Sembra che non dovremo aspettare ancora molto per vedere la prima incursione di Apple nella realtà virtuale. Ci sono diverse cuffie in produzione, che funzioneranno sul nuovo "xrOS", secondo un nuovo articolo di Bloomberg del famoso giornalista Apple Mark Gurman.

xrOS dovrebbe sostituire il vecchio "realityOS" (o semplicemente "rOS"), originariamente riportato con i piani di Apple per un visore per realtà aumentata nel 2017. All'epoca, ci aspettavamo solo un AR indossabile dal fruttato gigante della tecnologia , ma l'ultimo rapporto di Gurman suggerisce che in realtà vedremo tre diversi auricolari: nome in codice "N301", "N602" e "N421".

I primi due sono pensati per essere veri visori per realtà mista, che incorporeranno funzionalità AR e VR. Non è esattamente una nuova tecnologia - la realtà mista esiste da un po', come si vede in prodotti come HoloLens 2 di Microsoft - ma Apple sta facendo la cosa Apple e le sta dando un nuovo nome per rivendicare l'originalità. La parte "xr" di xrOS sta per "realtà estesa", che è... solo realtà mista, per quanto ne sappiamo.

Si ritiene che l'auricolare N421 sia un prodotto AR meno complesso, più simile allo sfortunato Google Glass. L'N301 dovrebbe essere lanciato per primo e Gurman lo descrive come in una fase "avanzata" nel processo di sviluppo, con un potenziale lancio già il prossimo anno. Sarà un diretto concorrente dell'auricolare Meta Quest Pro.

Analisi: Apple è in ritardo per la festa, ma ha ancora una possibilità?

L'idea che Apple rilasci un prodotto da abbinare ai migliori visori VR è in circolazione da oltre mezzo decennio e in quel periodo abbiamo visto il lancio di molti concorrenti di alta qualità. Apple sta giocando un deficit qui, ma i pazienti di Apple e la fedeltà al marchio ben documentata dei suoi clienti potrebbero ancora vincere.

Ci sono certamente argomenti a favore di non aprire la strada a una nuova industria. Ci sono stati commenti simili sul fatto che Valve stesse offrendo "troppo poco, troppo tardi" quando ha annunciato Valve Index, ma si è rivelato un prodotto straordinario.

Sedendosi in silenzio e guardando altri produttori rilasciare i propri visori VR, Apple potrebbe imparare cosa funziona e cosa no per creare un prodotto altamente raffinato. Lo vediamo sempre nella sfera tecnologica; Più di recente, siamo rimasti colpiti dall'Asus Zenbook 17 Fold OLED, un laptop pieghevole che ha chiaramente imparato dal tentativo tutt'altro che eccezionale di Lenovo di sfruttare la tecnologia due anni fa con il ThinkPad X1 Fold.

Persona felice che usa Valve Index

L'indice Valve è già considerato costoso a € 999. (Credito immagine: futuro)

Tuttavia, abbiamo altre preoccupazioni riguardo al nuovo visore xrOS. Primo fra tutti è il prezzo; Precedenti fughe di notizie hanno suggerito che il primo visore VR/AR di Apple includerà funzionalità ingegnose come display OLED di alta qualità e autenticazione con scansione dell'iride, ma ciò ovviamente aumenterà il prezzo.

Abbiamo segnalato il potenziale costo elevato di un visore Apple VR qualche mese fa e l'ultimo rapporto di Gurman ribadisce che il prodotto di "realtà estesa" di Apple (ugh) sarà molto costoso al momento del lancio, con prezzi che dovrebbero essere compresi tra $ 2,000 e $ 3,000. . (o da circa € 1600 a € 2500 / da AU $ 3000 a AU $ 4400).

Ascolta, capiamo che la "tassa sulle mele" è qualcosa che esiste, ma è semplicemente stupida. Nessuno dovrebbe pagare $ XNUMX per un visore per realtà mista, almeno non rivolto ai consumatori. Certo, HoloLens era ridicolmente costoso, ma almeno è stato commercializzato alle aziende come una soluzione immersiva professionale.

Se il modello di punta parte da € 3,000, sarà letteralmente il doppio del prezzo del Meta Quest Pro, il triplo del prezzo del Valve Index e più di sei volte più costoso dell'eccellente Meta Quest 2 (precedentemente Oculus Quest 2) . Ora è possibile ottenere un visore VR per poche centinaia di dollari, come dimostrano le nostre migliori offerte di visori VR.

È troppo costoso, Apple. Non puoi tornare indietro di anni e aspettarti che le persone paghino una cifra così ridicola per la tecnologia che abbiamo visto altrove. Resta da vedere come xrOS giustificherà un tale prezzo, ma a questo punto non ne saremo troppo contenti.

Condividi questo