Un altro dei migliori provider VPN del mondo ha deciso di eliminare gradualmente i suoi server indiani a fronte di un'imminente legge sulla privacy.

Dopo che ExpressVPN ha lasciato l'India e Surfshark si è impegnata a rimuovere i propri server, è tempo che Hide.me lasci il Paese perché la nuova legge indiana sulla conservazione dei dati "rende impossibile sfruttare una VPN senza registrazione".

Le nuove linee guida CERT-In dell'India, che dovrebbero essere implementate entro la fine del mese, dovrebbero richiedere alle società VPN di conservare i dati degli utenti, come indirizzi IP, nomi reali e modelli di utilizzo, per un massimo di cinque anni. I fornitori devono inoltre essere preparati a fornire queste informazioni alle autorità su richiesta.

"È un peccato che l'India abbia deciso di attuare questa nuova legge che è diametralmente opposta a ciò che una VPN dovrebbe offrire", ha scritto il provider in un post sul blog (si apre in una nuova scheda).

A causa delle nuove leggi in India sulla conservazione dei dati degli utenti che entreranno in vigore il 27 giugno 2022. Siamo delusi nell'annunciare che https://t.co/w8STwOZb7q VPN ritirerà gradualmente i nostri server VPN indiani. Domande ? Risposte sul blog qui sotto: https://t.co/F9nKZieMpt 10 giugno 2022

Scopri di più

Cosa significa questo per gli utenti di Hide.me in India?

A differenza di ExpressVPN e Surfshark, Hide.me non prevede di introdurre server virtuali per proteggere la privacy degli utenti.

Ciò significa che le persone in India potranno ancora utilizzare il loro abbonamento HIde.me, ma dovranno passare a uno dei loro server disponibili al di fuori del paese. Con un massimo di 2000 server tra cui scegliere in 75 paesi, inclusi alcuni nelle regioni circostanti come Vietnam e Indonesia, gli abbonati avranno sempre l'imbarazzo della scelta (si apre in una nuova scheda).

L'unica differenza è che gli utenti di Hide.me non saranno più in grado di navigare in Internet in modo sicuro con un indirizzo IP indiano sicuro. Il provider ha detto a TechRadar di aver interrotto il server subito dopo la pubblicazione dell'annuncio, quindi gli utenti possono aspettarsi che vada offline questa settimana.

"Speriamo che nel tempo questa nuova legge possa essere abrogata e possiamo tornare ai server operativi in ​​India", ha affermato il provider.

(Credito immagine: Hide.me)

Qual è la nuova legge indiana sulla conservazione dei dati?

I provider VPN non sono l'unico obiettivo della nuova legge indiana sulla conservazione dei dati. I servizi di cloud storage, i server privati ​​virtuali (VPS), i data center e gli scambi di criptovalute saranno presto interessati dalle nuove normative CERT-In. Nel tentativo di combattere la criminalità informatica, queste linee guida hanno causato una diffusa preoccupazione tra l'industria tecnologica e i gruppi di privacy.

In un paese in cui la libertà dei media sta svanendo (si apre in una nuova scheda) e famigerato per aver visto più blackout di Internet di qualsiasi altro paese (si apre in una nuova scheda), esperti e libertari temono che tali normative invadenti possano essere utilizzate in modo improprio per incoraggiare la comunicazione di massa. sorveglianza e ledono le libertà civili dei cittadini.

E non si tratta solo di problemi di privacy. La nuova legge sui dati dell'India influenzerebbe negativamente anche il suo settore IT in crescita. Come ha detto a TechRadar Sudip Saha, direttore operativo di Future Market Insights, "I divieti della VPN danneggeranno principalmente gli interessi delle aziende scoraggiando gli investimenti e gli affari in India".

1644785069 141 Come guardare il Super Bowl 2022 online gratis dal vivo

Confronta i migliori servizi VPN indiani in questo momento:

Condividi questo