Anche se dovremo aspettare per vedere quali saranno i vantaggi commerciali tangibili della prossima grande introduzione di prodotti Apple, la società ha abbandonato Reality quando si tratta di nominare il sistema operativo che alimenta i suoi visori per realtà mista. rapporto.

Non è più RealityOS, ora è xrOS

Inizialmente ci aspettavamo che Apple doppiasse il sistema operativo RealityOS, in parte perché precedenti rapporti lo suggerivano, e ha acquisito o collaborato con molte delle società coinvolte nella creazione di tali esperienze, tra cui Camerai. Ma Mark Gurman di Bloomberg sta ora segnalando che Apple eliminerà Reality dal nome del sistema operativo e utilizzerà invece l'acronimo leggermente più voluminoso "xrOS".

Questa scelta indica che la sua visione per questi dispositivi è quella di un sistema di realtà estesa, che trasforma preziose informazioni ed esperienze digitali in esperienze banali. Ciò riflette la missione principale di Apple, che rimane quella di progettare una piattaforma che offra un valore fondamentalmente trasformativo agli utenti, sebbene stia anche sviluppando strumenti per abilitare i propri ambienti virtuali, a nostro avviso.

Gurman indica numerose domande di brevetto per il presunto marchio registrato nei mercati chiave di tutto il mondo. Questi descrivono il dispositivo come display montati sulla testa che offrono esperienze di realtà virtuale e aumentata. Prevede tre diversi modelli del dispositivo, con il primo visore per realtà mista da spedire in diretta competizione con il visore professionale Meta Quest.

In arrivo nel 2023, forse

Ora previsti per il 2023, gli occhiali AR di Apple sono in fase di sviluppo da molti anni. Il lavoro ha richiesto investimenti significativi, incluso lo sviluppo di potenti sistemi di intelligenza delle immagini, strumenti di ottimizzazione dell'esperienza di realtà aumentata, miglioramenti dell'interfaccia utente e processori per alimentare tutto.

Questo è ancora prima che ti fermi a guardare il vetro o crei esperienze progettate per potenziare quei prodotti. Look Around è bello in Maps, ma dovrebbe essere ancora migliore in Mixed Reality Glasses. La traduzione immediata del testo in Live Text dovrebbe offrire un profondo miglioramento per le persone che cercano di spostarsi in una città straniera, mentre strumenti come Door Detection potrebbero in definitiva cambiare la vita quando si tratta di migliorare l'accessibilità.

Anche interazioni come notifiche importanti, mappatura indoor o attività dal vivo dovrebbero far parte dell'esperienza, anche se questo potrebbe essere maggiore se il dispositivo Apple è meno focalizzato sulla realtà aumentata e più focalizzato sulla realtà virtuale durante la prima iterazione.

Quale sarà il business case?

Quindi, va tutto bene, ma qual è il business case?

Bene, la mia opinione è che se hai un'azienda interessata a utilizzare la realtà mista per attività operative (soccorritori di emergenza, tecnici sul campo, medici) o formazione (incentrata sul cliente o sul dipendente), non dovresti saltare troppo velocemente per iterare il tuo primo soluzioni per la nascente piattaforma Apple.

Attualmente, i costi sono previsti intorno ai 3,000 euro per cuffia, il che significa che i primi acquirenti saranno probabilmente aziende interessate a sperimentare la tecnologia, fedeli al marchio Apple e persone che potrebbero davvero trarre vantaggio da tali esperienze. Dato l'impressionante track record di Apple quando si tratta di accessibilità, sono disposto a scommettere che queste cose potrebbero rapidamente diventare essenziali per fino a una persona su sette sul pianeta che vive con una qualche forma di disabilità.

Nonostante ciò, i dispositivi di prima generazione non saranno business critical, almeno non inizialmente. Ciò non significa che non diventeranno critici. Abbiamo già visto questa storia (Mac, iPod, iPhone, iPad) e molto dipenderà dalle API che Apple introdurrà, possibilmente al WWDC 2023 (o 24 se la data di rilascio è posticipata), per supportare queste nuove esperienze. Se alcuni di essi consentono l'esistenza di contenuti di app esistenti in modo utile, penso che la maggior parte delle aziende attiverà il pulsante On per abilitarli. Ma lo sviluppo di esperienze più profonde richiederà più tempo.

Tuttavia, nella prima ondata di sviluppo xrOS aziendale, è probabile che prevalgano gli ambienti collaborativi, la formazione/istruzione e le esperienze come i tour virtuali delle attrazioni turistiche e l'esplorazione dei prodotti. Marchi come Airbnb, IKEA e società automobilistiche e di intrattenimento saranno probabilmente tra i primi grandi nomi a esplorare lo spazio post-realtà di Apple e molto dipenderà dal successo di queste soluzioni.

Quindi, se sei in affari, penso che ora sarebbe un ottimo momento per esplorare come i giocattoli Apple del XNUMX ° secolo possono offrire migliori esperienze e coinvolgimento a clienti e dipendenti e aumentare le pratiche attuali sul posto di lavoro mentre Apple supera la realtà.

Seguimi su Mastodon o unisciti a me al bar & grill di AppleHolic e ai gruppi di discussione Apple su MeWe.

Copyright © 2022 IDG Communications, Inc.

Condividi questo