Perché le aziende devono prepararsi subito per l'iper automazione?

Perché le aziende devono prepararsi subito per l'iper automazione?

L'automazione è stata utilizzata per decenni in un'ampia gamma di settori per aumentare l'efficienza e la produttività, ridurre gli sprechi e garantire qualità e sicurezza. E ora siamo pronti per il prossimo passo. Le tecnologie emergenti come l'intelligenza artificiale (AI), l'elaborazione del linguaggio naturale (NLP) e l'analisi dei big data vengono ora combinate con l'automazione per affrontare problemi più complessi e apportare ulteriori miglioramenti ai processi aziendali. . Questa convergenza di automazione e intelligenza è nota come iperautomazione.

Informazioni sull'autore Sanjay Nambiar Vicepresidente e responsabile dell'ecosistema di intelligenza artificiale (AI) e automazione di Wipro HOLMES™, Wipro Limited. Conosciuta anche come automazione cognitiva o intelligente, l’iperautomazione è in prima linea nella quarta rivoluzione industriale e si sta gradualmente facendo strada in tutti gli aspetti del business, producendo risultati senza precedenti. Diversi fattori stanno guidando l’adozione dell’iperautomazione nelle imprese, inclusa la capacità di migliorare le prestazioni operative e di servizio. Questa tecnologia offre inoltre alle aziende l’opportunità di migliorare l’esperienza del cliente e il coinvolgimento dei dipendenti e consente loro di ottenere nuovi risparmi sui costi e sviluppare nuovi flussi di entrate attraverso l’analisi.

Abbraccia l'iperautomazione

Quando si abbraccia l’iperautomazione, è essenziale che le aziende riconoscano l’importanza della selezione dei casi d’uso. Questo è uno dei punti salienti del nostro recente rapporto State of Automation 2019, progettato per fornire un modo per navigare nel complesso mondo dell’iperautomazione. Il rapporto rileva che i casi d’uso dell’iperautomazione dovrebbero essere determinati dalle aziende piuttosto che dalla tecnologia disponibile. Nella scelta dei casi d’uso, le aziende devono considerare anche i privilegi di sicurezza richiesti per eseguire l’iperautomazione, nonché l’allineamento delle diverse funzioni all’interno dell’azienda. Ad esempio, alcuni tipi di automazione della gestione delle cassette postali richiedono privilegi di amministratore affinché il programma di automazione venga eseguito in modo efficiente. Il team di automazione, così come il proprietario del servizio di messaggistica, devono concordare e allinearsi prima che tali casi d'uso possano essere finalizzati come potenziali candidati all'automazione. Le organizzazioni devono investire tempo ed energie nella creazione di una strategia di iperautomazione efficace, garantendo innanzitutto che ogni caso d’uso ne tragga realmente beneficio. Sebbene la RPA (Robotic Process Automation) sia ormai ampiamente utilizzata, molte attività non possono essere automatizzate utilizzando sistemi basati su regole. L’applicazione dell’intelligenza artificiale e delle tecnologie cognitive all’automazione apre una gamma completamente nuova di possibilità in cui sono coinvolte informazioni più complesse.

implementazione dell'iper automazione

Quando si implementa l’iperautomazione, è fondamentale avere obiettivi chiaramente definiti. Ci sono molti fattori da considerare quando si progetta un nuovo sistema, tra cui sicurezza, scalabilità e manutenibilità, nonché la facilità con cui il personale può essere formato per utilizzarlo. Senza una solida strategia sui casi d’uso, è probabile che il progetto fallisca. Ciò non solo farebbe perdere tempo e investimenti, ma potrebbe anche minare la fiducia nell’iperautomazione, portando a gravi battute d’arresto nel processo di trasformazione digitale dell’organizzazione. Nel rapporto viene sottolineata anche l’importanza di una forza lavoro qualificata. Affinché l’iperautomazione abbia successo, è essenziale avere il team giusto. Man mano che la tecnologia viene adottata sempre più ampiamente, la domanda di talenti non potrà che crescere. Ecco perché è importante che le aziende si concentrino sul reclutamento dei giusti talenti e investano nel loro continuo sviluppo. Le alleanze strategiche tra aziende e università consentiranno alle aziende di reclutare i migliori talenti direttamente dall’università, invece di cercare di reclutarli successivamente a costi proibitivi. La capacità di lavorare con i dati sarà una competenza essenziale nell’era dell’iperautomazione e il reclutamento di data scientist esperti dovrebbe essere una priorità. Il nostro rapporto evidenzia inoltre l’importanza di acquisire i dati giusti per ciascun caso d’uso e di garantirne la qualità. Senza la giusta quantità di dati di qualità, i progetti di iperautomazione sono destinati a fallire. Man mano che si evolvono verso una cultura basata sui dati, le organizzazioni devono anche impegnarsi per evitare pregiudizi sui dati che potrebbero influenzare l’automazione basata sull’intelligence.

Aggiungi l'intelligenza artificiale all'automazione

L’aggiunta dell’intelligenza artificiale al mix di automazione porta a complicazioni in termini di responsabilità legali, etiche e di conformità. Per mantenere la fiducia e prepararsi a eventuali nuove normative future, le organizzazioni devono adottare misure per garantire che l’intelligenza artificiale sia spiegabile. L’utilizzo di strumenti di collaborazione che forniscono servizi cognitivi e di automazione che possono essere adattati a ruoli specifici all’interno di un’azienda è un ottimo modo per le aziende per assicurarsi di stare un passo avanti rispetto a queste complicazioni. I servizi giusti possono aiutare a fornire un quadro trasparente e responsabile che mantenga gli esseri umani informato. È importante cercare strumenti che supportino la neutralizzazione dei modelli di intelligenza artificiale e di apprendimento, poiché ciò contribuirà a mitigare i rischi futuri. Con l’ingresso nel prossimo decennio, l’iperautomazione diventerà rapidamente la norma per le aziende di tutto il mondo. Questa tecnologia ha il potenziale per innescare una trasformazione su larga scala in un futuro molto prossimo. Le nuove tendenze tecnologiche come l’intelligenza artificiale edge-based, l’apprendimento federato e i dati sintetici accelereranno il ritmo dell’adozione dell’iperautomazione, determinando non solo riduzioni dei costi, ma anche miglioramenti dell’esperienza utente e un impatto positivo sui ricavi. Sebbene diversi decenni di automazione esistano da decenni, il passo logico successivo è aggiungere l’intelligenza all’equazione. Nei prossimi mesi e anni, l’adozione dell’iperautomazione diventerà rapidamente una necessità. Ecco perché affrontare le complessità di questa tecnologia è oggi una necessità aziendale urgente per tutte le organizzazioni. E più velocemente inizi, più velocemente inizierà la tua organizzazione in futuro.