I senatori statunitensi chiedono al Regno Unito di riconsiderare Huawei e il 5G

I senatori statunitensi chiedono al Regno Unito di riconsiderare Huawei e il 5G

I senatori statunitensi hanno esortato il Regno Unito a riconsiderare la sua decisione di consentire a Huawei di svolgere un ruolo nello sviluppo delle reti 5G nel paese. Huawei è un fornitore chiave dei quattro principali vettori britannici, ma il suo ruolo futuro era incerto a causa dei timori che l’uso del suo kit costituisse un rischio per la sicurezza nazionale, un’opinione sostenuta e condivisa dagli Stati Uniti. Dopo un lungo processo, a gennaio il governo ha finalmente confermato che le apparecchiature Huawei potevano essere utilizzate nello strato radio delle reti 5G ma non in aree sensibili come il nucleo, preservando così lo status quo. Tuttavia, il kit Huawei è soggetto a un limite del 35%.

Huawei UK 5G

Ciò ha scontentato gli Stati Uniti, che hanno dichiarato di non vedere risolto il problema, come dimostra quest'ultima lettera inviata alla Camera dei Comuni da un gruppo di 20 senatori repubblicani e democratici. "Date le significative minacce alla sicurezza, alla privacy e all'economia poste da Huawei, esortiamo il Regno Unito a riconsiderare la sua recente decisione, ad adottare misure per mitigare i rischi di Huawei e a lavorare a stretto contatto con gli Stati Uniti su questi sforzi futuri." si legge nella lettera disse. I fornitori cinesi sono stati in gran parte esclusi dal mercato statunitense a causa di problemi di sicurezza nazionale, ma l’amministrazione Trump è sempre più ostile a Huawei. Anche gli Stati Uniti hanno esercitato pressioni significative sui propri alleati affinché seguissero l’esempio e bandissero Huawei, sebbene non abbiano fornito prove a sostegno delle proprie affermazioni. La società ha costantemente negato qualsiasi accusa di illecito. Nel Regno Unito, c’è poca voglia di un divieto, con gli operatori che sostengono che l’innovazione rallenterebbe e i costi aumenterebbero se fossero esclusi dalle apparecchiature 5G di Huawei. tramite Reuters