La spinta di Microsoft per attirare gli utenti nel browser Edge proprietario sembra funzionare, almeno in un'importante metrica del traffico.

C'è stato uno sforzo sostenuto da parte di Microsoft per promuovere Edge dal suo rilancio nel gennaio 2020, e le cifre fornite a TechRadar Pro da SimilarWeb lo attestano: le visualizzazioni alla pagina di download del browser sono aumentate quel mese di oltre sei milioni e un quarto rispetto a dicembre 2019, da 228.644 a 6.524.646.

C'è stato un altro picco nel maggio 2022, con un aumento di quasi un milione di visualizzazioni rispetto al mese precedente, probabilmente a causa dell'annuncio di Microsoft nell'aprile 2022 che Edge avrebbe supportato l'uso della VPN.

contro la concorrenza

Chiunque utilizzi macchine Windows o app Microsoft sarà a conoscenza delle continue richieste di utilizzo di Edge, con collegamenti alla pagina di download accompagnati da promesse di prestazioni più veloci con servizi proprietari come il tuo provider di posta elettronica Outlook.

L'azienda si è sicuramente concentrata sull'integrazione di questi servizi nel browser, ma nonostante questi sforzi, Microsoft Edge impallidisce rispetto a Google Chrome e Safari di Apple in termini di usabilità complessiva.

borde interno

(Credito immagine: Microsoft)

Sebbene SimilarWeb non sia stato in grado di fornire metriche di download per questi browser (le rispettive politiche sulla privacy precludono la raccolta di tali dati), è risaputo che questi rivali dominano lo spazio del browser con un ampio margine (si apre in una nuova scheda).

Tuttavia, Edge sta guadagnando terreno su Firefox di Mozilla, una volta uno dei browser più popolari al mondo. Tra maggio e settembre 2022, Edge ha costantemente superato Firefox nel numero di visualizzazioni di pagine di download, con una media di XNUMX milione in più rispetto al suo rivale.

In effetti, guardando i download confermati, la popolarità di Firefox sembra essere diminuita in modo significativo. La sua media mensile globale di download confermati tra ottobre 2019 e settembre 2022 è stata di poco inferiore a 60.

Su questo fronte, è stato ampiamente superato da Opera (2.312.387), che è cresciuto in popolarità negli ultimi anni, forse grazie alla sua VPN integrata gratuita, funzionalità di navigazione che continua a guadagnare terreno tra gli utenti generici.

Anche il browser Tor anonimo ha superato Firefox, con una media mensile di 1.046.939 download confermati. In effetti, l'unico browser nei dati con prestazioni peggiori di Firefox è stato Brave, che ha registrato una media di poco più di 30,000 download confermati durante il periodo.

Il relativo successo di Tor parla di crescenti preoccupazioni sulla privacy online man mano che gli utenti diventano più consapevoli e persino sospettosi della raccolta spesso incessante di dati personali da parte di Big Tech.In effetti, secondo un recente sondaggio condotto congiuntamente da Opera e dalla società di filtri pubblicitari Eyeo, oltre l'80% dei consumatori è disposto a cambiare browser se ciò significa migliorare la propria privacy.

Fatti strada verso il successo

Sembra che Microsoft Edge speri di emulare il successo di Safari e Chrome diventando il browser predefinito per molti utenti. Il problema è che questi browser hanno il vantaggio di essere legati a ciascuno dei vasti ecosistemi della tua azienda: Microsoft non ha lo stesso controllo. Al momento sta facendo del suo meglio per renderlo il browser predefinito per gli utenti di Windows 11, ma al momento ce ne sono pochi.

L'azienda, tuttavia, sembra continuare a coltivare il proprio ecosistema. Con il crollo delle vendite di PC e, cosa più preoccupante, il crollo delle entrate derivanti dal suo core business Windows OEM, sembra che il gigante del sistema operativo stia girando in altre direzioni. I suoi servizi cloud come Azure e Microsoft 365, così come la piattaforma di videoconferenza Teams, hanno successo nel settore aziendale, ma per il grande pubblico, Microsoft si trova ancora una volta messa in ombra dai suoi due maggiori rivali.

Inoltre, Microsoft è praticamente inesistente nel mercato della telefonia mobile, il che ha reso Apple e Google di successo. Con i dispositivi mobili onnipresenti in tutto il mondo, quasi tutti Android o iPhone, gli utenti sono ancora una volta legati ai loro sistemi e software, compresi i loro browser proprietari. L'ingresso di Microsoft nel mercato della telefonia mobile è quasi morto poiché non è riuscito a decollare affatto.

E poi c'è la difficoltà di cambiare browser, poiché gli utenti hanno tutti i loro nomi utente e password memorizzati, tutte le estensioni e le impostazioni che hanno adattato alle loro preferenze personali, costruite nel corso degli anni e integrate in altri servizi. Se sei un utente Safari o Chrome, perché diavolo vorresti eseguire l'upgrade a Edge ora?

Lo stesso vale per i browser anonimi. Nonostante la suddetta ricerca di Opera e Eyeo, sembra che i loro risultati ottimistici non si siano verificati nel mondo reale.

Ma se decolla la tendenza minore dell'utilizzo di browser anonimi, allora Edge si asciugherà. Il record del browser nella protezione della privacy degli utenti non è migliore dei suoi principali rivali, e lo stesso vale per Microsoft in generale, e anche Windows 11 riceve critiche per le sue pratiche invasive.

Quindi Microsoft Edge sembra pronto ad affermarsi nello spazio del browser predefinito, abbracciando le stesse tattiche promozionali dei suoi rivali precedenti. Se guardiamo solo alle visualizzazioni della pagina di download, sembra che Edge stia guadagnando slancio. Tuttavia, nonostante i numeri in crescita, i tassi di adozione di Edge impallidiscono rispetto ai due grandi. Se Microsoft vuole davvero supportarli, avrà bisogno di un motivo molto più convincente per convincere gli utenti a cambiare piuttosto che lavorare un po' meglio con Outlook e alcune app aziendali.

Condividi questo