria soluzione personalizzata.

Ad esempio, anche il monitoraggio intensivo dei partner nel Sustainability Cloud andrebbe a vantaggio della vendita al dettaglio. E gli utenti del cloud aziendale e del cloud al dettaglio probabilmente vorranno moduli cloud aziendali, mentre le operazioni sanitarie potrebbero anche volere moduli aziendali e di sostenibilità.

La creazione di sinergie tra i verticali e l'utilizzo delle capacità di intelligenza artificiale di Microsoft per automatizzare le attività ripetitive e combinare i moduli con i progetti aumenterebbero notevolmente il vantaggio complessivo di queste risorse collegate.

Ciò che Microsoft ha ora è la base per future soluzioni basate sull'intelligenza artificiale che potrebbero essere verticalmente indipendenti e modificate automaticamente per adattarsi al meglio a ogni caso d'uso unico. Penso che Microsoft stia costruendo qualcosa di molto più avvincente di un approccio verticale. Getta le basi per un'esperienza cloud completamente nuova che si adatta automaticamente al settore, al business e al progetto in questione.

Insomma, il cloud è ancora agli albori e, come Internet, ora è molto diverso rispetto a non molto tempo fa. Indubbiamente subirà enormi cambiamenti prima di raggiungere la piena maturità.

Copyright © 2022 IDG Communications, Inc.

Condividi questo