Anche se non è un segreto che Battlefield 2042 abbia avuto un lancio difficile, lo sviluppatore DICE sta resistendo. Al momento funzionerà solo su Battlefield 2042 e nessun altro progetto come giochi come Mirror's Edge.

"Ci stiamo concentrando solo su Battlefield 2042", ha detto Coutaz a GI.Biz. “Non c'è tempo per nient'altro ed è quello che vogliamo fare. In tre anni, vogliamo diventare la potenza di sparatutto in prima persona che DICE merita di essere, e questo è il nostro obiettivo".

DICE è meglio conosciuto per la serie Battlefield, ma dalla sua acquisizione da parte di EA nel 2006, si è ramificato di tanto in tanto. Oltre a Mirror's Edge, le sue avventure passate includono anche Medal of Honor (2010), la serie Star Wars Battlefront riavviata Mirror's Edge e il suo sequel meno apprezzato Mirror's Edge Catalyst. Anche se Coutaz non negherà che lo studio tornerà su altri progetti in futuro, non dovremmo aspettarci nulla a breve.

Uno specialista di Battlefield 2042 con in mano una balestra

(Credito immagine: EA)

cibo per la mente

Coutaz si trova in una strana posizione, essendosi unito lo scorso dicembre dopo l'uscita di Battlefield 2042 ed è ora responsabile di riportare il gioco in carreggiata. Tuttavia, questa intervista mostra che si sta chiaramente assumendo la responsabilità, riflettendo sull'umore successivo al rilascio di DICE.

"Il rilascio di Battlefield 2042 non è andato come previsto", afferma Coutaz. "I nostri giocatori e la nostra community sono rimasti delusi, ma anche il nostro team di sviluppo". Ammettendo che abbandonare il gioco non è mai stata un'opzione, DICE ha chiesto l'aiuto di altri studi EA per valutare cosa è andato storto e come risolverlo.

"Questa analisi ci ha richiesto alcuni mesi e siamo in procinto di correggerla", continua Coutaz. "Ci stiamo riorganizzando, ci stiamo ristrutturando, stiamo migliorando i processi, li stiamo adattando per poter realizzare questi giochi mostruosi che stiamo facendo in co-sviluppo... e stiamo anche lavorando sul modello ibrido".

Ammette che "è tutt'altro che perfetto e abbiamo ancora molto da imparare", ma nel complesso Coutaz dipinge un quadro più ottimista per il futuro del gioco. Con l'uscita di Battlefield 1 Stagione 2042 precedentemente rimandata due settimane fa, forse le cose cambieranno finalmente. per l'ultimo sforzo di DICE.

Condividi questo