Entrevista exclusiva con el CEO de Bakkt Gavin Michael todo

In un'intervista esclusiva per Bakkt Holdings, CEO di Cryptonews, Gavin Micheal denuncia i danni causati da FTX, affermando che ora spetta all'industria ripristinare la fiducia. Crede che Bakkt, altamente regolamentato, sarà uno dei vincitori del crypto winter.

Bakkt è tra le poche società di criptovalute quotate in borsa negli Stati Uniti e Michael è amministratore delegato e presidente da gennaio 2021.

Bakkt, di proprietà dell'Intercontinental Exchange, potrebbe avere un pedigree senza rivali tra le società di criptovalute: ICE possiede anche la Borsa di New York.

È questa provenienza che tiene in grande considerazione Bakkt tra il crollo di FTX e le continue rivelazioni sulla mancanza di controlli e sistemi di base in atto nel funzionamento dell'ormai collassato exchange di criptovalute.

In effetti, indirettamente, Bakkt potrebbe essere visto come un beneficiario del fallimento di FTX, poiché significava che i passi intrapresi da Sam Bankman-Fried di FTX per interrompere il modo in cui si svolge il trading di futures, che minacciava il ruolo di intermediari come ICE, sono ora morti. l'acqua.

Tuttavia, Bakkt non è sfuggita all'impatto del calo delle valutazioni delle azioni crittografiche.

Secondo Bloomberg, l'ICE ha ridotto il valore della sua partecipazione in Bakkt da 1,500 miliardi di euro a 400 milioni di euro. Le azioni Bakkt sono scese di oltre l'80% da inizio anno.

Sommario

Bakkt sarà uno dei sopravvissuti delle criptovalute

La missione di Bakkt è connettere l'economia digitale e, perseguendo questo obiettivo, ha annunciato all'inizio di novembre la sua intenzione di acquisire Apex Crypto per 200 milioni di euro in contanti e azioni.

L'acquisizione non dovrebbe essere completata fino al 2023, ma questo esempio di consolidamento del settore suggerisce che Bakkt è molto probabilmente uno dei sopravvissuti di Crypto Winter, non una delle sue vittime.

Con i suoi servizi di custodia, pagamento e programma fedeltà, Bakkt è una sorta di pioniere nel settore. E, combinata con la sua attenzione alla rigorosa conformità normativa, sembra che l'azienda sia ben posizionata per la ripresa.

Inoltre, l'acquisizione di Apex Crypto, specializzata nell'implementazione di sistemi crittografici per fintech e altri istituti finanziari, sembra una mossa intelligente da parte di Bakkt, anche se, a breve termine, l'implementazione di funzionalità crittografiche potrebbe non essere una priorità per molte fintech. dopo FTX.

Non sorprende che Michael creda che ci sia un futuro per le criptovalute e che l'offerta tecnologica sottostante sia forte, anche se alcuni attori del mercato non lo sono.

La chiave per il futuro è creare fiducia, afferma Michael nell'intervista che segue.

Come sarà la regolamentazione statunitense e forse l'ambiente globale dopo FTX?

Ottima domanda. Ascolta, penso che non ci siano dubbi sul fatto che tutto ciò che stiamo vedendo evidenzi la necessità di una migliore supervisione delle piattaforme incentrate sulla vendita al dettaglio.

Quindi esaminiamo cose come controlli, politiche, procedure relative ai fondi dei clienti che portano a cambiamenti.

E parte di ciò implica una maggiore trasparenza, quindi sappiamo cosa sta facendo un'azienda con i fondi che riceve! Penso che vedremo quell'evoluzione ora, e penso che sia qualcosa su cui possiamo essere tutti d'accordo.

Un futuro in cui vediamo molta regolamentazione è positivo per il mercato e positivo per i consumatori.

Penso che la chiarezza normativa sia ciò che il mercato sta cercando in termini di adozione più ampia dell'infrastruttura crittografica.

Quindi penso che serva da catalizzatore per stimolarlo, ed è un'ottima cosa.

Come forse saprai, Bakkt è stata fondata dall'Intercontinental Exchange, quindi fin dall'inizio il nostro approccio è stato più maturo, in cui abbiamo dato la priorità alla regolamentazione e alla conformità.

Penso che quando guardiamo a una delle cose che devono cambiare sia assicurarci che da una prospettiva normativa, guardiamo allo sviluppo di un quadro normativo. E non importa se ci sono diverse agenzie o meno. Ma dobbiamo assicurarci di comprendere il ruolo di ciascuna delle agenzie nella sorveglianza.

E, quando penso qui negli Stati Uniti, ciò significa assicurarsi che ci sia una comprensione di come funzionano le divulgazioni, come operiamo in un ambiente in cui possiamo vedere il giusto livello di fiducia e trasparenza, in modo da avere un'equa scoperta del mercato. trasparenza dei prezzi e garanzia di chiarezza.

Vogliamo anche essere in grado di vedere la corretta separazione dei ruoli e delle funzioni. Ad esempio, siamo un custode regolamentato gestito come un trust. Questo è separato da aree come le esecuzioni aziendali, quindi non abbiamo conflitti di interesse tra queste funzioni.

Trattiamo i fondi dei nostri clienti come fondi propri. Non ci sono prestiti o leva finanziaria o altro.

Non facciamo cose come occuparci di investimenti aziendali tramite fondi fiduciari. Abbiamo barriere legali tra le nostre diverse attività: è quel livello di trasparenza che sarà fondamentale per il settore nel suo insieme mentre andiamo avanti.

Abbiamo costruito la nostra attività con principi guida consolidati di rigorosa gestione del rischio, controlli e misure di conformità. Vogliamo assicurarci di vedere che viene presentata chiarezza normativa end-to-end.

Vedete dove siamo adesso, un punto di svolta allo stesso livello forse dello scoppio della bolla delle dotcom nel 2000? Quindi ci saranno quelli forti che sopravviveranno e si spera che elimineranno i giocatori più deboli e i cattivi attori.

Penso che sia una buona analogia. Voglio dire, è il mercato che sta affrontando molti problemi, ma è a causa di un fallimento nei controlli e di rischi inappropriati, non della tecnologia. Bitcoin e criptovalute sono ancora un valore nascente.

E in molti modi, i fallimenti che abbiamo visto, in termini di risoluzione dei problemi, mostrano effettivamente che la tecnologia funziona quando si crede che le blockchain lascino una pista di controllo da utilizzare per le autorità di regolamentazione.

Al di là dell'attuale interruzione, riteniamo che la recessione presenterà opportunità per aziende come la nostra di prendere decisioni strategiche basate su questo.

Per un futuro di successo. Dobbiamo pensare a come eliminare i cattivi attori.

Questa non è una situazione in cui vediamo il fallimento della tecnologia. Abbiamo visto la tecnologia fare quello che dovrebbe fare. Ma solo perché questi asset sono decentralizzati non significa che siano immuni dal rischio di controparte, dal contagio o da qualsiasi delle sfide più ampie che vediamo in una struttura di mercato centralizzata.

Vede qualcosa di culturale, forse, nel modo in cui l'industria si è sviluppata? Sto pensando qui all'approccio dei venture capitalist ai loro obiettivi di investimento.

Perché questi VC non sono andati prima alle Bahamas e magari hanno parlato con il team, visto come funzionano, alcune delle cose fondamentali che un fondo comune di investimento potrebbe fare prima di investire in un'impresa: andare in fabbrica e vedere come funziona davvero ? . Forse c'è troppa fiducia negli esseri umani.

Quindi ognuno deve fare i compiti. Penso che sia anche importante che ci sia il livello di revisione. Dal nostro punto di vista, ci assicuriamo che la riservatezza sia sempre completamente trasparente.

Rispondiamo sempre a domande che rivedono le nostre politiche e procedure. Ed è questo livello di diligenza che seguiamo quando firmiamo alcuni dei nostri partner. Quindi sì, ci aspetteremmo che tutti nel settore seguano l'esempio. Penso che sia in qualche modo sorprendente che questo non sembra essere stato il caso.

Infatti. Va bene, che mi dici di altre aree della crittografia?

Pensavamo che FTX fosse stabile e solido. E le stablecoin? Sarà questa un'area di forza o un'area di possibile grande rischio per l'industria se si verifica una fuga da una grande stablecoin? Vede questo tipo di minacce in arrivo?

Ebbene, sono diventate popolari negli ultimi anni, ma esistono diversi tipi di stablecoin. Hanno avuto un impatto positivo, soprattutto quelli che tendono ad essere i più utilizzati.

E sicuramente sono un modo utile per cambiare il valore di una blockchain, come puoi vedere con una stablecoin molto popolare emessa da Circle, che ha un rapporto 1:1 di dollari USA sul conto bancario.

Ovviamente il rischio è legato alla qualità della riserva di una stablecoin. E abbiamo visto come le cose possono precipitare molto rapidamente se la riserva non è abbastanza grande e le persone iniziano a sfruttare l'asset senza che sia disponibile la garanzia sottostante.

Quindi, ancora una volta, penso che sia importante vedere il giusto livello di regolamentazione: vediamo la conferma che i dollari sostengono ogni token come chiave per il quadro di cui abbiamo bisogno per raggiungere questo obiettivo.

Penso che ci sia un lato positivo perché forniscono sicuramente valore e c'è ancora un caso d'uso. Dobbiamo solo assicurarci che vengano utilizzati per i loro casi d'uso originali e quindi portare il giusto valore sul mercato. È quando vediamo l'emergere di questi ambienti ad alta leva che iniziamo a vedere i problemi.

Da quello che hai appena detto, ho la sensazione che forse tra Tether e l'USDC di Circle, Tether non sia considerato il più forte dei due.

Tether era molto riluttante a svolgere un audit completo. Va avanti da anni. E a questo punto, immagino che le persone siano un po' nervose sul motivo per cui non faranno un audit adeguato. È problematico per l'industria? Sembra un modo molto strano di gestire la tua attività. Sicuramente dovrebbe essere nell'interesse di Tether che si svolga un audit?

Certo, ma dipende davvero dai trasmettitori che funzionano. Guardando il quadro generale, tutto si riduce alla trasparenza e alla divulgazione. Perché qui a Bakkt, abbiamo sempre adottato un approccio altamente conforme. Questo lavoro ci ha portato a trovarci in una posizione molto forte rispetto alle divulgazioni e alle politiche e procedure che seguiamo.

Siamo regolamentati ai massimi livelli disponibili. E mentre continuiamo a vedere l'evoluzione del contesto normativo, seguiremo sempre il percorso della massima conformità, sia che lo raggiungiamo attraverso l'approccio statale o federale.

Ad esempio, abbiamo accordi di licenza con 50 stati, ma quando vediamo più regolamentazione proveniente dalle agenzie federali, è il benvenuto.

Vitalik Buterin ha recentemente commentato FTX e ha notato che i protocolli DeFi hanno retto bene. Hanno lavorato come...

Condividi questo