No, la SEC non ti invia un'e-mail, lo è

Statisticamente, la maggior parte dei criminali informatici tende a evitare obiettivi "importanti" e di alto valore. Invece, tutti dovrebbero essere coinvolti. Questo è vero nella migliore delle ipotesi, ma la pandemia di covid-19 ha solo intensificato e incoraggiato la loro ricerca di persone sensibili e vulnerabili.

Il furto di identità (si apre in una nuova finestra) può cambiare improvvisamente e violentemente la tua vita. A volte può far precipitare il tuo punteggio di credito e, a seconda del tipo e dell'entità della frode, il recupero può richiedere mesi e migliaia di dollari.

I seguenti suggerimenti sono le migliori pratiche per chiunque voglia proteggersi in modo proattivo contro il furto di identità:

Usa un gestore di password

La persona media ha circa 70-80 password, il che porta inevitabilmente a note scritte a mano. Peggio ancora, secondo un sondaggio Harris condotto da Google, due utenti su tre ammettono di riutilizzare le password su più account. Un gestore di password (si apre in una nuova scheda) è tuo amico qui, e ti aiuta a creare password complesse e uniche per ogni account. Li crittografa e li archivia anche in un deposito di password sicuro: devi solo ricordare una password principale. Gli aggressori possono hackerare un'app di gestione delle password, ma le tue password crittografate non serviranno a nulla. Se mantieni la tua password principale al sicuro, dovresti esserlo anche tu.

Coloro che non sono ancora convinti dei gestori di password dovrebbero, come minimo, iniziare a creare password univoche che utilizzino il numero massimo di caratteri consentito. Ricordati di reimpostare una password immediatamente se un account viene violato. Come regola generale, non consentire al browser di ricordare le password degli account e non utilizzare mai le credenziali di un sito (come i social media) per creare un account o accedere ad altri siti Web (di terze parti). Quando possibile, crea nomi utente che non includano il tuo nome, indirizzo e-mail o indizi sulla data di nascita. Ciò fornisce ai criminali informatici metà delle informazioni di cui hanno bisogno per hackerare i tuoi account.

Usa l'autenticazione a più fattori

Dimentica la "fastidio" dell'autenticazione a più fattori, che richiede di inserire un codice inviato tramite SMS dopo aver fornito un nome utente e una password. Questo è un efficace livello di sicurezza aggiuntivo che dovrebbe essere utilizzato per ogni account che lo rende disponibile.

Smetti di condividere troppo online

Riconsidera come e cosa condividi online. Niente ti rende un bersaglio più facile per i ladri di identità di una grande quantità di informazioni personali condivise volontariamente. Combina questa taglia digitale con tutti i dati "silenziosi" che si accumulano dietro le quinte e ci sono criminali che possono impersonarti in pochi minuti.

Per stare al sicuro, è una buona idea ripulire i social media e gli account di rete dalle informazioni personali (data o luogo di nascita, cognome da nubile, cognome da nubile della madre, indirizzo, numero di telefono, nome dell'animale domestico, hobby, ecc.). Utilizza solo le impostazioni sulla privacy più rigorose e scegli i tuoi "amici" con attenzione (inclusa la segnalazione di richieste di amicizia duplicate). Resisti ai quiz o ai giochi sui social media (la maggior parte sono progettati per raccogliere informazioni personali). Non scaricare app da fonti sconosciute; fai attenzione ai link e agli annunci nel tuo feed dei social media, inclusi quelli di persone che conosci (poiché i loro account potrebbero essere stati violati). Infine, disattiva la codifica della posizione ed evita di condividere contenuti come foto se sei lontano da casa. È impossibile elencare tutte le precauzioni, ma prova a chiederti: "Perché queste informazioni sono costantemente necessarie?" Chi ne beneficia? Questo potrebbe danneggiare la mia privacy o compromettere la mia identità? »

Proteggi la tua privacy a casa

Proteggi la tua rete wireless domestica, utilizza solo dispositivi IoT che ti consentono di modificare le password e gestire le impostazioni di sicurezza e smaltisci in modo sicuro vecchi telefoni (si apre in una nuova scheda), laptop (si apre in una nuova scheda) e dispositivi di archiviazione (si apre in una nuova scheda nuova scheda). nuova scheda) ).

Inoltre, è fondamentale non trascurare le misure a bassa tecnologia come la protezione della casella di posta, la raccolta quotidiana della posta, la disattivazione della pubblicità per posta diretta e l'utilizzo di un distruggi documenti, un taglio incrociato o un microtaglio per rimuovere tutti i documenti contenenti informazioni personali (inclusi file spazzatura). posta). Verifica di non lasciare oggetti di valore (passaporti, carte d'identità, portafogli) in auto o in altri luoghi accessibili al pubblico.

Proteggi la tua privacy in pubblico

È difficile credere che qualcuno abbia bisogno di questo promemoria, ma il Wi-Fi pubblico (si apre in una nuova scheda) è estremamente suscettibile alle intercettazioni. Non utilizzarlo mai per operazioni bancarie online, acquisti (qualsiasi attività che coinvolga una carta di credito) o servizi medici e sanitari. Non condividere informazioni private (come numeri di carta di credito, data di nascita, numero di previdenza sociale o numeri di iscrizione) durante le chiamate vocali in luoghi pubblici. Quando si utilizzano sistemi di punti vendita, è necessario proteggere anche PIN, numeri di iscrizione e altri identificatori. Fai attenzione quando scorri una carta (attenzione agli skimmer difficili da individuare!) e ricorda che i contanti funzionano ancora nella maggior parte dei posti.

Evita di essere un bersaglio facile

I consumatori sono spesso confusi, frustrati o sorpresi dall'infinita varietà di schemi intelligenti che i truffatori escogitano per portare a termine le truffe. Il flusso costante di notizie sull'argomento è tale che la persona media può sentirsi sopraffatta e, in alcuni casi, impotente. In un mondo ideale, questo non dovrebbe mai accadere e pochi semplici passaggi (come quelli sopra elencati) possono fare la differenza. Ai truffatori non piacciono gli ostacoli, quindi più ostacoli metti sulla loro strada, meglio è. La chiave è evitare di diventare un bersaglio facile. Sappi cosa devi fare (nell'ambito delle tue possibilità) e stai attento a farlo. In questi giorni, non fare nulla non è un'opzione.

Condividi questo