Instagram aiuterà finalmente i creatori a capire perché

Instagram sta aggiornando la sua funzione Stato account per informare meglio gli account aziendali e dei creatori sul motivo per cui alcuni dei loro post vengono rimossi, poiché mira a una maggiore trasparenza con gli utenti.

Questi account ora sapranno quali dei loro post sono "idonei a essere consigliati" dall'algoritmo di Instagram ai non follower in altre sezioni della piattaforma. Ciò include luoghi come la pagina di esplorazione, i rulli e i consigli nel feed. D'altra parte, Instagram informerà anche gli account sul motivo per cui il loro contenuto non è raccomandato spiegando come, ad esempio, viola le linee guida della comunità, secondo l'annuncio (si apre in una nuova scheda). Queste informazioni possono essere trovate anche sulla pagina dei creatori di Instagram - si apre in una nuova scheda; è semplicemente più frontale e centrale di prima.

E una volta notificato, i creatori hanno la possibilità di modificare o rimuovere il post offensivo o presentare ricorso se ritengono che Instagram sia stato troppo zelante nel segnalare questo contenuto. Il team di revisione esaminerà attentamente questo messaggio prima di tornare con una nuova decisione. Se suona familiare, è perché gli account normali sono stati in grado di presentare ricorso contro i contenuti segnalati da quando l'estratto conto è stato rilasciato nell'ottobre 2021.

Per un futuro aggiornamento, ci sono suggerimenti per estendere lo stato dell'account ad altre funzionalità come la funzione di ricerca e per istruire i creatori su come raggiungere meglio i non iscritti.

Non è chiaro quando e dove verrà pubblicato l'aggiornamento dello stato dell'account. L'implicazione è che vengono implementate nuove funzionalità. Abbiamo chiesto a Instagram se potevano chiarire la finestra di lancio e se potevano darci maggiori informazioni sulle future aggiunte allo stato dell'account. Aggiorneremo questa storia se avremo notizie.

Chiarimento dell'algoritmo.

Nell'annuncio, Instagram afferma di comprendere quanto possa essere frustrante per gli account scoprire perché non ottengono l'impegno che avevano una volta. Questo è davvero il punto di questo aggiornamento: chiarire ogni confusione. Gli algoritmi dei social media sono una fonte comune di frustrazione per molti creatori di contenuti. Il funzionamento di questi algoritmi è un segreto ben custodito. Se trascorri abbastanza tempo su YouTube, ad esempio, alla fine ti imbatterai in un creatore che si lamenta che è difficile capire cosa viene consigliato o rimosso.

Ci sono stati approcci di terze parti nell'ultimo anno per risolvere questo problema. In particolare, l'Unione Europea ha approvato il Digital Services Act, che richiederà ai giganti della tecnologia come Meta di rivelare come funzionano i loro algoritmi di raccomandazione. Tuttavia, questa legge non entrerà in vigore fino al 2024, quindi gli strumenti proprietari rimarranno limitati.

Ma ci sono strumenti di terze parti. Dai un'occhiata ai migliori strumenti di gestione dei social media di TechRadar, recentemente aggiornati nel 2022. Sono un buon modo per pubblicare i contenuti in tempo per mantenere alto il coinvolgimento del pubblico.

Condividi questo