Il chip Apple M1 ora può estrarre Ethereum ma va bene?
Un ingegnere del software ha appena scoperto come minare la GPU sul chip Apple M1 per estrarre la criptovaluta Ethereum, ma se ne valga la pena è una questione aperta.

Yifan Gu, software engineer presso Zensors, ha scritto sul suo blog: “Ho il mio MacBook Air M1 da un po' di tempo ormai e di recente ho iniziato a minare Ethereum".. Non posso fare a meno di chiedermi: Che aspetto hanno le prestazioni di mining di Ethereum su un Mac M1?

Spiegano il processo che hanno seguito per ottenere il software Ethminer utilizzato per estrarre Ether per funzionare su un chip Apple M1, poiché è necessario del lavoro per portare il software sul silicio di Apple.

La sfida inizia facendo in modo che Ethminer riconosca la GPU del chip M1, e da lì diventa solo più complicato. Avrai bisogno di alcune abilità di codifica C/C++ se vuoi passare attraverso il processo Gu, ma non è così complicato se sai cosa stai facendo. Alla fine, Gu ha funzionato, ma come fa notare TechPowerUp, non è esattamente la GPU di mining più efficiente sul mercato.

I MacBook non saranno le prossime schede RTX, non preoccuparti

Il cryptomining è recentemente decollato grazie all'aumento del prezzo di ethereum, che ha contribuito a esacerbare i problemi di approvvigionamento in giro Schede grafiche Nvidia RTX 3060 Ti, RTX 3070, RTX 3080 e RTX 3090, tanto che Nvidia stessa si sta adoperando per combatterlo. rendendoli meno efficaci nel mining di criptovalute.

Comprensibilmente, alcuni potrebbero essere preoccupati dell'utilizzo di un chip M1 per estrarre criptovalute alla moda, ma in questo caso, la GPU relativamente sottodimensionata dell'M1 lo rende un candidato scadente per i minatori di criptovaluta.

Con un hash rate di 2 MH/s, il guadagno di M1 al giorno è di soli €0.14. Di questo passo, ci vorrebbero poco meno di 20 anni per raggiungere il pareggio ai prezzi correnti.

Condividi questo