IBM offre al suo mainframe Linux un importante aggiornamento

IBM ha annunciato aumenti di prezzo per un'ampia varietà dei suoi prodotti di storage, che dovrebbero entrare in vigore dal 2023.

Si prevede che i clienti nel Regno Unito, in Canada, in Giappone, in gran parte dell'Europa continentale e in molte parti del Nord Africa e dei Caraibi subiranno un aumento dei costi, ma gli utenti degli Stati Uniti potrebbero non essere interessati.

I clienti in queste regioni possono aspettarsi di pagare il 5-10% per server aziendali come FlashSystem 5000 e FlashSystem 7000, nonché IBM Elastic Storage System (ESS), IBM SAN Volume Controller e IBM Cloud Object Storage. (COS).

Perché la mossa?

IBM deve ancora fornire un motivo esatto per i cambiamenti, ma gli aumenti dei prezzi sembrano essere in linea con la rapida inflazione globale vista finora nel 2022, che il World Economic Forum prevede intorno all'8,8% per l'intero anno.

Puoi visitare il sito Web di IBM per un riepilogo completo di ciò che sta cambiando qui.

La notizia arriva mentre IBM continua ad espandere le sue offerte di storage.

Il gigante della tecnologia ha lanciato una nuova offerta in formato LTO che apparentemente fornisce fino a 27 petabyte (PB) di capacità in un singolo rack, rivolta agli hyperscaler che cercano di aggregare grandi set di dati dei clienti.

Chiamata Diamondback Tape Library, IBM ha promosso i vantaggi di sicurezza informatica della soluzione, poiché utilizza lo storage su nastro per creare uno "spazio aereo" fisico, mantenendo i dati offline e rendendo le copie di backup al sicuro dalle minacce online.

  • Vuoi ridurre i costi di stoccaggio? Consulta la nostra guida sul miglior cloud storage
Condividi questo