La seconda GPU Intel Arc Alchemist per laptop più veloce ha visto perdite di benchmark e i risultati sono contrastanti, anche se dobbiamo stare molto attenti quando li interpretiamo.

Esistono due serie di benchmark di un utente Weibo (si apre in una nuova scheda), presumibilmente sia per le prestazioni di gioco nel mondo reale (si apre in una nuova scheda) sia per i test sintetici (si apre in una nuova scheda). scheda), come riportato da HXL su Twitter (e individuato da Tom's Hardware (si apre in una nuova scheda) e VideoCardz (si apre in una nuova scheda)).

L'abitante della piattaforma di social media cinese Weibo, che si chiama "Golden Pig Update", avrebbe acquistato un laptop da gioco Machenike (divenuto recentemente disponibile, ma solo in Cina) con un processore Intel Arc A730M e Core i7-12700H . (Lago dell'ontano). Come accennato, l'A730M fa parte della famiglia A7 di fascia alta, ma è la seconda migliore offerta dopo l'ammiraglia A770M: queste GPU hanno rispettivamente 24 e 32 core Xe.

Diamo un'occhiata prima ai benchmark sintetici, in cui l'A730M ha ottenuto un punteggio grafico di 10,107 in 3DMark TimeSpy, che è più veloce di una GPU per laptop Nvidia RTX 3070 (e non così lontana dal 3070 Ti, d'altrove. posto).

Inoltre, i punteggi 3DMark Fire Strike sono stati condivisi anche per l'Arc A730M dal produttore del laptop, in questo caso, e questo ha posizionato la GPU Arc un po' più in basso, tra l'RTX 3060 e il 3070.

Tuttavia, le metriche delle prestazioni di gioco nel mondo reale si sono rivelate piuttosto diverse, secondo questa perdita di Weibo.

Golden Pig Upgrade ha testato l'Arc A730M con una piccola selezione di giochi e ha visto una media di 70 fps (fotogrammi al secondo) registrati con Metro Exodus a una risoluzione di 1080p (con dettagli elevati) e 123 fps con F1 2020 a 1080p (con dettagli elevati). ). Assassin's Creed Odyssey, tuttavia, è riuscito a raggiungere solo 38 fps a 1080p (con dettagli molto elevati), scendendo a un minimo frastagliato di 10 fps come frame rate più basso registrato.

Inoltre, parlando di frame rate minimi, mentre Metro Exodus ha gestito un buon frame rate medio qui, è sceso a un minimo molto basso di 9 fps, anche più lento di Assassin's Creed sotto questo aspetto.

Ovviamente i risultati qui sono alquanto contrastanti e sicuramente mettono l'A730M al di sotto dei test 3DMark. Come sottolinea Tom's Hardware, i frame rate di Metro Exodus sono paragonabili all'RTX 3060, ma le prestazioni di Assassin's Creed Odyssey sono più simili all'RTX 3050.

Recensione: una panoramica confusa delle prestazioni

C'è molto da disfare qui, ma dovrebbe essere preso tutto con abbondanti quantità di condimenti assortiti, di sicuro. Il ya toute une serie de mises en garde, dont la moindre est que nous devons nous méfier des prétendus résultats de référence publiés sur Weibo (beh qu'il soit vrai que le manufacturer d'ordinateurs portables Machenike a également fourni a résultat 3DMark, como indicato).

I punteggi di 3DMark sembrano sicuramente impressionanti, e forse anche troppo impressionanti quando si ricorda che questa è la seconda migliore GPU A7 di Intel, e nemmeno l'ammiraglia, ma a quanto pare batte l'RTX 3070 in un benchmark. . Tuttavia, test sintetici come questi non sono una metrica preziosa quanto le effettive prestazioni di gioco e Intel potrebbe aver ottimizzato in modo significativo il suo driver grafico per questi tipi di test.

D'altra parte, il driver grafico non è stato chiaramente ottimizzato per alcuni dei giochi testati, dati quei cali a frame rate minimi molto bassi, che indicano "driver in corso". In effetti, non sappiamo quale versione del driver sia stata utilizzata qui, ma questa è chiaramente una prima versione funzionante (una senza supporto ufficiale, dato che il driver Alchemist con supporto A730M è stato rilasciato oggi). L'utente Weibo ha anche notato che Shadow of the Tomb Raider si è rivelato impossibile da eseguire per scopi di benchmarking, si è semplicemente bloccato e non si è caricato affatto.

Ci sono anche altre variabili possibili in combinazione con i benchmark di gioco, come ad esempio se il driver Dynamic Tuning Technology (DTT) è abilitato; questa è l'interpretazione di Intel dell'allocazione intelligente della potenza tra CPU e GPU, ma si è scoperto che lo è ancora. un po 'traballante e ostacolare le prestazioni.

Nel complesso, le prestazioni potenziali dell'A730M sono ancora un'immagine difficile da ricavare da queste prime anteprime dei benchmark, ma tutto indica qualcosa su cui teorizzavamo da un po'. Vale a dire, Intel deve ancora lavorare sul software per le GPU Arc e i ritardi che stiamo vedendo sul fronte delle schede grafiche desktop sono probabilmente legati a questa necessità di ulteriore lavoro sull'ottimizzazione dei driver.

L'ovvio problema con il ritardo è che, poiché Intel dedica sempre più tempo a modellare il software, il rilascio di schede grafiche di nuova generazione da parte di AMD e Nvidia si avvicina sempre più e i confronti delle GPU diventeranno un'area molto più difficile per Arc Alchemist. prodotti.

Le migliori offerte di schede grafiche di oggi

Condividi questo