Intel ha ritardato ancora una volta il lancio su larga scala della sua ultima generazione di CPU per server Xeon, nome in codice Sapphire Rapids.

In una conferenza all'inizio di questa settimana, Sandra Rivera, responsabile del silicio del data center dell'azienda, ha annunciato che Intel avrà bisogno di più tempo per convalidare nuovi chip con diverse configurazioni di sistema.

Rivera ha assicurato ai clienti che i chip Sapphire Rapids saranno ancora ampiamente disponibili entro la fine dell'anno, ma ha notato che colli di bottiglia imprevisti hanno causato un ulteriore ritardo della produzione di grandi volumi da parte dell'azienda.

Rivera tiene in mano un wafer Xeon Sapphire Rapids a Intel Vision 2022. (Credito immagine: Intel)

Ritardi Intel Sapphire Rapids

Il dispiegamento di Sapphire Rapids è stato interrotto da ripetuti ritardi. Originariamente previsto per la versione 2021, i nuovi chip Xeon sono stati inizialmente posticipati all'inizio del 2022. E poi Intel è stata costretta a ritardare nuovamente la disponibilità ad alto volume, questa volta fino alla metà del 2020.

La società ha mantenuto la promessa di mettere i nuovi chip nelle mani di alcuni clienti nel primo trimestre, ma ora sembra che la maggior parte dovrà aspettare fino alla fine del terzo trimestre per ottenere l'accesso al silicio.

"Con l'innovazione arriva un livello di complessità e scopriamo che tutti i clienti - OEM, ODM, hyperscaler - hanno una forte richiesta di convalida della piattaforma con noi", ha spiegato Rivera. "A questo punto, prevediamo più tempo per la convalida della piattaforma e del prodotto, quindi vediamo la rampa di Sapphire Rapids più avanti nell'anno di quanto inizialmente previsto".

"[Xeon scalabile di terza generazione] Intelligence Ice Lake sarà il prodotto più grande per il 2022 poiché scaliamo Sapphire entro la fine dell'anno e poi, naturalmente, per tutto il 2023", ha aggiunto.

Tuttavia, Rivera si è affrettato a respingere le preoccupazioni sul fatto che i ripetuti colpi di Sapphire Rapid segnalino un ritardo nel lancio della prossima generazione di chip Xeon, nome in codice Emerald Rapids.

Ha detto al pubblico che il rilascio dei chip Emerald Rapids è ancora programmato per la fine del 2023, portando con sé un "bel miglioramento delle prestazioni" in memoria, networking e prestazioni complessive.

Tramite Tom's Hardware (si apre in una nuova scheda)

Condividi questo