Le distribuzioni di tipo Sottosistema Windows per Linux (WSL) 2 sono ora completamente compatibili con Windows Server 2022.

Rilasciato a maggio 2019, WSL 2 è un livello di compatibilità che consente agli utenti di Windows Server di eseguire eseguibili binari Linux (in formato ELF) in modo nativo, utilizzando la tecnologia di virtualizzazione per eseguire contemporaneamente un kernel Linux open source all'interno di una macchina virtuale di utilità leggera . (VM), senza utilizzare una distribuzione Linux separata.

Windows originariamente ha preso in giro il supporto WSL per i suoi utenti di server nel maggio 2022, ma era disponibile solo per coloro che hanno scaricato l'aggiornamento facoltativo di Windows Server 2022 KB5014021 (si apre in una nuova scheda) (si apre in una nuova scheda).

(*2*)Voglio iniziare?

Per ottenere l'aggiornamento, gli utenti devono fare clic su "Verifica aggiornamenti" sul proprio computer Windows Server per aggiornare all'ultima versione e otterrai supporto per le distribuzioni WSL 2.

Per assicurarsi di disporre dell'aggiornamento corretto, è necessario verificare che sia installato l'ultimo aggiornamento KB 5014678 (Apre in una nuova scheda).

Se sei già un utente di Windows Server e desideri iniziare con WSl per la prima volta, puoi consultare la guida di Microsoft qui (si apre in una nuova scheda).

Ma fortunatamente per gli utenti, il processo è semplice e prevede l'inserimento di "WSL -install" in un prompt dei comandi di PowerShell o Windows dell'amministratore e quindi il riavvio del computer.

Ho un problema?

Microsoft ha invitato tutti gli utenti che riscontrano difficoltà tecniche ad accedere al repository WSL (si apre in una nuova scheda).

In alternativa, se desideri seguire la strada dei social media, puoi contattare Craig Loewen Program Manager II, Windows Developer Platform su Twitter qui (si apre in una nuova scheda) o uno qualsiasi degli altri membri del team WSL tramite questo elenco. (si apre in una nuova scheda)

Se sei entusiasta della tua esperienza con Linux, non sei solo.

Il fondatore di Linux Linus Torvalds ha affermato di essere ancora "scioccato e deliziato" dalla quantità di innovazione sulla piattaforma dopo 15 anni all'ultimo Open Source Summit.

Condividi questo