I siti di e-commerce Magento sono in quotalto

In vista dei saldi dell'Amazon Prime Day 2022, gli acquirenti online sono stati esortati ancora una volta a fare attenzione alle truffe e alle frodi online.

Un rapporto di una ricerca Juniper ha stimato che, se le tendenze attuali continuano, le perdite globali totali dovute alle frodi nei pagamenti online per i commercianti di tutto il mondo tra il 2023 e il 2027 raggiungeranno i 343 miliardi di euro.

Poiché gli acquirenti sono più desiderosi che mai di fare un affare, molti sono vittime di una serie di attacchi, che vanno dalle truffe sui trasferimenti di denaro, all'acquisto di prodotti contraffatti o inesistenti o semplicemente al furto dei dettagli della loro carta da parte di siti Web dannosi.

Aumento delle frodi online

Il rapporto Juniper ha rilevato che gli acquisti di beni fisici dovrebbero essere la principale fonte di perdita, e si prevede che rappresenteranno quasi la metà (49%) di tutte le perdite per frode di pagamenti online a livello globale nei prossimi cinque anni, con un aumento del 110%. rispetto al dato attuale.

La società ha scoperto che anche i processi di verifica degli indirizzi scadenti nei mercati in via di sviluppo stanno diventando un rischio di frode significativo, con i truffatori che prendono di mira specificamente i beni fisici a causa del loro potenziale di rivendita.

Il rapporto aggiunge che le perdite previste ammontano a oltre il 350% dell'utile netto dichiarato di Apple nell'anno fiscale 2021; mostrando la portata massiccia di queste perdite.

"Fondamentalmente, non esistono due transazioni online uguali, quindi il modo in cui le transazioni sono protette non può seguire un'unica soluzione", ha affermato l'autore del rapporto Nick Maynard. “I fornitori di rilevamento e prevenzione delle frodi di pagamento devono creare una serie di funzionalità di verifica e orchestrare in modo intelligente soluzioni diverse a seconda delle circostanze, per proteggere adeguatamente sia i commercianti che gli utenti.

Si consiglia ai commercianti e ai rivenditori di garantire che i loro sistemi di protezione dalle frodi siano il più solidi possibile e di fornire una combinazione di strumenti di verifica, tra cui molteplici fonti di verifica dell'indirizzo e autenticazione a più fattori, per garantire che i loro clienti siano assicurati.

Il rapporto arriva poco dopo che i ricercatori di sicurezza di Check Point hanno scoperto che il volume delle e-mail di phishing relative ad Amazon è aumentato del 37% al mese, insieme a 1900 nuovi domini legati in qualche modo al gigante dell'e-commerce, di cui almeno il 9,5% erano considerato “rischioso”.

  • Proteggi i tuoi account con l'autenticazione a due fattori utilizzando le migliori chiavi di sicurezza disponibili
Condividi questo