Microsoft Edge ti aiuterà a risparmiare ancora di più

L'Unione Europea (UE) dovrebbe confermare i piani per introdurre una porta di ricarica comune per telefoni cellulari, tablet e cuffie entro questa settimana, il che significa che Apple dovrebbe abbandonare il suo connettore Lightning proprietario per l'interfaccia USB C più universale.

I legislatori europei hanno voluto un unico standard per più di un decennio, citando quantità significative di rifiuti elettronici causati da caricabatterie inutilizzati e il disagio riscontrato dagli utenti Android e iPhone che necessitano di cavi diversi per dispositivi diversi.

Tuttavia, l'UE sta diventando sempre più frustrata dalla mancanza di progressi da parte dell'industria nel trovare un compromesso ed è ora pronta a legiferare per forzare la sua mano, pubblicando le regole proposte l'anno scorso.

Un caricatore per dominarli tutti

Reuters afferma che altri colloqui tra Stati membri e legislatori dovrebbero aver luogo entro la fine della settimana e potrebbero essere l'ultimo round di colloqui prima che venga presentato un piano più concreto.

Le restanti questioni da risolvere includono l'ambito di applicazione della normativa e il suo impatto sui laptop e la durata del periodo introduttivo.

Le proposte dell'anno scorso dicevano che le regole avrebbero potuto entrare in vigore entro sei mesi dalla loro adozione invece dei soliti due anni, quindi sarebbero entrate in vigore più immediatamente. Tale ritardo aumenterebbe notevolmente l'impatto sui produttori. I legislatori vorrebbero anche includere disposizioni per armonizzare i sistemi di ricarica wireless entro il 2025.

L'UE esprime le sue opinioni al settore da quasi un decennio e nel 2009 sembra esserci una svolta quando Nokia, Sony Ericsson, Motorola e Apple hanno deciso di utilizzare lo standard MicroUSB per tutti i nuovi smartphone entro il 2011. Tuttavia, molti fornitori hanno da allora è passata alla tecnologia USB-C, mentre Apple ha persistito con le porte proprietarie, introducendo il connettore "Lightning" con iPhone 5 nel 2013.

L'uso dell'USB-C inciderebbe in modo sproporzionato su Apple, che sarebbe costretta a creare un'edizione speciale dei suoi prodotti per l'Europa oa modificare il design per tutti i mercati del mondo.

Apple si oppone a qualsiasi mandato, sostenendo che creerebbe un'enorme quantità di rifiuti elettronici man mano che i consumatori si liberano dei loro vecchi caricabatterie Lightning.

Tuttavia, l'UE ritiene che un caricabatterie comune ridurrà i volumi di rifiuti elettronici, poiché tutti i cavi sarebbero intercambiabili tra i dispositivi. Quando Apple è passata dal suo vecchio connettore a 30 pin a Lightning, alcuni accessori sono diventati inutilizzabili o hanno richiesto un adattatore aggiuntivo per funzionare.

Via Reuters (si apre in una nuova scheda)

Condividi questo