Queste sono ufficialmente le peggiori password che usiamo ancora

Queste sono ufficialmente le peggiori password che usiamo ancora

Questi continui avvertimenti che le password devono essere forti sembrano cadere nel vuoto, poiché gli ultimi rapporti mostrano che la maggior parte delle persone sta ancora optando per le stesse combinazioni di password facili da indovinare che abbiamo visto tutti prima.

I ricercatori di CyberNews (si apre in una nuova scheda) sulla sicurezza informatica hanno recentemente analizzato 56 milioni di password violate, trapelate o portate online quest'anno per determinare i modelli.

Si scopre che ci piace sempre usare la sequenza "123456" per la password, perché è la più comune con 111 istanze. Anche 'Admin' è molto popolare, con quasi 417 voci, seguito da 'root' e 'guest'.

Nomi di celebrità, parolacce

Secondo lo studio, alle persone piace usare nomi diversi nelle proprie credenziali di accesso. È stato osservato che nomi popolari di squadre di calcio, nomi personali, nomi di celebrità e nomi di mesi e giorni vengono utilizzati frequentemente.

È stato anche scoperto che gli utenti implementavano volgarità, con una particolare classifica di volgarità a quasi 300,000 istanze.

Uno dei problemi con le password deboli è che alcuni prodotti vengono forniti con password preimpostate e gli sviluppatori sperano che gli utenti finali sostituiscano le impostazioni di fabbrica con le proprie password il prima possibile.

In molti casi, questo non accade mai e molte app e dispositivi finiscono con password facili da indovinare per lunghi periodi di tempo.

"È importante che i clienti non si affidino esclusivamente agli sviluppatori per proteggere le proprie credenziali e i dati personali adottando nuove abitudini di sicurezza in Internet, a partire dalla generazione di password complesse e dalla consapevolezza della sicurezza informatica", ha affermato Mantas Sasnauskas, capo della ricerca sulla sicurezza di Cybernews. "A causa dell'interconnessione di molti servizi, anche una singola password trapelata potrebbe portare a numerosi accessi, danni potenziali e recuperi dispendiosi in termini di tempo."

Per eliminare questo fattore di rischio, la maggior parte delle principali aziende tecnologiche sta ora creando soluzioni di sostituzione della password, come la soluzione chiave di Apple.