Per rubare la tua identità, i criminali informatici devono coglierti alla sprovvista. Una momentanea mancanza di concentrazione e le informazioni necessarie potrebbero essere trasmesse senza protesta, quasi inconsciamente.

Come tutte le truffe, il furto di identità funziona quando meno te lo aspetti.

I criminali informatici utilizzano varie tecniche per aiutarli a rubare il tuo ID e il contenuto del conto corrente. Queste sono cinque delle tecniche di phishing più comuni.

1. furto di identità

E-mail di phishing e messaggi di testo (inviati tramite SMS, Twitter, Skype o qualsiasi altro servizio di messaggistica istantanea che ti viene in mente) possono essere utilizzati per indurti con l'inganno a divulgare le tue informazioni personali. Tutto ciò che serve è un messaggio urgente, apparentemente genuino, e pochi istanti dopo stai consegnando tutte le tue informazioni personali, senza fare domande.

Perché dovresti farlo? Ciò è dovuto al modo in cui è progettato il post, alla grafica inclusa e a un sito Web clonato. I truffatori copiano i siti Web di banche, società di carte di credito, PayPal e persino eBay. Ci sono alcuni loghi al posto giusto, un modulo da compilare e, pochi istanti dopo, invii volontariamente i tuoi dati.

In quasi tutti i casi, un'e-mail di phishing può essere rilevata in anticipo. Il software di filtraggio della posta spesso lo rileva. Ma in caso contrario, prenditi un momento per leggerlo. Ci saranno quasi sicuramente problemi di grammatica, errori di ortografia ed errori di formattazione. Nessun istituto finanziario pubblicherebbe e-mail che sembrano poco professionali.

Batti il ​​phishing: non fare clic sui collegamenti nei messaggi e nelle e-mail che affermano di provenire dalla tua banca, PayPal, ecc. Invece, apri una finestra del browser e accedi per confermare o rifiutare i dettagli del messaggio.

(Credito immagine: Pixabay)

2. Scremare

Invece di rubare fisicamente la tua carta di credito, i criminali informatici si affidano alla tecnologia per clonare i dettagli. Queste informazioni possono essere utilizzate per creare una carta duplicata o inserite al momento del pagamento in un negozio online.

Come può accadere? Macchine leggere e palmari possono essere utilizzate per clonare la tua mappa. "Scremano" i dati dal nastro nero, che viene poi utilizzato per fare una copia. Questa è una tecnica che si è diffusa negli sportelli automatici e nei piazzali delle stazioni di servizio.

Evita i furti: tieni sempre la tua carta in mano; utilizzare pagamenti contactless quando possibile; controlla gli sportelli automatici per facia e skimmer falsi.

L'uso dei social media ti offre una presenza su Internet che fa trapelare informazioni utili ai criminali informatici. Un esempio chiave è Facebook, dove puoi trovare informazioni sulla tua città natale, sulla tua famiglia, sul tuo lavoro e persino sulle tue abitudini di spesa.

Con un profilo pubblico, post pubblici e tag, è probabile che chiunque possa scoprire tutto ciò di cui ha bisogno su di te per rubare la tua identità. I luoghi in cui sei stato, dove vivi, chi conosci, la tua data di nascita, è tutto lì.

Negli ultimi anni, Facebook ha adottato misure per migliorare la privacy degli utenti. Tuttavia, è probabile che tu non stia utilizzando questa impostazione correttamente. Controlla questo controllando il tuo ultimo post su Facebook. Se c'è un globo accanto alla data, è pubblico.

Proteggi i social network: proteggi il tuo account, assicurandoti che tutte le informazioni, le foto e gli aggiornamenti possano essere visti solo dagli amici. Su Facebook, usa Impostazioni > Privacy per apportare queste modifiche. Potresti anche considerare di ridurre la tua lista di amici o di eliminare il tuo account.

4. Surf sulle spalle

Piuttosto che affidarsi alla tecnologia per acquisire i dettagli della tua carta di credito, alcuni truffatori preferiscono un approccio più tradizionale. Passano attraverso bancomat e negozi per osservare i codici PIN che le persone inseriscono. Questa tecnica, che generalmente prevede l'avvicinamento al bersaglio (o "mark"), è chiamata "shoulder surfing". Dopotutto, stanno guardando alle tue spalle!

La navigazione a spalla significa che l'attaccante deve avere occhi da aquila per individuare i numeri utilizzati nel PIN. Ovviamente anche il numero deve essere memorizzato. Ma non è abbastanza per il furto di identità, vero?

Come probabilmente avrai intuito, lo shoulder surfing è spesso un precursore di rapine o addirittura di borseggio vecchio stile. Non appena un criminale mette le mani sulla tua carta, insieme al codice PIN, ha il sopravvento.

Evita la navigazione a spalla: assicurati di coprire la tastiera quando inserisci il PIN presso un bancomat o alla cassa.

(* 5 *)1655378316 363 I 5 modi più comuni in cui portano i criminali

(Credito immagine: Shutterstock / metamorworks)

5. Reti non protette

Nonostante i miglioramenti nella sicurezza wireless, esistono ancora reti non sicure. Ad esempio, potresti avere un vecchio router a casa; Sebbene sia necessario connettersi utilizzando una connessione WPA2 sicura, il router non può offrire nulla di più sicuro di WEP. Nel frattempo, il tuo bar locale potrebbe essere lasciato con una rete Wi-Fi configurata in modo errato. Oppure potrebbe essere la stazione ferroviaria, la stazione degli autobus, la biblioteca pubblica, il centro commerciale o persino il campo di calcio. Ovunque tu possa utilizzare una connessione Wi-Fi non protetta.

Qualunque sia la ragione, la mancanza di una connessione sicura può essere devastante per la tua privacy online.

Vari rischi minacciano la tua sicurezza online. Ad esempio, router non protetti con backdoor di accesso pubblico. La scarsa sicurezza Wi-Fi consente di "annusare" e leggere i dati inviati a Internet tramite il router. O truffatori che configurano reti Wi-Fi false per indurti con l'inganno a inviare i tuoi dati attraverso il tuo dispositivo.

Reti sicure: se questa è la tua rete, aggiorna il router; Se utilizzi una rete Wi-Fi pubblica, assicurati di utilizzare una VPN.

La consapevolezza è la chiave per combattere il furto di identità

Probabilmente hai sentito parlare di alcune di queste tecniche di phishing. Tuttavia, probabilmente non hai mai pensato che saresti rimasto sorpreso. Dopotutto, non hai quasi nulla sul tuo conto in banca. Allora a chi importerebbe?

Sfortunatamente, la realtà è che Joe Public è più facile da rubare di una star di Hollywood, di un calciatore della Premier League o di un industriale. Pertanto, la consapevolezza del phishing, dello skimming, dello shoulder surfing e dei rischi delle reti non protette è fondamentale. E meno condividi sui social media, meglio è.

Condividi questo