Non c'è dubbio che la tecnologia abbia semplificato gran parte della nostra vita quotidiana, sia che si tratti di digitare documenti che una volta erano scritti a mano, tracciare un percorso che prevedeva una mappa fisica o semplicemente impostare il termostato al livello giusto utilizzando un telefono. applicazione invece di alzarsi e farlo a mano.

Ora il futuro di una delle faccende da giardino più odiate potrebbe volgere al termine, poiché il taglio del prato viene rivisitato in modo "intelligente" grazie a Govtech, il braccio di sviluppo tecnologico del governo di Singapore, insieme al Board of National Parks del paese. .

E questa svolta potrebbe far parte di un futuro intelligente e connesso, non solo per i lussureggianti giardini dei giardini botanici di Singapore, ma per i giardini (e le case e gli altri edifici ad essi collegati) ovunque.

Rimanere in forma

Situati a pochi minuti di metropolitana dal vivace quartiere centrale degli affari della città-stato, i Singapore Botanic Gardens sono un'oasi di verde e tranquillità per i cittadini della città-stato.

I giardini, patrimonio mondiale dell'UNESCO, sono un'attrazione popolare sia per la gente del posto che per i turisti, ospitando una vasta collezione di piante provenienti da tutto il mondo.

Ma in un luogo tropicale come Singapore, dove una combinazione di alta umidità, forti piogge e sole abbondante sono una presenza quasi quotidiana, può essere difficile tenere traccia di parte della crescita.

Il National Parks Board del governo di Singapore è in missione per trasformare il paese in "una città della natura", con un piano generale supportato dalla digitalizzazione.

Insieme a grandi progetti come la mappatura di milioni di alberi in tutto il paese e il monitoraggio del potenziale rischio di inondazioni improvvise nei suoi sistemi di drenaggio, anche le condizioni del prato dell'orto botanico sono state citate su TechRadar Pro come un progetto importante durante la nostra recente visita.

robot cortacésped Jardines Botánicos de Singapur

(Credito immagine: Govtech)

Secondo Tan Chong Lee, vicedirettore generale del National Parks Board, tutto inizia mettendo tutto su una mappa.

I prati del giardino sono stati tutti mappati utilizzando il GPS e un gemello digitale caricato nei sistemi del Comune: queste mappe sono poi suddivise in ulteriori "poligoni" che coprono l'intera area, a volte solo pochi centimetri ogni uno.

Quando il prato è occupato da rasaerba robotizzati o appaltatori con scanner portatili, un sensore di altezza del prato appositamente progettato utilizza onde ultrasoniche per inviare informazioni in tempo reale per aggiornare questa mappa sulla condizione attuale (e lunghezza) del prato.

Le diverse longitudini sono codificate a colori in base al loro stato di longitudine, il che significa che se qualcuno perde un punto, può essere rapidamente rilevato e ispezionato.

Raccoglitore di erba del giardino botanico di Singapore

(Credito immagine: Govtech)

Sebbene i tosaerba robotizzati siano disponibili al pubblico da anni, la tecnologia del sensore di altezza dell'erba potrebbe essere un'utile aggiunta per un'ampia gamma di casi d'uso al di fuori del giardino, monitorando i lavori in città.

Durante la nostra visita abbiamo anche assistito a dimostrazioni di sensori che monitorano l'inclinazione di un albero, per rilevare potenziali problemi di sicurezza prima che si presentino, e un altro scanner a ultrasuoni collegato a una carotatrice in grado di identificare se un albero ha cavità (e quindi è a rischio di collasso ).

Quindi, sebbene possa essere di nicchia, il lavoro svolto dagli orgogliosi tosaerba dei giardini botanici di Singapore potrebbe presto trovare la sua strada in un parco o prato vicino a te, permettendo a tutti noi di goderci la natura (ben curata) nella sua massima espressione.

Condividi questo