C'è qualcosa che mi ha infastidito per anni riguardo all'Apple Watch, in particolare il modo in cui viene utilizzato come strumento di allenamento per la corsa.

È sicuro dire che l'Apple Watch è stato su una traiettoria ascendente quando si tratta della sua abilità nel tracciare la corsa nel corso degli anni; dopotutto, la prima incarnazione non aveva nemmeno il GPS a bordo, il che la rendeva relativamente inutile come compagno di allenamento. per i corridori senza il telefono presente.

Da allora, con ogni iterazione dell'orologio, Apple ha apportato miglioramenti lenti e costanti e con il rilascio di watchOS 9 al WWDC 2022, ha davvero intensificato le cose, aggiungendo una serie di nuovi elementi come l'allenamento a intervalli strutturato e dati personalizzabili. Gli schermi lo rendono un vero compagno di fitness.

Tuttavia, mentre l'Apple Watch ha sempre avuto un cardiofrequenzimetro, non ha mai avuto qualcosa che considero minimo per essere considerato il miglior orologio da corsa: l'allenamento della frequenza cardiaca.

Cosa significa allenamento con frequenza cardiaca? È qui che cerchi di mantenere l'allenamento in una zona specifica durante l'allenamento: se stai cercando di rimetterti in forma, mantenere una certa frequenza cardiaca può aiutarti più che fare affidamento sul mantenimento di una certa frequenza cardiaca. Problemi di tono o muscoli possono significare che non puoi essere veloce come vorresti.

Allenati con la tua frequenza cardiaca, tuttavia, e sarai in grado di assicurarti di lavorare sodo (o meno, se stai cercando di mantenere le cose fresche su una corsa facile) come vuoi in ogni momento. Salire su una collina e rallentare? Il tuo battito cardiaco non lo farà, fidati di me.

(*9*) Il cardiofrequenzimetro di Apple Watch è diventato gradualmente più preciso nel corso degli anni. (Credito immagine: futuro)

Quindi potresti dire che è fantastico che Apple abbia finalmente questa funzionalità sull'orologio con questo nuovo software... ma ecco il mistero: perché adesso?

Dato che Apple dispone da molto tempo di un cardiofrequenzimetro da polso, avrebbe potuto facilmente consentire agli utenti di impostare le proprie zone (o farlo automaticamente in base alla loro frequenza cardiaca massima, che è stata in grado di misurare per anni) e poi avvisi forniti per far loro sapere quando si spostano fuori dall'intervallo desiderato.

Insomma, Apple avrebbe potuto portare questa caratteristica con il primo Apple Watch molti anni fa. Allora perché no?

Molto probabilmente Apple non l'ha fatto a causa di un fenomeno noto come deriva cardiaca (si apre in una nuova scheda), dove altri fattori fisiologici - dalla scarsa idratazione o nutrizione alla mancanza di forma fisica di alto livello - significano che la stessa quantità di sforzo produrrà una frequenza cardiaca in aumento durante un allenamento.

Ciò significa che finirai per lavorare di più per rimanere nella stessa zona per una corsa più lunga, il che vanifica lo scopo e potrebbe facilmente demotivare i corridori più nuovi, a cui era abituato l'Apple Watch.

Quindi, di nuovo, perché lo stai facendo ora, Apple? Certo, il marchio ha migliorato gli algoritmi software con watchOS 9, il che significa che può determinare più accuratamente la frequenza cardiaca dal polso, il che potrebbe significare che potrebbe eliminare la deviazione della frequenza cardiaca... ma sembra improbabile. .

Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che il monitoraggio della frequenza cardiaca al polso non è mai stato più accurato dell'indossare una fascia toracica per misurare la frequenza cardiaca, qualcosa che Apple ammette apertamente (si apre in una nuova scheda) e solo con i recenti aggiornamenti del software Apple è possibile stia tranquillo. nella sua capacità di fornire dati accurati sulla frequenza cardiaca.

Dopotutto, l'allenamento della frequenza cardiaca è una funzionalità che Polar e Garmin offrono da anni ed è uno dei tanti vantaggi chiave di cui godono i loro utenti rispetto all'Apple Watch, quindi è strano che Apple lo abbia evitato per così tanto tempo.

Se la decisione di ritardare questa funzione si riduce alla precisione, ciò ha un po' più senso: rivali come Garmin spesso promuovono l'uso di un cardiofrequenzimetro basato sul torace (e ne fanno uno proprio) dove Apple lo fa raramente. sono pari. in grado di collegarne uno e probabilmente non vuoi denigrare il tuo hardware nell'orologio spingendo la necessità di collegare accessori per ottenere il massimo da esso.

potere al popolo

Screenshot del keynote del WWDC 2022 di Apple

Le nuove metriche di corsa sono benvenute, ma sono sorprendenti nel loro aspetto improvviso. (Credito immagine: futuro)

C'è un altro mistero: la nuova metrica della potenza di corsa di Apple. È in qualche modo sorprendente, seguendo le orme di altri marchi di fitness di fascia alta per raggiungere la potenza di corsa senza la necessità di un sensore aggiuntivo nella scarpa o simili.

Ciò che l'orologio traccia con potenza, utilizzando la sua capacità di tracciare il tuo movimento, è la forza che espelle ad ogni passo, dando un risultato in watt, una misura comune di potenza su molte piattaforme.

Il monitoraggio della potenza di corsa è teoricamente una misura migliore delle prestazioni rispetto alla frequenza cardiaca. Ricorda che non esiste un modo universale per monitorare l'energia, allo stesso modo in cui otterrai conteggi di passi diversi con diverse fasce di fitness, ma finché Apple può essere coerente nella sua operazione di feedback energetico, questo dovrebbe essere un modo migliore per controllare. come stai lavorando nelle tue zone di frequenza cardiaca.

Non vedo l'ora di ottenere la versione finale di watchOS 9 su un nuovo Apple Watch entro la fine dell'anno e provare le nuove metriche; se funzionano bene, posso perdonarli per non essere stati lì fino ad ora, ma credo ancora che Apple abbia deliberatamente nascosto queste funzionalità per qualche motivo.

(*9*) Apple Watch ha ancora molta strada da fare per battere i migliori orologi Garmin, ma avrebbe potuto avvicinarsi un po' con questi aggiornamenti.

Condividi questo