Seguono gli spoiler di Mortal Kombat.

Mortal Kombat è finalmente sbarcato negli Stati Uniti. Il film R-rated della Warner Bros., basato sull'iconica serie di videogiochi di combattimento, è ora disponibile su HBO Max e, sebbene sia una gioia viscerale per gli occhi, nel complesso è un film piuttosto sciocco.

Tuttavia, leggi questo articolo per saperne di più sulla fine di Mortal Kombat. Ci sono alcune cose da digerire una volta che i titoli di coda escono e potresti chiederti dove potrebbe andare la serie di film da qui, se c'è un sequel di Mortal Kombat.

Con questo in mente, in questa pagina spiegheremo chi è Cole Young e il suo legame con Scorpio, come finisce il film e se ci sarà un sequel o quattro, a seconda di cosa stuzzica la scena finale.

Attenzione però: d'ora in poi stiamo per entrare nel territorio degli spoiler. Se hai accidentalmente cliccato su questo articolo e non hai ancora visto il film, torna subito o sarà rovinato per te.

Il finale di Mortal Kombat ha spiegato: è il figlio di Cole Young Scorpion?

Combattimento mortale

(Credito immagine: Warner Bros.)

Cole Young è un personaggio originale creato appositamente per il film Mortal Kombat del 2021.. In quanto tale, non è apparso in nessun videogioco, ma ciò non significa che non sia imparentato con uno dei personaggi più iconici della serie.

Si scopre che Cole è un discendente di Hanzo Hasashi, uno dei più grandi ninja mai esistiti e la persona che finisce per diventare uno Scorpione.

Dopo che Bi-Han, noto anche come Sub-Zero, uccide la moglie e il figlio maggiore di Hanzo nella scena iniziale del film, Hanzo e Bi-Han combattono fino alla morte. Sub-Zero finisce per sconfiggere Hanzo e, credendo di aver finalmente posto fine alla stirpe Hasashi, lascia Hanzo a morire.

Svegliato dalle urla del loro figlio più giovane, che la moglie di Hanzo aveva nascosto in una zona segreta della casa prima dell'attacco di Sub-Zero, un Hanzo mezzo morto cerca disperatamente di raggiungerli ma muore nel processo. Consumato dalla vendetta, la sua anima è intrappolata all'inferno, aspettando il momento giusto finché qualcuno non lo libererà come Scorpione per chiedere giustizia per la morte della sua famiglia.

Pochi istanti dopo la morte di Hanzo, Lord Raiden, il dio del tuono, arriva e salva la bambina di Hanzo. In tal modo, Raiden assicura la sopravvivenza della linea di sangue Hasashi, che è vitale affinché un'antica profezia sulla famiglia Hasashi si avveri. Questa previsione annuncia l'arrivo di un nuovo campione, Hasashi, che unirà i migliori guerrieri di Earthworld per impedire al malvagio Outworld di conquistare il pianeta.

Secoli dopo, Cole è nato con il marchio del drago, che lo identifica come uno dei campioni di Earthworld. È un discendente del lignaggio Hasashi, ma non è figlio di uno Scorpione.

Hanzo e la sua famiglia furono uccisi nel 1617 e oggi si svolge Mortal Kombat. Gli antenati di Cole includono Hanzo e il suo clan Shirai Ryu, ma non può essere il figlio di Hanzo a causa del salto temporale.

Il finale di Mortal Kombat ha spiegato: Alla ricerca di Johnny Cage

Combattimento mortale

(Credito immagine: Warner Bros.)

La fine di Mortal Kombat vede Lord Raiden ei suoi campioni del mondo terrestre affrontare gli invasori del mondo esterno di Shang Tsung per il futuro della Terra.

Dopo Kung Lao viene ucciso dal Soul Eater Shang Tsung in un combattimento precedente, un combattimento che i campioni Raiden perdono facilmente, Cole escogita un piano per dividere le forze di Shang Tsung, impegnandole in combattimenti testa a testa e uccidendole. Il gruppo accetta di attuare il piano di Cole ma, prima di farlo, Raiden offre i kunai di Cole Hanzo da utilizzare nella resa dei conti finale con Sub-Zero. Raiden ottenne il kunai quando salvò la figlia di Hanzo nel 1617, sapendo benissimo che un giorno sarebbe tornato utile.

Liu Kang e Jax uccidono rispettivamente Kabal e Reiko, mentre Sonya Blade elimina Kano. Il marchio del drago di quest'ultimo viene trasferito a Sonya, secondo le regole di Mortal Kombat, e lei usa le sue nuove abilità per aiutare Cole a sconfiggere Mileena.

Con gli altri guerrieri di Shang Tsung morti, appare Sub-Zero e i Campioni della Terra si preparano a sconfiggerlo insieme. Tuttavia, Sub-Zero ha catturato la moglie e la figlia di Cole, riflettendo la sua lotta con Hanzo all'inizio del film, e attira un Cole infuriato in una battaglia uno contro uno nella gabbia del Battle Dojo di Cole.

Cole non è all'altezza dell'abilità di Sub-Zero e, in un'ultima offerta, combina inconsapevolmente il suo sangue con il kunai di Hanzo per liberare Scorpion dall'inferno. Scorpion riconosce Cole come suo discendente e il duo si allea per sopraffare Sub-Zero e salvare la famiglia di Cole. Scorpion apparentemente uccide Sub-Zero con un'esplosione di fuoco infernale e prima di partire chiede a Cole di occuparsi della linea di sangue Hasashi.

Raiden e gli altri campioni si riuniscono con Cole, ma la loro gioia è di breve durata quando appare Shang Tsung. Dice a Raiden che tornerà sulla Terra con un esercito e rispedisce Sub-Zero e Goro apparentemente morti nell'Outworld prima che Raiden bandisca Shang Tsung dalla Terra. Raiden dice a Cole e agli altri che dovranno prepararsi per il ritorno di Shang Tsung e li manda a cercare nuovi campioni.

Nella scena finale, Cole svuota il suo armadietto da combattimento in gabbia e dice al suo ex datore di lavoro che sta andando a Los Angeles per trovare qualcuno. La telecamera scansiona un poster sul muro mentre Cole se ne va, confermando che si sta dirigendo a ovest per trovare e potenzialmente reclutare un altro famoso combattente di Mortal Kombat: Johnny Cage.

Spiegazione del finale di Mortal Kombat: ci sarà un sequel?

Combattimento mortale

(Credito immagine: Warner Bros.)

I momenti finali di Mortal Kombat lo suggeriscono sicuramente. Mentre Johnny Cage è la prima missione di Cole, ci sono altri personaggi preferiti dai fan che non sono apparsi nel film. Cole, Sonya e gli altri campioni dovranno trovare di più e convincerli a unirsi alla causa di Raiden, che probabilmente coinvolgerebbe Mortal Kombat 2.

Joe Taslim, che interpreta Bi-Han/Sub-Zero, ha già rivelato di aver firmato per altri quattro film se il primo si rivelasse un successo. Finora il film ha incassato meno di 20 milioni di euro al botteghino globale, ma le sue entrate saranno state ostacolate dal numero di sale aperte a livello internazionale a causa della pandemia di Covid-19.

Pertanto, un sequel alla fine dipenderà dalla performance di Mortal Kombat nei cinema americani e HBO Max. Il film ha attualmente un punteggio di approvazione del 55% su Rotten Tomatoes. Sebbene non sia stato accolto molto bene, i suoi numeri di spettatori su HBO Max e l'omaggio al botteghino nazionale potrebbero convincere la Warner Bros. a dare il via libera al seguito. Non è chiaro a questo punto se lo studio assegnerà al regista Simon McQuoid un altro ingresso nella serie, ma i fan non vedono l'ora di vederne uno, se non di più che vedere Johnny Cage in azione.

 

Condividi questo