Processori AMD Ryzen Threadripper 3000 incredibilmente potenti in arrivo

Sono emerse ancora più perdite per quanto riguarda i processori AMD Ryzen Threadripper 3000 di fascia alta, questa volta suggerendo che la nuova famiglia di processori utilizzerà nuovi chipset (TRX40, TRX80 e WRX80) e che potremmo vedere processori Threadripper di terza generazione nel 2019.

Mentre l'attuale generazione di Threadripper utilizza il chipset X399, sembra che AMD stia preparando nuovi chipset per processori più recenti, il che significa che avrà bisogno di una nuova scheda madre se queste voci sono vere.

Le voci provengono dal forum USB Implementers (USB-IF) e suggeriscono che AMD non accetterà il chipset X599 per la CPU Threadripper di prossima generazione, come molti si aspettavano.

Questo non solo significa che AMD potrebbe scegliere tre nuovi chipset invece di uno, ma potrebbe anche cambiare la convenzione di denominazione dei suoi chipset.

Cosa c'è in un nome?

I nuovi nomi per i chipset HEDT (High-End Desktops) potrebbero anche darci qualche indizio sui tipi di processori che faranno parte della serie AMD Ryzen Threadripper 3000.

Si ipotizza che "TR" in TRX40 e TRX80 rappresenti Threadripper, mentre "W" in WRX80 potrebbe essere "workstation". Quindi i chipset TRX40 e TRX80 potrebbero essere destinati ai consumatori, il chipset WRX80 è destinato agli utenti aziendali e professionali.

Tom's Hardware si interroga anche sul significato dei numeri, con la possibilità che si riferiscano a canali di memoria. Pertanto, il chipset TRX40 può supportare quattro canali di memoria, mentre il TRX80 supporta otto canali di memoria.

Ovviamente, per ora funziona tutto, ma suggerisce che possiamo vedere una nuova linea di processori Threadripper rilasciati da AMD.

Allontanandosi dalla solita convenzione di denominazione dei chipset "X_99", AMD potrebbe provare a differenziarsi dalla rivale Intel, mentre (si spera) rendere le cose più facili per i consumatori.

Appare una scheda madre selvaggia

Allo stesso tempo, VideoCardz ha rivelato che Asus stava lavorando su almeno due schede madri con chipset trapelati, Asus Prime TRX40-PRO e Asus ROG Strix TRX40-E Gaming.

Secondo il sito web, le fonti Asus hanno confermato la fuga di notizie.

La perdita USB-IF suggerisce anche che i nuovi chipset sono modelli del 2019, il che significa che ci aspettiamo di vedere nuovi processori Threadripper quest'anno.

Condividi questo