Microsoft sta preparando un aggiornamento per Teams che dovrebbe impedire agli attori in malafede di abusare della piattaforma di collaborazione.

Secondo una nuova voce (si apre in una nuova scheda) nella roadmap del prodotto dell'azienda, Microsoft Teams consentirà presto agli amministratori di disabilitare l'accesso alla chat per gli utenti non autenticati, proteggendoli da interruzioni indesiderate.

"Gli amministratori IT ora possono disabilitare l'accesso in scrittura alla chat a livello di criteri per gli utenti non federati e gli utenti non autenticati che partecipano alle riunioni di Teams tramite un collegamento", ha spiegato Microsoft.

bombardamento di squadra

Nei primi mesi della pandemia, in mezzo al passaggio al lavoro a distanza e all'e-learning, burloni e criminali informatici hanno adottato una nuova sgradita tecnica: lo zoom-bombing.

L'idee était d'envahir une réunion (soit tramite un codice che avait été esposto online o partagé pour des raisons légitimes avec l'auteur) dans le but de perturber la session, d'écouter des conversazioni privées o semplicemente d'effrayer partecipanti .

Il problema è diventato così pervasivo che il bombardamento su Zoom è diventato un crimine federale negli Stati Uniti, punibile con multe e persino il carcere.

Da allora, le principali piattaforme di videoconferenza hanno implementato varie mitigazioni per proteggere da tali interruzioni, dalla protezione con password alle sale d'attesa prima delle riunioni.

Con il prossimo aggiornamento di Teams, Microsoft sta cercando di colmare una lacuna rimasta nell'armatura, consentendo agli amministratori IT di impedire ai partecipanti anonimi di inviare spam al registro della chat della riunione con messaggi irrilevanti o provocatori. La funzionalità è ancora in fase di sviluppo in questo momento, ma dovrebbe essere distribuita a tutti i clienti di Microsoft Teams entro la fine di luglio.

La nuova struttura di sicurezza è uno dei tanti aggiornamenti che Microsoft ha lanciato negli ultimi mesi per migliorare l'esperienza di videoconferenza.

A maggio, ad esempio, Microsoft ha annunciato un nuovo tipo di riunione progettato specificamente per supportare le conferenze genitori-insegnanti, che ha fatto seguito a un aggiornamento simile progettato per aiutare a migliorare la consegna delle presentazioni virtuali.

Tuttavia, sono state sollevate domande sul fatto che Microsoft manterrà la sua attuale cadenza di annunci che annunciano che la società ha sospeso le assunzioni nelle sue divisioni Teams e Office.

"Mentre Microsoft si prepara per il nuovo anno fiscale, sta assicurando che le giuste risorse siano allineate con le giuste opportunità", ha spiegato la società in una dichiarazione piuttosto criptica. "Microsoft continuerà a far crescere la sua forza lavoro nel prossimo anno e aggiungerà ulteriore attenzione su dove vanno quelle risorse".

Condividi questo